Domenica 13 Giugno 2021 | 15:33

NEWS DALLA SEZIONE

il bollettino
Coronavirus, in Puglia 13 giugno

Coronavirus, in Puglia 73 nuovi casi su 4mila test: primo giorno senza vittime

 
Nuova era
Lecce, presentato nuovo allenatore Baroni: «Pronto, prometto impegno e lavoro»

Lecce, presentato nuovo allenatore Baroni: «Pronto, prometto impegno e lavoro»

 
La comunicazione
Vaccini, anche in Puglia agli under 60 solo Pfizer e Moderna

Vaccini, anche in Puglia agli under 60 solo Pfizer e Moderna

 
L'intervista
Scalfarotto: «Troppo silenzio sulle mafie pugliesi»

Scalfarotto: «Troppo silenzio sulle mafie pugliesi»

 
Nel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
Ladro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
Nel Barese
Carbonara, accende in strada una batteria di fuochi d'artificio: denunciato

Carbonara, accende in strada una batteria di fuochi d'artificio: denunciato

 
Il gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
L'incidente
Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

Ancora sangue sulle strade del Salento, 11enne travolto mentre era in bici a S. Pietro in Lama

 
Il caso
Maltempo in Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

Maltempo nel Salento, dopo acquazzone crolla deposito attrezzi a Salve

 
Calcio
Euro 2020, paura per Eriksen: stramazza al suolo durante Danimarca-Finlandia, massaggio cardiaco in campo

Euro 2020, paura per Eriksen: malore durante Danimarca-Finlandia, è sveglio

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaNel Potentino
Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

Melfi, scritte e atti vandalici contro sede del Pd. Letta su Twitter: «Non ci fermiamo»

 
TarantoLadro seriale
Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

Taranto, 22 auto danneggiate in una sola notte per rubare dagli abitacoli: 57enne in carcere

 
BariNel Barese
Carbonara, accende in strada una batteria di fuochi d'artificio: denunciato

Carbonara, accende in strada una batteria di fuochi d'artificio: denunciato

 
LecceIl gip: manca la prova
Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

Covid, «Non contagiò paziente in studio»: archiviazione per un medico salentino

 
BrindisiIl virus
Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

Covid 19, a Brindisi due casi accertati di variante indiana

 
Materafelicità
Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

 

i più letti

FASE 2

Puglia, tornano i matrimoni con norme no-Covid

Bari parte oggi con il suo protocollo: solo i due sposini potranno non indossare la maschera. Bisognerà fornire l’elenco degli invitati

Puglia, tornano i matrimoni con norme no-Covid

BARI -  Il fatidico «sì» frenato dal covid19 ora riparte. In prima linea sui matrimoni ci sono Campania e Puglia, le due Regioni in cui la tradizione della celebrazione e della festa continua in maniera più forte e in cui c’è un indotto economico enorme. In Campania, ad esempio, Assocastelli stima un movimento di denaro di due miliardi l’anno tra location, catering, fotografi, regali, bomboniere, estetiste, parrucchieri e stilisti. Un comparto in cui lavorano migliaia di persone rimaste a lungo ferme.
Da qualche giorno sono ripartiti i riti civili a Napoli, nelle sale delle Municipalità, mentre a Bari riprendono da oggi rispettando le linee guida per la celebrazione emesse dal Comune: i matrimoni civili potranno svolgersi nella sala matrimoni in corso Vittorio Veneto e in altre sale cittadine per chi non vuole rimandare l’unione all’autunno o alla primavera 2021.

Le regole pugliesi prevedono ospiti, testimoni e fotografi con la mascherina, mentre gli sposi possono farne a meno durante la cerimonia, tenendosi a due metri di stanza dal celebrante e dopo essere stati tutti sottoposti a misurazione della temperatura e igienizzazione delle mani. Dovranno essere inoltre riorganizzati gli spazi per assicurare il mantenimento della distanza tra i partecipanti garantendo nella disposizione dei posti a sedere, il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e mezzo e se la distanza dal celebrante non potrà essere assicurata, la postazione dedicata al rito potrà essere dotata di divisori in plexiglass.

L’amore al tempo del covid19 funziona così, ma la ripartenza è giudicata lenta e gli operatori fanno pressione sulle istituzioni. «Serve subito un protocollo - avverte però Stefano Sgueglia, leader di Assocastelli, l’associazione delle dimore storiche ma anche alberghi dediti alle nozze - il 15 giugno è tardi, per organizzare un matrimonio ci vuole almeno un mese. Noi siamo già pronti con il distanziamento dei tavoli e possiamo dividere in due giorni i matrimoni affollati: se hai 200 ospiti farai un giorno la cerimonia con 100 parenti e il giorno dopo con 100 amici».

Gli organizzatori di matrimoni chiedono anche alle autorità religiose di autorizzare le nozze in chiesa di domenica, per smaltire l’arretrato. La Conferenza episcopale campana, intanto, ha dato il via libera a matrimoni e battesimi in chiesa, con un numero limitato di partecipanti, ma ancora nessuno ha detto «sì» davanti al sacerdote dopo il covid19.

IL PROTOCOLLO BARESE - Ecco nel dettaglio le norme licenziate dall’amministrazione comunale di Bari: ospiti, testimoni e fotografi (massimo due) con la mascherina, tranne gli sposi durante la cerimonia, tenendosi a due metri di stanza dal celebrante e dopo essere stati tutti sottoposti a misurazione della temperatura e a igienizzazione delle mani. I matrimoni potranno svolgersi nella sala matrimoni in corso Vittorio Veneto, nella chiesetta sconsacrata nella sede della delegazione Libertà, negli uffici di Stato civile dei quartieri Carbonara, Ceglie, Palese, Santo Spirito, Torre a Mare, nella sala consiliare di Palazzo di Città e sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio.

Sarà responsabilità dell’amministrazione comunale garantire, per ogni evento, la pulizia e l’igienizzazione dei luoghi, provvedere alla loro sanificazione periodica, fornire dispenser con soluzione idroalcolica e favorire il ricambio d’aria naturale negli ambienti interni. Bisognerà garantire, nella disposizione dei posti a sedere, il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro e mezzo, sia frontalmente sia lateralmente.

Se la distanza dal celebrante non potrà essere assicurata, la postazione dedicata al rito potrà essere dotata di divisori di sicurezza come schermi in plexiglas. Sarà proibito introdurre e somministrare cibi e bevande. I futuri sposi dovranno inviare, due giorni prima, l’elenco completo con l’indicazione del numero dei partecipanti, compresi i testimoni, fotografi e fiorai, che dovranno accedere alla struttura in modo controllato un’ora prima dell’evento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie