Giovedì 06 Agosto 2020 | 09:29

NEWS DALLA SEZIONE

Treni e disagi
Maltempo, circolazione ferroviaria in tilt nel tratto Termoli-San Severo

Maltempo, circolazione ferroviaria in tilt nel tratto Termoli-San Severo

 
Allarme covid 19
Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

 
La decisione
Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
Maltempo
I temporali non abbandonano la Puglia: allerta gialla estesa di 48 ore

I temporali non abbandonano la Puglia: allerta gialla estesa di 48 ore. Annullato concerto del Petruzzelli

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, balzo in avanti dei contagi: 384 nuovi casi e 10 morti

Coronavirus Italia, balzo in avanti dei contagi: 384 nuovi casi e 10 morti

 
Il caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
Verso il voto
Regionali 2020, Emiliano presenta «Futuro in corso»: «Scriviamo insieme la nuova Puglia»

Regionali 2020, Emiliano presenta «Futuro in corso»: «Scriviamo insieme la nuova Puglia»

 
Eroe per un giorno
Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

 
L'evento
Bari, Ordine Avvocati e Fratres per un pomeriggio di donazione straordinaria di sangue

Bari, Ordine Avvocati e Fratres per un pomeriggio di donazione straordinaria di sangue

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLe nuove professioni
Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

 
MateraAllarme covid 19
Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

 
BariIl caso
In due sul monopattino a Bari: filmati e multati dalla Polizia 

In due sul monopattino a Bari: filmati e multati dalla Polizia

 
PotenzaL'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
LecceIl caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 
FoggiaL'iniziativa
Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

 
BatIl caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
BrindisiAMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 

i più letti

Analisi

Bari senza attenuanti. Serie B senza se e senza ma

Comincia la «fase-due». E non c’è alternativa che tenga: il Bari deve tagliare il traguardo della Serie B

Il presidente del Bari Luigi  De Laurentiis

Comincia la «fase-due». E non c’è alternativa che tenga: il Bari deve tagliare il traguardo della Serie B. Altro non è previsto, altro equivarrebbe a una sonora bocciatura del progetto messo in piedi dalla società dei De Laurentiis più o meno nello scorso luglio, quando rilevarono all’asta il club «bruciato» dall’ideologia «giancasperiana».

Dopo una primavera trascorsa a parare i colpi di chi ha provato a chiudere la stagione anzitempo con promozioni e retrocessioni dettate da calcoli al limite delle possibilità umane, vicenda nella quale il club si è difeso eccellentemente facendo valere le proprie ragioni, cioé quelle del campo, da oggi tocca proprio al campo stabilire la verità. Indicare senza mezzi termini chi merita la Serei B e perché la merita. E il Bari da questa rincorsa non puà assolutamente chiamarsi fuori.

Oggi per la squadra di Vivarini iniza un mini torneo dal quale dovrà per forza di cose venirne fuori da trionfatrice.

Un gradino alla volta, certo. E la Ternana piena zeppa di ex non è davvero l’avversario migliore che l’urna potesse regalare al Bari. Ma è bene togliersi il dente subito, come si usa dire. Perché fatti fuori gli umbri, la strada si farebbe in discesa. Fra maggiore consapevolezza nei propri mezzi e, allo stesso tempo, l’immagine di robustezza trasmessa al resto della comitiva. La Serie B non può aspettare. La piazza non può aspettare. Anche l’economia cittadina non può aspettare. E forse neppure i De Laurentiis, considerato l’investimento fatto sulla squadra nel corso della doppia sessione di mercato.

Della B, qui a Bari, abbiamo un po’ tutti un ricordo lontano. I due anni a zonzo per i campi di periferia del Sud e del profondo Sud, tutti rispettabilissimi e tutti contenitori di piccole e grandi storie, hanno annacquato i ricordi. Un po’ come il tempo ruba i contorni ad una fotografia, come direbbe Renato Zero. Ma quanto sia importante la B per tutta la città e per tutto l’hinterland, non è un mistero. Non è un mistero quanto sia torneo affascinante e sorprendente, serbatoio imprescindibile e fucina di giovani talenti. Creatore di favole romantiche stile Carpi, Crotone, Frosinone, finite poi tutte in A.

Riapre il San Nicola, ovviamente non per tutti e questo proverà il Bari del dodicesimo uomo in campo. Dove eravamo rimasti? Alla sofferta vittoria contro l’Avellino il primo giorno di marzo, prima del pari di Catanzaro e del lockdown. Altro misterioso avversario. La lunga inattività quanto potrà incidere? Quanto potrà determinare davanti a un avversario già rodato da Coppa Italia e due turni di playoff?

Ma poco importa. Mandato giù il bococne amaro di un campionato non vinto perché la Reggina ha fatto di più e meglio, c’è adesso l’uscita, anzi l’entra di emergenza. Due sole parole: vietato fallire. Il resto non conta. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie