Domenica 01 Agosto 2021 | 22:24

NEWS DALLA SEZIONE

L'editoriale
Arrivederci

Cari lettori, arrivederci

 
Il Cdr
Procedure più veloci per tornare in edicola

Procedure più veloci per tornare in edicola

 
La vicenda
Gazzetta: sacrifici e sofferenze, tre anni tra sequestri e fallimenti

Gazzetta: sacrifici e sofferenze, tre anni tra sequestri e fallimenti

 
Il caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
Sport
Lecce calcio, il Covid blocca la primavera giallorossa: 3 positivi

Lecce calcio, il Covid blocca la primavera giallorossa: 3 positivi

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 6.513 casi nuovi casi e 16 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 6.513 casi nuovi casi e 16 morti nelle ultime 24 ore

 
Il caso
Pd e M5s contro la «cosa» emilianista: «Con è solo un taxi per le politiche»

Pd e M5s contro la «cosa» emilianista: «Con è solo un taxi per le politiche»

 
Meteo
Estate rovente in Puglia, tutti in fuga dalla città: traffico intenso sulle strade per il mare

Estate rovente in Puglia, tutti in fuga dalla città: traffico intenso sulle strade per il mare

 
Lotta al virus
Vaccini: in Puglia somministrate più di 4,7 mln dosi

Vaccini: in Puglia somministrate più di 4,7 mln dosi

 
solidarietà
Gazzetta Mezzogiorno: M5s, trovare soluzioni per continuità

Gazzetta Mezzogiorno: M5s, trovare soluzioni per continuità

 
Editoria
Gazzetta del Mezzogiorno, Fitto: «Non possiamo restare senza il nostro giornale»

Gazzetta del Mezzogiorno, Fitto: «Non possiamo restare senza il nostro giornale»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
PotenzaLa curiosità
È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

 
MateraEditoria
Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

 
TarantoEditoria
Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

 
BariIl caso
Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

 
Homeeditoria
Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

 
Foggianel foggiano
I carabinieri salvato il gatto dal fuoco

I carabinieri salvano il gatto dal fuoco

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 

i più letti

Coronavirus

Fuga dal nord, Emiliano ferma l’esodo: quarantena obbligatoria per chi arriva. Pugliesi fermati a Milano: «Vogliamo tornare»

Provvedimento nella notte per arginare il rischio di un contagio diffuso nella regione

Fuga dal nord per virus, Emiliano “ferma” l’esodo: quarantena obbligatoria per chi arriva

Il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha firmato nella notte una ordinanza che impone la quarantena obbligatoria di 14 giorni a chi arriva dal Nord in queste ore in particolare dalla Lombardia e dalle 14 province di Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Marche oggetto di un decreto legge del Governo varato in nottata.

Un provvedimento reso necessario dopo le immagini e le notizie diffuse nella tarda serata che raccontavano di treni presi d’assalto al Nord da parte di centinaia di persone alcune delle quali sono state disposte a pagare la multa e viaggiare stipate come sardine pur di tornare a casa al Sud.

”Non ho il potere di bloccare queste persone” ha scritto il Governatore in un post su Facebook ma ha esortato questa gente anche a tornare indietro pur di evitare di diventare veicoli di contagio per familiari pugliesi esponendoli al Covid 19. Una marea umana incontrollabile a fronte della quale il Governatore non ha potuto far altro che imporre la quarantena obbligatoria nei confronti di queste persone. Un atto dovuto la cui efficacia è legata allo spirito di responsabilità dei singoli interessati.

"State portando nei polmoni dei vostri fratelli e sorelle, dei vostri nonni, zii, cugini, genitori il virus che ha piegato il sistema sanitario del nord Italia.- scrive Emiliano - Avreste potuto proteggervi come prescritto, rimanendo in casa e adottando tutte le precauzioni che ormai avrete imparato.

Il Governatore parla di decisione sbagliata e aggiunge: "Se volete evitare queste conseguenze, se siete in Lombardia o nelle altre province indicate, non tornate adesso in Puglia e se siete già in viaggio ritornate indietro".

Ecco uno stralcio di ordinanza con gli obblighi prescritti:

"Tutti gli individui che hanno fatto ingresso in Puglia con decorrenza dalla data del 7/03/2020, provenienti dalla Regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti e Alessandria, hanno l’obbligo:
- di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente;
- di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni;
- di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;
- di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza;
- in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione"

In caso di «comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l'operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione». «La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza - si sottolinea - comporterà le conseguenze sanzionatorie come per legge». Saranno i prefetti ad assicurare «l'esecuzione delle misure disposte con la seguente ordinanza» che è stata trasmessa anche ai sindaci.

UNIVERSITARI PUGLIESI BLOCCATI A MILANO - «Noi stiamo aspettando il pullman per andare a Bari, arriva alle 10 ma siamo venuti presto per capire che succedeva. All’inizio volevamo restare, ma tutti i nostri amici che stanno al Nord sono già giù». A raccontarlo sono tre studenti pugliesi che frequentano l’università a Milano.
«I corsi sono sospesi - aggiungono - gli esami non si capisce come si daranno e quando. Tutti i nostri compagni di corso sono partiti la scorsa settimana». «Io a casa non ho più le mie inquiline - spiega una di loro - Ho fatto le valigie e vado dai miei finché posso».
Un uomo in biglietteria chiede se il servizio di trasporto funziona o se verrà bloccato. «Mah non penso stamani - gli rispondono - e forse nemmeno oggi». «Meno male - risponde - finché non è finito questo casino non me ne torno proprio».

CONTROESODO DA BARI A MILANO -  Contro esodo ai tempi del coronavirus. Si chiama Angela ed era a Monopoli fino a qualche ora fa per seguire i lavori di ristrutturazione di una casa di famiglia, ma leggendo le notizie sulla chiusura totale della Lombardia ha prenotato il primo treno per Milano per tornare a casa. Un Intercity partito da Bari alle 11.55 e che a Milano arriverà dopo circa 12 ore di viaggio.
«Stanotte mi sono allarmata - racconta Angela -. Io di solito non mi allarmo mai, sono una persona positiva, però le informazioni della chiusura totale della Lombardia, sia in entrata che in uscita, mi hanno allarmata e di corsa sono riuscita a trovare questo treno». Riguardo agli inasprimenti delle disposizioni per evitare il contagio da coronavirus che limitano l’ingresso nella zona rossa dice: «Sono residente e devo per forza entrare perché ho la famiglia. Immagino uno scenario di chiusura. Di gente che non si muove, si muove poco». Quanto alla paura di ammalarsi, netta la risposta di Angela: «No».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie