Lunedì 26 Settembre 2022 | 12:41

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,81%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,16%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,78%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,39%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,04%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,02%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,51%

Movimento 5 Stelle

 

Al Tar

Vaccini, botta e risposta Emiliano-Sisto: «Governo ha cambiato idea». «Puglia, dati sconfortanti»

Sisto (Fi): Emiliano infatuatodai grillini solo per interessi

Il governatore e il sottosegretario alla giustizia, «confronto» a distanza

19 Marzo 2021

Redazione on line

Botta e risposta tra il Presidente della Regione, Michele Emiliano, e il sottosegretario alla Giustizia, Francesco Paolo Sisto sul tema vaccini. Il confronto è avvenuto a distanza nel corso dell'inaugurazione dell'anno giudiziario al Tar che si è svolto in modalità telematica.

A proposito del cambio di priorità stabilito dal Governo ( che ha scelto il criterio anagrafico piuttosto che altri), il Governatore - che ieri ha evidenziato i dati della Puglia prima per inoculazioni - ha detto: «La Regione li voleva vaccinare prima perchè consapevole che la situazione era identica a quella delle aule scolastiche», ma «il governo si è così spaventato di vaccinare magistrati e avvocati da cambiare piano vaccinale».

Non si è fatta attendere la replica del sottosegretario, anche lui intervenuto alla cerimonia in modalità remoto. «Credo che le campagne vaccinali vadano gestite con maggiore attenzione e con maggiore programmazione. I dati della Puglia non sono affatto confortanti. Le scelte sono state difficili, mi rendo conto, ma a volte poco condivisibili. Le cose basta dirle prima, farle prima e programmarle in modo sinergico rispetto alle scelte del Governo». 

E ha aggiunto: «Non vedo nessuno scontro tra Governo e Regioni, ognuno faccia il suo e si assuma le sue responsabilità». "Quello che dico al presidente della Regione e ai presidenti di tutte le Regioni - ha aggiunto - è evitiamo qualsivoglia attribuzione di responsabilità e cerchiamo di fare insieme tutto quello che è possibile per risolvere i problemi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725