Giovedì 02 Luglio 2020 | 16:48

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le elezioni
Bri, un ticket Emiliano-M5s? Il Pd lo vuole, i grillini no

Regionali 2020 in Puglia, ticket Emiliano-M5s? Il Pd lo vuole, i grillini no

 
La polemica
Voti di scambio per le regionali, Laricchia: «Emiliano ha sempre girato la testa dall'altra parte»

Voti di scambio per le regionali, Laricchia (M5S): «Emiliano ha sempre girato la testa dall'altra parte»

 
Diritto allo studio
Bari, tutti in classe dal 1 settembre

Appello da Bari: «Riaprite le scuole già dal 1° settembre»

 
Il bollettino regionale
Puglia, sei giorni senza nuovi contagi e zero decessi: sempre più verso il «Covid free»

Puglia, sesto giorno senza contagi, zero anche i decessi: sempre più verso il «Covid free»

 
Ripartenza in sicurezza
Covid-19, in Puglia 137.740 tamponi in più entro dicembre

Covid-19, in Puglia 137.740 tamponi in più entro dicembre

 
L'incontro
Riapertura stadi Puglia, Emiliano: «Porterò la proposta al Governo»

Riapertura stadi Puglia, Emiliano: «Porterò la proposta al Governo»

 
la decisione
Marò, arbitrato dà ragione all'Italia: all'India preclusa giurisdizione sui 2 fucilieri

Caso Marò, l'arbitrato internazionale: i due fucilieri saranno giudicati in Italia
Conte: «Una buona notizia»

 
tragedia
Ugento, 74enne muore in mare, forse un malore

Ugento, 74enne muore in mare, forse un malore

 
calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 
dati regionali
Coronavirus in Basilicata, 254 tamponi tutti negativi: restano solo 2 contagiati in regione

Coronavirus in Basilicata, 254 tamponi tutti negativi: restano solo 2 contagiati in regione

 
fase 3
Puglia, dal 3 luglio riprendono sagre, feste e fiere locali: ecco l'ordinanza

Puglia covid free, Emiliano «riapre» sagre e feste in piazza. Ma occhio alle regole

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzacambio della guardia
Basilicata Vigili del fuoco, nominato nuovo direttore regionale

Basilicata, nominato nuovo direttore regionale Vigili del fuoco

 
BariLa vicenda ex Om
Ex Om carrelli

Bari, Ex Om: speranze schiacciate dagli eccessi di burocrazia

 
BrindisiAmbiente
Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

 
Tarantola reazione
Taranto vicenda marò, figlia Latorre: «Qualcuno dovrà chiedere scusa»

Taranto vicenda marò, figlia Latorre: «Qualcuno dovrà chiedere scusa»

 
LecceTurismo Vip
ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

ll sole e l’azzurro di Giorgia illuminano il mare di Gallipoli

 
MateraLe tradizioni religiose
Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro

Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro FOTO

 
Foggiaestorsioni in campagna
San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

 
BatVerso il voto
Andria, Nino Marmo ha deciso: si candida a sindaco Pastore

Andria, Nino Marmo ha deciso: si candida a sindaco. Forza Italia: «Si ritiri, deve rispettare i patti»

 

i più letti

FASE 2

Puglia, tornano i matrimoni con norme no-Covid

Bari parte oggi con il suo protocollo: solo i due sposini potranno non indossare la maschera. Bisognerà fornire l’elenco degli invitati

Puglia, tornano i matrimoni con norme no-Covid

BARI -  Il fatidico «sì» frenato dal covid19 ora riparte. In prima linea sui matrimoni ci sono Campania e Puglia, le due Regioni in cui la tradizione della celebrazione e della festa continua in maniera più forte e in cui c’è un indotto economico enorme. In Campania, ad esempio, Assocastelli stima un movimento di denaro di due miliardi l’anno tra location, catering, fotografi, regali, bomboniere, estetiste, parrucchieri e stilisti. Un comparto in cui lavorano migliaia di persone rimaste a lungo ferme.
Da qualche giorno sono ripartiti i riti civili a Napoli, nelle sale delle Municipalità, mentre a Bari riprendono da oggi rispettando le linee guida per la celebrazione emesse dal Comune: i matrimoni civili potranno svolgersi nella sala matrimoni in corso Vittorio Veneto e in altre sale cittadine per chi non vuole rimandare l’unione all’autunno o alla primavera 2021.

Le regole pugliesi prevedono ospiti, testimoni e fotografi con la mascherina, mentre gli sposi possono farne a meno durante la cerimonia, tenendosi a due metri di stanza dal celebrante e dopo essere stati tutti sottoposti a misurazione della temperatura e igienizzazione delle mani. Dovranno essere inoltre riorganizzati gli spazi per assicurare il mantenimento della distanza tra i partecipanti garantendo nella disposizione dei posti a sedere, il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e mezzo e se la distanza dal celebrante non potrà essere assicurata, la postazione dedicata al rito potrà essere dotata di divisori in plexiglass.

L’amore al tempo del covid19 funziona così, ma la ripartenza è giudicata lenta e gli operatori fanno pressione sulle istituzioni. «Serve subito un protocollo - avverte però Stefano Sgueglia, leader di Assocastelli, l’associazione delle dimore storiche ma anche alberghi dediti alle nozze - il 15 giugno è tardi, per organizzare un matrimonio ci vuole almeno un mese. Noi siamo già pronti con il distanziamento dei tavoli e possiamo dividere in due giorni i matrimoni affollati: se hai 200 ospiti farai un giorno la cerimonia con 100 parenti e il giorno dopo con 100 amici».

Gli organizzatori di matrimoni chiedono anche alle autorità religiose di autorizzare le nozze in chiesa di domenica, per smaltire l’arretrato. La Conferenza episcopale campana, intanto, ha dato il via libera a matrimoni e battesimi in chiesa, con un numero limitato di partecipanti, ma ancora nessuno ha detto «sì» davanti al sacerdote dopo il covid19.

IL PROTOCOLLO BARESE - Ecco nel dettaglio le norme licenziate dall’amministrazione comunale di Bari: ospiti, testimoni e fotografi (massimo due) con la mascherina, tranne gli sposi durante la cerimonia, tenendosi a due metri di stanza dal celebrante e dopo essere stati tutti sottoposti a misurazione della temperatura e a igienizzazione delle mani. I matrimoni potranno svolgersi nella sala matrimoni in corso Vittorio Veneto, nella chiesetta sconsacrata nella sede della delegazione Libertà, negli uffici di Stato civile dei quartieri Carbonara, Ceglie, Palese, Santo Spirito, Torre a Mare, nella sala consiliare di Palazzo di Città e sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio.

Sarà responsabilità dell’amministrazione comunale garantire, per ogni evento, la pulizia e l’igienizzazione dei luoghi, provvedere alla loro sanificazione periodica, fornire dispenser con soluzione idroalcolica e favorire il ricambio d’aria naturale negli ambienti interni. Bisognerà garantire, nella disposizione dei posti a sedere, il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro e mezzo, sia frontalmente sia lateralmente.

Se la distanza dal celebrante non potrà essere assicurata, la postazione dedicata al rito potrà essere dotata di divisori di sicurezza come schermi in plexiglas. Sarà proibito introdurre e somministrare cibi e bevande. I futuri sposi dovranno inviare, due giorni prima, l’elenco completo con l’indicazione del numero dei partecipanti, compresi i testimoni, fotografi e fiorai, che dovranno accedere alla struttura in modo controllato un’ora prima dell’evento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie