Martedì 20 Agosto 2019 | 10:32

NEWS DALLA SEZIONE

In via Pascoli
Mottola, rapinatori gentili: dopo il colpo in posta salutano i clienti in coda

Mottola, rapinatori gentili: dopo il colpo in posta salutano i clienti in coda

 
L'incidente
Bari, scontro tra 2 auto sulla statale 16: due feriti e code in direzione nord

Bari, scontro tra 2 auto sulla statale 16: due feriti e code in direzione nord

 
Il caso
Bari, si «sveglia» la bimba malata di Seu la nuova terapia dà i primi risultati

Bari, si «sveglia» la bimba malata di Seu la nuova terapia dà i primi risultati

 
Aperta l'inchiesta
Monopoli, visitato in ospedale per «mal d'orecchi»: 17enne muore mentre fa la doccia

Monopoli, visitato in ospedale per «mal d'orecchi»: 17enne muore sotto la doccia

 
Malendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
Immunità penale
Taranto, decreto salva Ilva: tarda pubblicazione in Gazzetta ufficiale

Taranto, decreto «salva Ilva»: slitta pubblicazione in Gazzetta ufficiale

 
Il match
Raffo Cup a Taranto, blackout allo stadio e la curva si accende con i cell

Raffo Cup a Taranto, blackout allo stadio: curva illuminata con i cell

 
Serie A
Il Lecce si prepara al match con l'Inter: operato Maccariello

Il Lecce si prepara al match con l'Inter: operato Maccariello

 
Il caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza ammorba la città, cittadini si chiudono in casa. Sindaco: sono criminali

 
Serie c
Bari calcio, si riprende domani: obiettivo Serie B

Bari calcio, si riprende domani: obiettivo Serie B

 
La storia a lieto fine
Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà "abbandona" figlia a terra

Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà «lascia» figlia a terra

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn via Pascoli
Mottola, rapinatori gentili: dopo il colpo in posta salutano i clienti in coda

Mottola, rapinatori gentili: dopo il colpo in posta salutano i clienti in coda

 
LecceA Torre Lapillo
Lecce, turismo e prezzi: scoppia la polemica della frisella

Lecce, turismo e prezzi salati: scoppia la polemica della frisella

 
FoggiaPolitica
Foggia, centrodestra a rischio: Landella si fa i conti

Foggia, centrodestra a rischio: Landella si fa i conti

 
BrindisiMaltrattamenti
Francavilla F.na, massacrava di botte i genitori per avere soldi per sigarette

Francavilla F.na, massacrava di botte i genitori per avere soldi per sigarette

 
BatL'opificio
Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

Trani, l’ex segheria diventerà un centro commerciale

 
BariL'operazione dei cc
Altamura, muffa in fabbrica di mangimi: sequestrati 3mila quintali di granturco

Altamura, muffa in fabbrica di mangimi: sequestrati 3mila quintali di granturco

 
MateraLotta allo spaccio
Policoro, nasconde cocaina in auto: arrestato 37enne

Policoro, nasconde cocaina in auto: arrestato 37enne

 
PotenzaIl caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 

i più letti

Il caso

Irregolarità nella gestione, commissariati i Rangers d'Italia Puglia

L'associazione ambientalista ha operato anche per Regione e Comune di Bari. La decisione assunta dal presidente nazionale.

Irregolarità nella gestione, commissariati i Rangers d'Italia Puglia

BARI - La sezione regionale pugliese dei Rangers d’Italia, una associazione che svolge compiti di sorveglianza ambientale, è stata commissariata dal presidente nazionale per «gravi fatti verificatisi nel corso della gestione». La decisione, notificata nei giorni scorsi alle Prefetture pugliesi, alle forze dell’ordine e a numerosi enti locali, sta creando grave imbarazzo soprattutto alla Regione che all’associazione aveva affidato fino al 2017 la gestione del numero verde contro i reati ambientali.

La decisione firmata il 13 febbraio dal presidente nazionale Emmanuele Marziali (che non ha ritenuto di dover rispondere alle richieste di chiarimenti della «Gazzetta») ha nominato una terna di commissari guidata dal vicepresidente nazionale, Antonio Pica. La questione approderà con ogni probabilità nelle aule di giustizia, visto che a sua volta la sezione regionale dell’associazione ha respinto ogni addebito e - a quanto risulta - avrebbe deciso di rendersi autonoma, sciogliendo il vincolo con i Rangers.

lI nodo della vertenza, per quanto è stato possibile ricostruire, riguarderebbe la gestione economico-finanziaria della sede pugliese, con le numerose convenzioni attivate con gli enti locali (e i proventi del 5 per mille) che non sarebbero state rendicontate correttamente. Accuse che, come detto, la sezione pugliese ha respinto ritenendole «diffamatorie», pur dovendo restituire le divise e i fregi distintivi dell’associazione che nel 2018 ha operato ad esempio per la tutela del Parco di Lama Balice, per conto del Comune di Bari.

La situazione è molto delicata perché, pur trattandosi di una associazione privata, i suoi appartenenti hanno svolto compiti di affiancamento delle forze dell’ordine in materia di controllo del territorio. Ecco perché in queste ore numerosi enti stanno chiedendo chiarimenti oltre ad aver sospeso tutte le collaborazioni in corso.

LA PRECISAZIONE DEL COMMISSARIO ANTONIO PICA - Il commissario della sezione Puglia dei Rangers d’Italia, Antonio Pica, in merito all’articolo su presunte irregolarità nella gestione dell’ente, vuole precisare che «dopo aver esaminato la documentazione in proprio possesso, posso affermare che fino ad oggi non è emersa alcuna irregolarità economico - finanziaria, tant’è vero che in data 17 Marzo 2019 l’assemblea dei Soci approvava all’unanimità il Bilancio dell’esercizio 2018».
«Lo scrivente - scrive Pica - per lo svolgimento del suo compito si avvaleva della figura del delegato Tecnico, nella persona del sig. Scardia Cristiano, già direttore regionale, per la comprovata esperienza associativa manifestata nel corso degli anni in seno all’Associazione dal medesimo, persona di estrema fiducia dello scrivente e dell’intera Associazione».
«Allo stesso tempo - precisa ancora Pica - i Rangers d’Italia Sezione Puglia hanno dato mandato all’avvocato Antonio Maria La Scala del Foro di Bari, per esaminare l’intera vicenda al fine di poter dimostrare e far emergere la perfetta correttezza dell’operato da sempre svolto fino a questo momento».
«Lo scrivente - chiarisce - non appena terminerà il proprio mandato di commissario indirà le nuove elezioni per la nomina del nuovo consiglio direttivo. Pertanto i Rangers d’Italia pugliesi continuano e continueranno regolarmente ad operare».
«Da ultimo - conclude Pica - non vi sono convenzioni “sospese” con alcuna pubblica amministrazione, poiché sono state tutte regolarmente concluse con pieno soddisfacimento di ambo le parti. In secondo luogo, per quanto concerne il cinque per mille, il 2018 è stato l’unico anno in cui è stato erogato, e il relativo importo, come quello di tutti i finanziamenti pubblici, sono stati oggetto di evidenza, come per legge, sul sito istituzionale www.rangersitalia.it nel pieno rispetto della trasparenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie