Lunedì 25 Maggio 2020 | 23:52

NEWS DALLA SEZIONE

L'ordinanza
Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

 
Serie c
Bari calcio, Simeri: «Non vogliamo favori, ma solo giocare»

Bari calcio, Simeri: «Non vogliamo favori, ma solo giocare»

 
La richiesta
Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

 
La lettera
Bari, l'appello di un commerciante: «Io e la mia famiglia guariti dal Covid, ora ci ucciderà la crisi»

Bari, appello di un commerciante: «Io e la mia famiglia guariti dal Covid, ora ci ucciderà la crisi»

 
Il siderurgico
ArcelorMittal, ministro Catalfo: «Massimo 10 giorni per soluzione definitiva». Ma all'ex Ilva resta stato d'agitazione

ArcelorMittal, Catalfo: «10 giorni per soluzione definitiva». I sindacati: «Stato entri in azionariato»

 
il dibattito
Giornata nazionale dei bimbi scomparsi: Mauro, Salvatore, molti i casi in Puglia. La diretta

Giornata nazionale dei bimbi scomparsi: molti i casi in Puglia. Segui la diretta

 
La richiesta
Crisi Gazzetta, l'appello di Svimez: «Imprenditori del Sud intervenite»

Crisi Gazzetta, l'appello di Svimez: «Imprenditori del Sud intervenite»

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 300 nuovi contagi: mai così pochi dall'inizio dell'epidemia. 92 i morti

Coronavirus Italia, 300 nuovi contagi: mai così pochi dall'inizio dell'epidemia. 92 i morti

 
Il caso
Mafia a Bari, uccise 16enne innocente, ora torna in cella: accusato di detenzione di armi

Mafia a Bari, uccise 16enne innocente, ora torna in cella: accusato di detenzione di armi

 
Fase 2
«A Capitolo andranno forte le pagode privé»

Prove per l'estate: a Capitolo andranno forte le pagode privé

 
La denuncia
Bari, assembramenti allo sportello Asl: interviene la Polizia. Picaro (Lega): «Situazione vergognosa»

Bari, assembramenti allo sportello Asl: interviene la Polizia. Picaro (Lega): «Situazione vergognosa»

 

Il Biancorosso

SERIE C

Il Bari vuole e prepara lo sprint. L’eventuale stop fa meno paura

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'ordinanza
Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

 
TarantoLa provocazione
Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

Taranto, i vucumprà si attrezzano contro il Coronavirus e vendono mascherine in spiaggia

 
BrindisiSanità
Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

Ospedale Ostuni, finiti i lavori a Chirurgia generale: restyling prosegue

 
BariLa richiesta
Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

Penalisti Bari e il «Requiem della Giustizia», l'appello a Bonafede: «Dia segno che lo Stato c'è»

 
FoggiaA Borgo Mezzanone
Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

Covid 19, a Foggia distribuiti 1200 kit anticontagio ai migranti

 
LecceIl rilancio del turismo
OTRANTO

La bellezza di Otranto d'estate in totale sicurezza: lo spot con Lele Spedicato

 
Batnella bat
Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

Bisceglie, la polizia lo pizzica mentre nasconde tre kg di marijuana in garage: arrestato 26enne

 

i più letti

La decisione

Caccia, da Consiglio di Stato stop in Puglia, ma solo per alcune specie

Chiarimenti dopo sospensione cautelare. Udienza il 17/10

Basilicata, il Tar cancellail calendario della caccia

BARI - Riguarda solo alcune specie e non tutte lo stop alla caccia deciso dal Tar Puglia e confermato in via cautelare dal Consiglio di Stato, che ha sospeso il calendario venatorio della Regione 2019/2020 almeno fino al 17 ottobre, quando si terrà a Palazzo Spada l’udienza di merito inizialmente fissata per il 24 ottobre. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato accogliendo l’istanza di chiarimenti formulata dall’avvocato Giovanni Pellegrino, difensore delle Aziende Faunistiche Venatorie 'Fiorè e 'Frigolè, con riferimento al provvedimento emesso nei giorni scorsi, con il quale lo stesso Consiglio di Stato aveva rigettato la richiesta di revoca della sospensione del calendario venatorio della Regione Puglia.

Il Consiglio di Stato ha chiarito che il decreto cautelare emesso il 4 ottobre non sospende per intero il calendario venatorio, che avrebbe comportato la interdizione assoluta all’esercizio della caccia, ma «nelle sole parti» oggetto di appello. Nel dettaglio restano sospesi, spiega l’avvocato Pellegrino, «la caccia alle specie Moriglione e Pavoncella che Ispra ritiene specie a forte criticità di rischio», «la posticipazione al 29 gennaio della chiusura della caccia al Tordo e alla Cesena», «l'uso del piombo nella caccia agli ungulati, Cervidi e Bolidi», «l'addestramento cani da caccia durante i mesi di febbraio e marzo». Per il resto la Regione potrà riaprire la stagione di caccia.

Nella richiesta di chiarimenti il legale definiva una «misura gravemente penalizzante» per il settore «la totale interdizione dell’esercizio venatorio in Puglia per l’intero mese di ottobre, il che a fronte di una stagione venatoria limitata ad un quadrimestre provocherebbe all’intero settore anche economico ed imprenditoriale un danno irreparabile», tenuto conto anche del fatto che «aziende, economia, singoli cacciatori hanno pagato i relativi contributi rispetto alla stagione venatoria». 

GIUNTA PUGLIA: OK A RIPRESA ATTIVITÀ VENATORIA - La Giunta regionale della Puglia ha modificato il calendario venatorio, consentendo la ripresa della caccia per la stagione in corso, all’indomani delle precisazioni del Consiglio di Stato che ha indicato per quali specie ed attività il calendario resta al momento sospeso in via cautelare. Ciò permetterà «ai cacciatori di riprendere l'attività su tutto il territorio regionale nel rispetto delle indicazioni di ISPRA, l’Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale. L’impegno del Governo regionale - si legge in una nota - è quello di dotarsi di un nuovo Piano Faunistico-venatorio che attualmente è in fase di acquisizione del parere motivato nell’ambito della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS)».
La delibera di Giunta che modifica e integra il Piano faunistico arriva dopo la decisione di giudici di Palazzo Spada nell’ambito del procedimento amministrativo in corso e in attesa dell’udienza di merito che sarà discussa il 17 ottobre. Il Consiglio di Stato ha infatti precisato ieri, su istanza di due aziende faunistiche venatorie, che lo stop alla caccia non sospende per intero il calendario venatorio, ma riguarda solo la caccia alle specie Moriglione e Pavoncella, la posticipazione al 29 gennaio della chiusura della caccia al Tordo e alla Cesena, l'uso del piombo nella caccia agli ungulati e l’addestramento cani da caccia durante i mesi di febbraio e marzo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie