Martedì 24 Novembre 2020 | 02:45

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza sanitaria
Coronavirus, 150 nuove Usca pronte a partire in Puglia

Coronavirus, 150 nuove Usca pronte a partire in Puglia

 
Ospite a Otto e Mezzo
Covid 19, Conte : «Riapriremo scuole prima di Natale, ma no a vacanze sulla neve»

Covid 19, Conte : «Scuole aperte prima di Natale, ma no a vacanze sulla neve»

 
Il caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
Il caso
Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

Processo ex Ilva, uno dei pm è positivo al Covid ma si avanti

 
A Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
Tennis
Pellegrino sfata un tabù in Puglia si può volare

Pellegrino sfata un tabù in Puglia si può volare

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 22.930 nuovi casi e 630 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 22.930 nuovi casi e 630 morti nelle ultime 24 ore

 
emergenza coronavirus
Individuati «Covid hotel» in Puglia per 217 posti: strutture assenti nella BAT e nel Tarantino

Individuati «Covid hotel» in Puglia per 217 posti: strutture assenti nella BAT e nel Tarantino

 
La decisione
Bari, assolto ex amministratore unico Adp da accusa di truffa: «il fatto non sussiste»

Bari, Tribunale assolve ex amministratore unico Adp da truffa: «Fatto non sussiste»

 
dati regionali
Covid in Puglia, giornata nera: 40 morti e 980 nuovi casi (25% sui test). Foggia e Bat in crisi

Covid in Puglia, giornata nera: 40 morti e 980 nuovi casi (25% sui test). Intensive al 42%. Barletta, finiti posti al cimitero

 
dati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

Lo scandalo

La svendita delle masserie nel «crac» di Vito Fusillo

PopBari, la Procura indaga sui fondi utilizzati per l’acquisto di Melograno e Peschiera: anche finanziamenti della Regione

La svendita delle masserie nel «crac» di Vito Fusillo

La cessione della controllata Soiget, quella che ha in pancia le attività turistiche del gruppo di Vito Fusillo, potrebbe aver contribuito per quasi 30 milioni al «buco» di Fimco, la società fallita insieme a Maiora in un crac da oltre 450 milioni che ha coinvolto Popolare di Bari. E ora la Procura accende un faro proprio su quegli immobili, e in particolare sui soldi: non solo quelli di PopBari, ma anche quelli della piccola Bcc di Conversano e (soprattutto) sui fondi pubblici della Regione.
Per l’acquisizione del Melograno di Monopoli, una delle più belle masserie della Puglia, nel 2018 la Soiget ha infatti beneficiato di un contributo regionale di 1,4 milioni sul cosiddetto «Titolo II». Altri soldi pubblici (circa 7 milioni) sono poi arrivati al gruppo di Vito Fusillo per la costruzione dell’hotel Cala Ponte e per il porto turistico di Polignano, un’operazione da 25 milioni cominciata nel 2013. E il giro che ha portato Soiget fuori dal perimetro di Fimco costituisce una delle ipotesi di concorso in bancarotta fraudolenta dissipativa a carico di Vito e Giacomo Fusillo, padre e figlio, oltre che di Marco e Gianluca Jacobini, ex vertici della Popolare di Bari, e del commercialista Elio Giacovelli.

Soiget è infatti proprietaria di numerosi complessi turistici come «La Peschiera» e «Il Melograno», oltre che del lido «Le Tamerici». Nel 2017 la società è stata ceduta da Fimco a Giacomo Fusillo per due milioni di euro, di cui 50mila euro di anticipo e il resto in 10 rate annuali da 195mila euro senza interessi, quindi è passata alla Sesto Elemento, altra società sempre riconducibile a Giacomo Fusillo, ed ha ottenuto da Fimco (che poi fallirà nel 2019) la gestione del ramo d’impresa con il lido Losciale e l’hotel Cala Ponte di Polignano.

Il risultato di questa operazione, secondo il procuratore aggiunto Roberto Rossi e il pm Lanfranco Marazia, è che il patrimonio immobiliare di Fimco è stato «segregato» sottraendolo ai creditori in cambio di pochi spiccioli e di una rateizzazione molto lunga. Vito Fusillo (sottoposto a interdizione come Marco Jacobini, mentre i figli Giacomo e Gianluca sono tuttora ai domiciliari) ne ha parlato il 6 ottobre nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al gip Luigia Lambriola: la tesi difensiva è che la vendita servisse per «staccare» le attività turistiche da Fimco, già compromessa finanziariamente e dunque non più affidabile, creando un nuovo gruppo indipendente riconducibile a Giacomo Fusillo. «Dopo che Soiget era diventata di Giacomo Fusillo - ha spiegato Vito Fusillo rispondendo alle domande del pm Marazia -, ha comprato anche la Peschiera. I soldi per la Peschiera li ha messi sempre la Bcc (di Conversano, ndr). Perciò l’acquisizione è stata fatta totalmente con garanzie proprie di Giacomo Fusillo».

L’accusa però legge l’operazione in modo diverso, rilevando i finanziamenti che Bpb ha erogato alla Soiget tra cui un mutuo da 5,3 milioni dell’aprile 2018: soldi che Soiget avrebbe utilizzato per rimborsare i prestiti della (allora) controllante Fimco, concedendo in cambio alla Popolare (che in precedenza però aveva solo un credito al chirografo per lo scoperto di conto corrente della Fimco) un’ipoteca sulle due masserie «a detrimento - scrive l’accusa - della par condicio creditorum». Non a caso il fondo maltese Futura, che aveva finanziato Fimco e Maiora per 25 milioni l’una, ha poi avviato un’azione revocatoria con l’obiettivo di far dichiarare nulla (anche) la vendita di Soiget facendone sequestrare le quote e chiedendo - tra l’altro - il pignoramento di Cala Ponte e di alcuni capannoni del Baricentro di Casamassima. La vendita di Soiget a Giacomo Fusillo è una operazione che la stessa Banca Popolare - in base ai documenti all’epoca sequestrati dalla Finanza - ritenne avventata, tanto da contestarne l’autorizzazione all’allora capo dei crediti Nicola Loperfido (pure lui ai domiciliari) e ipotizzare una transazione con il fondo maltese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie