Sabato 15 Agosto 2020 | 21:36

NEWS DALLA SEZIONE

a Ferragosto
Tragedia a Palagiano, bimbo di 20 mesi muore annegato in piscina

Tragedia a Palagiano, bimbo di 20 mesi muore annegato in piscina

 
Le dichiarazioni
Bellanova: «Discoteche aperte solo per lobby, è inaccettabile»

Bellanova: «Discoteche aperte solo per lobby, è inaccettabile»

 
L'incidente
Brindisi, 38enne annega in mare: tragedia all'ex lido Poste

Brindisi, 38enne annega in mare: tragedia all'ex lido Poste

 
La sparatoria
Taranto, spara alla testa un 70enne e fugge: anziano salvo per miracolo

Taranto, spara alla testa di un 70enne e fugge: anziano salvo per miracolo

 
Il rogo
Incendio a Sant'Agata di Puglia: in fiamme vegetazione in località Monte Ultrino

Incendio a Sant'Agata di Puglia: in fiamme vegetazione in località Monte Ultrino

 
L'incidente
Acquaviva, panico sulla Statale 100: auto prende fuoco, salvi i passeggeri

Acquaviva, panico sulla Statale 100: auto prende fuoco, salvi i passeggeri

 
Le due ordinanze
Covid 19 Puglia, la conferma di Lopalco: «Per chi rientra da Paesi a rischio tampone dopo 72 ore»

Covid 19 Puglia, la conferma di Lopalco: «Per chi rientra da Paesi a rischio tampone dopo 72 ore»

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 629 nuovi contagi e 4 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 629 nuovi contagi e 4 morti nelle ultime 24 ore

 
Le dichiarazioni
Emiliano: «Difenderemo la Puglia da virus e crisi, nessuna resa»

Emiliano: «Difenderemo la Puglia da virus e crisi, nessuna resa»

 
Serie B
«Il Lecce ora riparta da capitan Mancosu Petriccione e Majer»

«Il Lecce ora riparta da capitan Mancosu Petriccione e Majer»

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari, Romairone a un centimetro ma il nodo Vivarini non è sciolto

Bari, Romairone a un centimetro ma il nodo Vivarini non è sciolto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa Ferragosto
Tragedia a Palagiano, bimbo di 20 mesi muore annegato in piscina

Tragedia a Palagiano, bimbo di 20 mesi muore annegato in piscina

 
HomeLe dichiarazioni
Bellanova: «Discoteche aperte solo per lobby, è inaccettabile»

Bellanova: «Discoteche aperte solo per lobby, è inaccettabile»

 
NewsweekMusica
La nuova hit estiva di UFO: ecco il rap barese di Mood

La nuova hit estiva di UFO: ecco il rap barese di Mood

 
BrindisiL'incidente
Brindisi, 38enne annega in mare: tragedia all'ex lido Poste

Brindisi, 38enne annega in mare: tragedia all'ex lido Poste

 
FoggiaIl rogo
Incendio a Sant'Agata di Puglia: in fiamme vegetazione in località Monte Ultrino

Incendio a Sant'Agata di Puglia: in fiamme vegetazione in località Monte Ultrino

 
MateraLa tragedia
Perde l'equilibrio e precipita nel vuoto dopo un volo di 6 metri: morta 17enne a Irsina

Perde l'equilibrio e precipita nel vuoto dopo un volo di 6 metri: morta 17enne a Irsina

 
HomeIl bollettino regionale
Coronavirus Basilicata, crescono i contagi: 5 positivi di rientro su 230 tamponi

Coronavirus Basilicata, crescono i contagi: 5 positivi di rientro su 230 tamponi

 
BatIl caso
Barletta, stop al bullismo appello contro le aggressioni: «baby gang scatenate nel centro»

Barletta, stop al bullismo appello contro le aggressioni: «baby gang scatenate nel centro»

 

i più letti

L'emergenza

Covid 19 in Puglia, le famiglie senza reddito: ora si rischia la rivolta al Sud

Decaro: serve un reddito di desistenza o finiamo in mano alla criminalità. Gli assalti ai supermercati avvenuti al Sud suggeriscono il rischio di rivolte

Covid 19 in Puglia, le famiglie senza reddito: ora si rischia la rivolta al Sud

Una bomba sociale pronta ad esplodere. I servizi segreti italiani lo hanno messo nero su bianco due giorni fa. «Attenzione: la fame, il bisogno, la paura possono creare scompiglio soprattutto al Sud». Rivolte, disordini, atti di violenza. Questo l’allarme lanciato dall’intelligence nazionale che tra le righe dell’emergenza Coronavirus ha letto anche una possibile regia criminale, quella che nelle regioni del Mezzogiorno spesso fomenta, strumentalmente, le tensioni sociali.
Parliamo di un territorio dove molta economia è parallela: in parte sommersa in parte mafiosa. C’è chi lavora in nero, chi vive alla giornata, chi campa di elemosina. Poi c’è la manovalanza malavitosa, che pure muove una microeconomia nera. Il popolo dei bassifondi, in questa fase, può diventare un detonatore ingestibile. Di qui la relazione dei servizi segreti all’attenzione del Governo. C’è dunque anche questo filo ispiratore nelle misure straordinarie annunciate sabato sera dal premier Giuseppe Conte. Reddito di emergenza buoni spesa, aiuti ai precari, la macchina dei servizi sociali in funzione per portare a tutti beni di prima necessità. Un modo per aiutare gli ultimi. Uno strumento per disinnescare possibili sommosse, spontanee o organizzate.

«Dobbiamo evitare drammi nel dramma - spiega Antonio Decaro che da presidente dei sindaci d’Italia ha intensamente sollecitato il provvedimento del governo -. Faccio un esempio: con le scuole regolarmente aperte, il bambino di una famiglia in difficoltà economica mangia gratuitamente a scuola. Oggi invece quello è un costo che molti nuclei familiari non riescono a sostenere». Questo «reddito di resistenza» come lo chiama Decaro dovrebbe rasserenare gli animi e togliere pretesti dalle mani della malavita organizzata. Negli ultimi giorni, proprio a Bari si sono registrati episodi di intolleranza urbana. «Diciamo le cose come stanno: dobbiamo scongiurare che la gente muoia di fame». Il sindaco di Bari, oltre tutto, conosce bene le pieghe del bisogno, la zona grigia di continuità tra povericristi e malavitosi: il capoluogo pugliese, su questo fronte, è sempre stato un grande laboratorio di convivenza sociale. «So bene che in questa fase - aggiunge Decaro - chi solitamente vive di espedienti non sta guadagnando nulla, né sai quali reazioni queste persone potrebbero mettere in atto».
Va detto che i servizi segreti stanno anche studiando come gli stessi clan stanno affrontando questa emergenza nazionale. Clan che da tempo non sono più gangsterismo bensì vere holding finanziarie. «Ci sono movimenti strani - conferma il sindaco di Bari - io stesso ho segnalato alla Questura e alla Polizia postale una pagina Facebook dove esponenti della criminalità barese scambiavano messaggi con personaggi siciliani. E comunque questo fondo di resistenza ci consente di aiutare le persone che vivono una difficoltà economica reale e gravissima».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie