Lunedì 03 Agosto 2020 | 14:10

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista rosa
Dallapé, tuffi di passione. Tokyo è il grande sogno

Francesca Dallapé, tuffi di passione. Tokyo è il grande sogno

 
calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
orrore nel tarantino
Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

 
il bollettino
Coronavirus, in Puglia 9 nuovi casi, tra Bari, Lecce e Foggia, su 865 test

Coronavirus, in Puglia 9 nuovi casi, tra Bari, Lecce e Foggia, su 865 test

 
post-Covid
Ansia e panico, salute mentale a prova di virus

Ansia e panico, salute mentale a prova di Coronavirus: in aumento i disagi psicologici

 
Legge elettorale
Bari, doppia preferenza al via l'iter alla Camera

Doppia preferenza, parte oggi l'iter per l'approvazione

 
Ostaggi Selvaggi
Di Cagno Abbrescia: «Io ex sindaco in cerca d'acqua»

Di Cagno Abbrescia: «Io ex sindaco di Bari, ora in Aqp»

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata positiva una badante della Moldavia, asintomatica, su 277 test

Coronavirus, in Basilicata positiva una badante della Moldavia, asintomatica, su 277 test

 
nel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
Tarantoorrore nel tarantino
Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

 
Brindisil'episodio
Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 
BariFase 3
Un barese formerà i medici serbi

Un barese formerà i medici serbi per il trattamento del Coronavirus

 
Potenzala scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Leccenel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 

i più letti

La polemica

Voti di scambio per le regionali, Laricchia (M5S): «Emiliano ha sempre girato la testa dall'altra parte»

La candidata pentastellata alla presidenza della Regione accusa l'attuale governatore

Voti di scambio per le regionali, Laricchia: «Emiliano ha sempre girato la testa dall'altra parte»

BARI - «Ne rimarrà soltanto uno… ormai abbiamo perso il conto degli assessori indagati in cinque anni di Giunta Emiliano. Ultimo in ordine di tempo l’assessore Pisicchio per presunta corruzione: avrebbe favorito assunzioni in cambio di voti alle prossime regionali», così tuona Antonella Laricchia candidata alla presidenza della Regione Puglia per il Movimento 5 Stelle a proposito dell'inchiesta avviata ieri dalla Guardia di Finanza per corruzione e truffa che si dipana tra la Regione e il Comune di Bari. Sono una decina le persone indagate - tra cui l'assessore regionale all'Urbanistica, Alfonso Pisicchio - nell'inchiesta.  Perquisizioni e acquisizioni di documenti sono state effettuate nella segreteria politica di Pisicchio, in case e uffici degli indagati nonché nelle sedi di alcune società partecipate della Regione Puglia: Aeroporti di Puglia, PugliaSviluppo, InnovaPuglia e Irccs De Bellis di Castellana.

«Un tempo all'avviso di garanzia seguivano almeno le dimissioni, ma da quando tra gli indagati c'è anche lui, Emiliano ovviamente non ha più avuto il coraggio di chiederle. Più volte gli abbiamo chiesto di venire a riferire in Consiglio o nella commissione regionale di studio e inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia. Invece niente è stato fatto - sottolinea la Laricchia in una nota - Ringraziamo la magistratura per il lavoro che sta svolgendo e siamo sicuri verrà fatta la massima chiarezza. Serve però una risposta politica forte contro il voto di scambio. Quella che chiedevamo già dopo la condanna di 23 persone, molte delle quali affiliate al clan Di Cosola, che avrebbero tentato di condizionare l'esito delle regionali pugliesi 2015 procurando voti in cambio di denaro, a Natale Mariella, candidato con la lista 'Popolari' a sostegno di Michele Emiliano. Ma l'ex magistrato si è ben guardato dal dire anche solo una parola. Presto lanceremo iniziative per garantire un voto trasparente e pulito. Solo così la Puglia potrà davvero cambiare», conclude poi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie