Sabato 08 Maggio 2021 | 11:31

NEWS DALLA SEZIONE

dopo il pari
Corini è già nella testa dei giocatori del Lecce: «Fondamentale resettare in fretta»

Corini è già nella testa dei giocatori del Lecce: «Fondamentale resettare in fretta»

 
Lotta al virus
Vaccini, ieri Puglia da record: somministrate 40mila dosi

Vaccini, ieri Puglia da record: somministrate 40mila dosi

 
nel foggiano
San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

 
Covid
Puglia, da lunedì al via prenotazioni per 50-59enni, in ordine di età

Puglia, da lunedì al via prenotazioni per 50-59enni, in ordine di età

 
la parola alla prefettura
Puglia, il Tar chiede di riattribuire i seggi in consiglio regionale

Puglia, il Tar chiede di riattribuire i seggi in consiglio regionale

 
il tragico bollettino
Puglia, oltre 60 infortuni al giorno: numeri drammatici

Puglia, oltre 60 infortuni al giorno: numeri drammatici

 
Serie B
Il Lecce non va oltre il pari: con la Reggina in casa finisce 2-2

Il Lecce non va oltre il pari: con la Reggina in casa finisce 2-2

 
L'inchiesta
Poliambulatorio, a Martano lavori certificati e mai eseguiti: gli arresti

Poliambulatorio, a Martano lavori certificati e mai eseguiti: gli arresti

 
Tragedia sul lavoro
Schiacciato da contenitore mangimi: operaio di Montalbano Jonico muore a Parma

Schiacciato da 14 quintali di mangimi: operaio di Montalbano Jonico muore a Parma Lutto cittadino

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barinel Barese
Triggiano, rapina supermercato con pistola giocattolo: arrestato 30enne

Triggiano, rapina supermercato con pistola giocattolo: arrestato 30enne

 
BatLa scoperta
Canosa, era ai domiciliari ma continuava a spacciare: in giardino custodiva droga e armi

Canosa, era ai domiciliari ma continuava a spacciare: in giardino custodiva droga e armi

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

 
TarantoL'iniziativa
Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

Patrick Zaki cittadino onorario di Taranto

 
LecceCovid
Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

 
PotenzaPotenza
Incidente sulla Basentana, traffico in tilt

Incidente sulla Basentana, traffico in tilt

 

i più letti

ristorazione

Guida Michelin: i ristoranti stellati pugliesi salgono da 10 a 12

Aggiunti due locali, a Trani e Manduria. Tante conferme

Guida Michelin: i ristoranti stellati pugliesi salgono da 10 a 12

Da 10 a 12 i ristoranti stellati della Puglia, questo il responso alla conclusione della manifestazione di presentazione della Guida 2020, a Piacenza. Ai dieci dell’anno scorso, la Guida Michelin ha aggiunto due nuovi locali, Memorie di Felice Lo Basso a Trani e Casamatta Vinilia wine resort, con Pietro Penna, a Manduria, confermando la stella a Bacco di Barletta, Umami di Andria, Quintessenza di Trani, Pasha di Conversano, Angelo Sabatelli di Putignano, Due Camini di Savelletri, Cielo di Ostuni, Già sotto l’Arco di Carovigno, Antonella Ricci-Vinod Sookar di Ceglie Messapica, Bros’ di Lecce.

Ed è una delle poche regioni dove non c’è stata entrata-uscita di locali, confermando la solidità dell’offerta gastronomica pugliese. Tant’è che i due nuovi locali stellati sono stati premiati per la loro bravura nell’utilizzare e valorizzare le produzioni locali. Lo Basso (ormai un veterano perché ha già una stella al ristorante di Milano) sia nella preparazione dei piatti semplici che in quelli più innovativi e Penna, che rientrato in «patria», a Manduria, rende omaggio alla sua terra in virtù di una cucina che attinge ai prodotti locali, addirittura coltivati nell’orto di proprietà.

A quanto pare, gli ispettori della Guida Michelin, sono stati affascinati dai cuochi che sanno sfruttare quello che offre il territorio. E, quindi, la Puglia può ambire a maggiore considerazione da parte delle guide se i suoi chef hanno la consapevolezza delle potenzialità delle materie prime locali. Se vogliamo essere puntigliosi, dobbiamo dire che ci sono anche locali pugliesi con due stelle, e confermate, ma ubicati a Milano. E, cioè, Seta dell’Hotel Mandarin che, secondo voci ben accreditati, il suo chef, Antonio Guida, originario di Tricase, fino all’ultimo era quello destinato ad essere il primo locale tristellato di Milano, dopo una lunga assenza del massimo riconoscimento della mitica rossa. E, poi, c’è Fabio Pisani, di Molfetta, chef de Il Luogo Aimo e Nadia, altro bistellato milanese. A loro, fa da corona Felice Lo Basso, col primo locale stellato della famosa galleria meneghina.

Oltre al capoluogo lombardo c’è Mario Porcelli di Molfetta, all’Alpenroyal Gourmet di Selva Val Gardena, Cristina Bowermann, di Cerignola, alla romana Glass Hostaria e Antonia Glukmann (nonni materni originari di Molfetta, città di cuochi stellati) a L’Argine a Vencò di Dolegna del Collio, Friuli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie