Mercoledì 12 Agosto 2020 | 14:26

NEWS DALLA SEZIONE

FONDI PUBBLICI
Puglia, la guerra degli studios: Afc attacca i suoi ex manager

Puglia, la guerra degli «studios»: Afc attacca i suoi ex manager

 
contagi
Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

 
IL CASO
Cambia tutto dopo il flop delle Usca: «Ci aiuteranno su test e vaccinazioni»

Puglia, cambia tutto dopo il flop delle Usca: «Ci aiuteranno su test e vaccinazioni»

 
l'episodio
Monopoli, guasto in ospedale: perse 400 sacche di sangue

Monopoli, guasto in ospedale: perse 400 sacche di sangue

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata nessun nuovo contagio: una sola persona ancora ricoverata

Coronavirus, in Basilicata nessun nuovo contagio: una sola persona ancora ricoverata

 
nel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
a roma
De Tullio, il 19enne barese con le braccia d'argento

Nuoto, subito Puglia al Sette Colli: De Tullio argento, bronzo alla Di Liddo e al lucano Acerenza

 
SERIE B
Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il Francese Riviere

Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il francese Riviere

 
nel salento
Migranti sbarcano all'alba a Porto Selvaggio: alcuni fuggono, tampone per gli altri

Migranti sbarcano a Porto Selvaggio: alcuni fuggono, tampone agli altri

 
carabinieri
Movida selvaggia sul Gargano: droga e armi, nei bar niente mascherine, denunce e multe

Movida selvaggia sul Gargano: droga e armi, nei bar niente mascherine, denunce e multe

 
agricoltura
Maltempo a Foggia: danni fino al 70% alla produzione di pomodori, allarme Coldiretti

Maltempo a Foggia: danni fino al 70% alla produzione di pomodori, allarme Coldiretti

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baricontagi
Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
Foggiala decisione
Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

 
BrindisiTRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
TarantoLA NOMINA
L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

1970-2020

Bari, 50 anni del Consiglio Regionale della Puglia: inaugurata mostra

La cerimonia di inaugurazione si è tenuta nella nuova sede di via Gentile, con il presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo

Bari, 50 anni del Consiglio Regionale della Puglia: inaugurata mostra

BARI - E’ stata inaugurata oggi la mostra «50 anni del Consiglio regionale della Puglia», nel cinquantenario della prima seduta, il 13 luglio 1970. Il percorso espositivo, allestito dal Consiglio regionale in collaborazione con la Fondazione Gramsci, è corredato da 22 pannelli con fotografie conservate nell’Archivio iconografico del Consiglio e articoli di periodici locali. La cerimonia di inaugurazione si è tenuta nella nuova sede di via Gentile, con il presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo.

L'esposizione è completata da un video di circa 30 minuti che ripercorre le dieci legislature, con sequenze delle sedute dell’assemblea, tratti dagli archivi del Consiglio regionale. I 22 pannelli, invece, propongono approfondimenti sulle fonti normative, sullo Statuto della Regione Puglia, stemma e gonfalone. Un pannello è per i «Primi anni: alla ricerca di un’identità», seguito da altri con i principali avvenimenti, tra date, descrizioni e nomi dei presidenti di Regione e del Consiglio regionale o sulle leggi approvate per ogni settore produttivo e gli appuntamenti nazionali e internazionali che hanno visto la Regione Puglia protagonista.

LOIZZO:«AUTONOMIA DANNEGGEREBBE SUD» - «Oggi vogliamo lanciare ancora una volta la nostra preoccupazione e il nostro dissenso contro la cosiddetta autonomia differenziata, quella scelta sciagurata, per fortuna stoppata, che avrebbe semplicemente portato un’ulteriore divisione del Paese e marginalizzazione del Mezzogiorno. Quella spinta la vedo molto attutita e spero che si possa completamente mettere da parte, perché di tutto abbiamo bisogno in questo Paese in questo momento drammatico tranne che di determinare ulteriore lacerazione e divisione».

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, in occasione della inaugurazione della mostra. «Avremmo voluto dedicare a questi 50 anni momenti di approfondimenti e di riflessione con il mondo universitario, dell’economia, della scuola. Purtroppo - ha detto Loizzo - l’emergenza sanitaria ci ha costretti a ridurre le celebrazioni in maniera più sobria. Oggi vogliamo ricordare questi 50 anni intesi, con luci e ombre. C'era e rimane il problema del rapporto tra Stato e Regioni, questione ancora non del tutto risolta. Io penso che dopo il Titolo V c'è materia ancora di discussione, perché la soluzione che fu data attraverso decine di materie concorrenziali produce a volte inerzie, a volte contenziosi e io credo che debba essere ridefinito meglio il rapporto tra Stato e Regioni, così come avrebbe bisogno di manutenzione il rapporto tra Regioni ed enti locali, cioè come la Regione deve tornare ad essere il centro principale di programmazione, legislazione, indirizzo e lasciare agli enti locali la gestione, dentro ovviamente un principio di sussidiarietà molto più armonico».

 SORICE, TESTIMONE PRIMA SEDUTA IN PUGLIA - «In quegli anni in Puglia c'erano movimenti rivoluzionari, venivamo dalle contestazioni del '68, c'era l’inizio della volontà di secessione delle regioni del Nord. Allora le forze politiche capirono che la Regione poteva essere una risposta istituzionale a questa volontà dei cittadini di partecipare alla vita democratica. Noi ci sentimmo responsabilizzati di questa nuova fase della nazionale». Lo ha detto Vincenzo Sorice, ex sottosegretario alle poste e alla giustizia, tra il 1988 e il 1992, e prima ancora consigliere e assessore regionale della Puglia dal luglio 1970.

Sorice partecipò alla prima seduta del Consiglio regionale pugliese il 13 luglio 1970, celebrata oggi nel suo 50/o anniversario con una mostra nella nuova sede consiliare di via Gentile. «Come in tutte le cose - ha detto Sorice partecipando alla cerimonia per il cinquantenario dell’istituzione della Regione Puglia - vi sono positività e negatività. Le positività sono rappresentate dal fatto che oggi c'è una maggiore partecipazione democratica dei cittadini alla vita del Paese, ma ci sono le negatività che la macchina burocratica porta con sé. Quindi dobbiamo stare attenti a non trasformare il decentramento politico in decentramento amministrativo, che sarebbe la fine delle Regioni».

MORGANTE: «FATTO TANTO PER LA COMUNITA'» - «Questo ufficio di presidenza ha fatto tantissimo per la comunità pugliese, uno su tutto è il fondo da 1 milione e 400 mila euro per la ricerca sulle malattie rare, un fiore all’occhiello di un ufficio di presidenza che ha cercato di essere presente». Lo ha detto Luigi Morgante, segretario dell’ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Puglia, in occasione della cerimonia per il cinquantenario dell’istituzione della Regione.

«Questa cerimonia - ha detto Morgante - è di straordinaria importanza perché va a ripercorrere 50 anni di vita amministrativa regionale. Io ho avuto l’onore e il privilegio di sedere nell’ufficio di presidenza in questa decima legislatura e ho vissuto il passaggio dalla vecchia sede alla splendida e nuova sede. Vedere oggi dove siamo e da dove siamo partiti e un segnale inequivocabile di come si sia evoluta la Regione Puglia e ci auguriamo che nelle prossime legislature migliori ancora».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie