Lunedì 19 Aprile 2021 | 05:48

NEWS DALLA SEZIONE

Maltempo
Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

 
Lotta al virus
Vaccini, Puglia è quarta per somministrazioni: stop a siero a sportello per la fascia d'età 79 - 60 anni

Vaccini, Puglia è quarta per somministrazioni: stop a siero a sportello per la fascia d'età 79 - 60 anni

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 12.694 nuovi casi e 251 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 12.694 nuovi casi e 251 morti nelle ultime 24 ore

 
Il caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
Il bollettino regionale
Covid in Puglia, 1278 nuovi positivi su oltre 10mila tamponi: 17 i morti. Tasso di positività al 12,5%

Covid in Puglia, 1278 nuovi positivi su oltre 10mila tamponi: 17 i morti. Tasso di positività al 12,5%

 
I dati
Covid mette ko il settore dei matrimoni vip dall'estero: -90%, anche in Puglia

Covid mette ko il settore dei matrimoni vip dall'estero: -90%, anche in Puglia

 
L'intervista
Vitto: «La Regione Puglia ci aiuti con i fondi di rotazione»

Vitto: «La Regione Puglia ci aiuti con i fondi di rotazione»

 
Il caso
Depositi nucleari in Puglia: «solo errori, rischi e danni». No tombale della Regione

Depositi nucleari in Puglia: «solo errori, rischi e danni». No tombale della Regione

 
Serie C
Bari-Palermo: segui con noi la diretta

Bari-Palermo: finisce in pareggio, 2-2. Rivedi la diretta

 
Lotta al virus
Puglia, esaurite le scorte Pfizer: da domani i vaccini rallentano ma giovedì arriva Figliuolo

Puglia, esaurite le scorte Pfizer: da domani i vaccini rallentano ma giovedì arriva Figliuolo

 
Il caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 

Il Biancorosso

Serie c
Calcio Bari, Carrera: con Palermo buona prestazione di carattere

Calcio Bari, Carrera: con Palermo buona prestazione di carattere

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMaltempo
Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

 
TarantoIl caso
Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Portale dello Ionio: tutti con AstraZeneca

Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Porta dello Ionio: tutti con AstraZeneca

 
LecceIl caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
BatIl caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
MateraIl virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
PotenzaIl caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
FoggiaIl caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 

i più letti

Dopo le elezioni

Regionali Puglia, Tar cancella due seggi alla maggioranza di Emiliano: passa a 27

Accolti ricorsi due consiglieri centrodestra ma anche del Pd De Santis che entra in consiglio

Consiglio Regionale Puglia, protesta su ddl omotransfobia: «Stop discrminazioni»

(foto Luca Turi)

BARI - La maggioranza di centrosinistra in Consiglio regionale perde due seggi e scende da 29 a 27. Lo ha stabilito il Tar di Bari, che ha accolto i ricorsi presentati da due esponenti del centrodestra, Vito De Palma e Antonio Scalera, ma anche quello di Domenico De Santis (Pd). Tutti e tre dovrebbero entrare in via Gentile, ma per capire chi perde il posto bisognerà attendere la correzione dei risultati elettorali che sarà oggetto di un'altra udienza fissata all'8 luglio. Bisognerà infatti rifare i conti per assegnare i 27 seggi della coalizione di Emiliano: i giudici amministrativi hanno anche accolto il ricorso incidentale di Michele Mazzarano (Pd). Questo dovrebbe comportare che il Pd sale a 16 seggi (da 15), i Popolari scendono a 5 (da 7) e Con scende a 6 (da 7): in queste ultime due liste dovrebbero uscire Pendinelli e Longo, mentre è più complicato stabilire quello che accadrà nel Pd perché bisogna tenere conto degli altri ricorsi pendenti.

Il Tar si è riservato le motivazioni della decisione, spiegando però nel dispositivo che il premio di maggioranza va «ricalcolato al netto dei voti ottenuti dalle liste che all’interno della coalizione vittoriosa non hanno superato la soglia del 4%». I giudici (presidente Carlo Dibello ed estensore Giacinta Serlenga) hanno demandato al prefetto di Bari, quale commissario ad acta, la «rinnovazione dell’intero subprocedimento di assegnazione dei 27 seggi, ivi compresa la ripartizione interna dei seggi spettanti alla coalizione di maggioranza». I giudici infatti, oltre ad aver accolto il ricorso principale dei candidati non eletti del centrodestra, hanno anche accolto - di qui la diversa ripartizione dei seggi tra le liste del centrosinistra - il ricorso incidentale presentato da Michele Mazzarano (Partito democratico). Il Tar ha fissato all’8 luglio l’udienza conclusiva per la correzione dei risultati elettorali e la proclamazione degli eletti. 

«Il Tar ci ha dato ragione, accogliendo i ricorsi presentati: così, cresce il gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale con l’ingresso di Vito De Palma, di Ginosa ed eletto nella circoscrizione di Taranto. Una notizia che ci riempie di gioia e facciamo gli auguri di buon lavoro a lui, ma anche al consigliere regionale Scalera, eletto nella lista «La Puglia Domani». Lo dichiarano il commissario regionale di Forza Italia, Mauro D’Attis, e il vice commissario Dario Damiani. «Da oggi, il centrodestra in Consiglio recupera i suoi legittimi spazi ed il suo peso e questa per noi è una vittoria collettiva. Una vittoria della Puglia», concludono.

ECCO CHI RISCHIA - I provvedimenti del Tar Puglia ridisegnano la composizione del Consiglio regionale pugliese, con la maggioranza di centrosinistra che perde due seggi scendendo a 27 consiglieri in favore del centrodestra che sale a 17. Resta comunque solida la maggioranza di Emiliano che può comunque contare sul sostegno, acquisito dopo le elezioni, di quattro dei cinque consiglieri M5s che sono entrati in maggioranza.

Ma anche all’interno della coalizione che sostiene il governatore Michele Emiliano potrebbero cambiare le cose. Bisognerà, però, attendere maggio quando verranno discussi altri due ricorsi, quelli presentati dai candidati Sergio Blasi e Teresa Cicolella, entrambi del Pd, per avere la certezza della composizione finale dell’Assise. La proclamazione dei nuovi eletti avverrà il prossimo luglio, tocca alla prefettura effettuare i nuovi conteggi.

Al momento, le uniche certezze sono che le liste civiche di «Popolari con Emiliano» e «Con Emiliano» perdono complessivamente tre seggi, due in favore del centrodestra e uno in favore del Pd. Gli esclusi saranno due del gruppo Popolari (a rischio Mario Pendinelli e Francesco La Notte) e uno di Con Emiliano, a rischio Peppino Longo. Entreranno, invece, con certezza Domenico De Santis (Pd), Vito De Palma (Forza Italia) e Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani). A maggio, come detto, però, verranno discussi i ricorsi di Blasi e Cicolella che potrebbero incidere solamente all’interno dello stesso Pd: a rischio, in questo caso, sono Michele Mazzarano e Ruggiero Mennea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie