Mercoledì 12 Agosto 2020 | 14:41

NEWS DALLA SEZIONE

FONDI PUBBLICI
Puglia, la guerra degli studios: Afc attacca i suoi ex manager

Puglia, la guerra degli «studios»: Afc attacca i suoi ex manager

 
contagi
Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

 
IL CASO
Cambia tutto dopo il flop delle Usca: «Ci aiuteranno su test e vaccinazioni»

Puglia, cambia tutto dopo il flop delle Usca: «Ci aiuteranno su test e vaccinazioni»

 
l'episodio
Monopoli, guasto in ospedale: perse 400 sacche di sangue

Monopoli, guasto in ospedale: perse 400 sacche di sangue

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata nessun nuovo contagio: una sola persona ancora ricoverata

Coronavirus, in Basilicata nessun nuovo contagio: una sola persona ancora ricoverata

 
nel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
a roma
De Tullio, il 19enne barese con le braccia d'argento

Nuoto, subito Puglia al Sette Colli: De Tullio argento, bronzo alla Di Liddo e al lucano Acerenza

 
SERIE B
Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il Francese Riviere

Lecce prepara il pressing: sul taccuino degli attaccanti Vido e il francese Riviere

 
nel salento
Migranti sbarcano all'alba a Porto Selvaggio: alcuni fuggono, tampone per gli altri

Migranti sbarcano a Porto Selvaggio: alcuni fuggono, tampone agli altri

 
carabinieri
Movida selvaggia sul Gargano: droga e armi, nei bar niente mascherine, denunce e multe

Movida selvaggia sul Gargano: droga e armi, nei bar niente mascherine, denunce e multe

 
agricoltura
Maltempo a Foggia: danni fino al 70% alla produzione di pomodori, allarme Coldiretti

Maltempo a Foggia: danni fino al 70% alla produzione di pomodori, allarme Coldiretti

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baricontagi
Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
Foggiala decisione
Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

 
BrindisiTRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
TarantoLA NOMINA
L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

Editoria

Il ritorno dei giornali con la tazzina di caffè

Sì della Conferenza Regioni anche nei barbieri. Plauso della Fieg

edicola

In un Paese che legge poco, che si fa? Si cerca di scoraggiare ancora di più la lettura. Sembra un controsenso, ma è la realtà delle cose nell’Italia 2020. Ricorderete tutte le difficoltà frapposte all’apertura delle edicole, nel periodo più acuto della pandemia. Sindaci in preda a un delirio di onnipotenza che ignoravano i decreti del governo che prevedevano l’apertura di farmacie ed edicole, e imponevano nei Comuni la chiusura dei punti vendita-. Per non parlare del giro di vite ai danni di bar, sale da barba, parrucchieri: vietato leggere, vietato informarsi,

Ora, dopo una assenza forzata di oltre tre mesi, quotidiani e periodici tornano nei bar, e nelle sale d’attesa di barbieri e parrucchieri. Potrà così riprendere l’amata consuetudine degli italiani di leggere al mattino i propri quotidiani preferiti mentre si degusta la tazzina di caffè al tavolino o al banco del bar di fiducia.

La Conferenza delle Regioni aggiunge così un altro tassello per il ritorno alla normalità dopo il blocco per l' emergenza Covid. Sarà di nuovo possibile sfogliare giornali e riviste in bar, ristoranti, strutture ricettive, barbieri e parrucchieri, oltre a giocare a carte nei bar e nei circoli ricreativi. Tutto a patto che si igienizzino le mani e, nel caso della distanza ravvicinata, si usino le mascherine. Il provvedimento che vietava ai titolari delle attività economiche di consentire la lettura nei propri locali di giornali e riviste, era stato disposto dai decreti che, nelle settimane più critiche della diffusione del Coronavirus, avevano indicato dalle restrizioni finalizzate al contenimento della diffusione del contagio. Anche dalla Fieg è arrivato il plauso all’iniziativa. «I giornali, anche negli esercizi pubblici – ha detto Andrea Riffeser, presidente della Federazione degli editori – sono garanzia di informazione di qualità per i cittadini e presidio contro le fake news».

Che dire, la soddisfazione più diffusa e convinta arriva sicuramente dai lettori. Specie nel Sud è radicata la lettura del quotidiano mentre si fa colazione al bar, gustando irresistibile cappuccino. La lettura del giornale offre mille spunti di conversazione, di discussione. Rappresenta forse il momento più intenso di partecipazione democratica, di confronto con i propri amici e conoscenti. Commentare la dichiarazione di un premier, di un leader, di un sindaco, mentre si fa colazione, è una virtù civica che solo le società avanzate possono concedersi. Soprattutto in Puglia, la lettura del giornale al bar raggiunge strati sociali assai vasti e tocca cifre straordinarie che, se fossero un po’ più sbilanciate verso l’acquisto diretto, personale, in edicola, consentirebbero ai bilanci delle aziende editoriali di respirare meglio. In ogni caso, meglio sapere di avere tanti lettori affezionati che, ogni giorno, si strappano letteralmente le pagine dei giornali tra i tavolini di bar e luoghi di ritrovo, che essere accompagnati dall’indifferenza del pubblico.

Peccato che questa decisione di ripristinare lo status quo per i giornali nei bar e nelle barberie sia arrivata in ritardo. In ogni caso, meglio tardi che mai. Sperando che sia la prima e l’ultima volta che si restringa la lettura e l’informazione, che stanno alla democrazia come il sole sta alla luce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie