Venerdì 22 Febbraio 2019 | 11:47

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo il comizio di martedì
Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci: «Ci ha offeso»

Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci: «Ci ha offeso»

 
La scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore VD

 
Lotta al caporalato
Castellaneta, nascondevano nel bagagliaio braccianti in nero: 2 arresti

Castellaneta, nascondevano nel bagagliaio i braccianti: 2 arresti

 
L'ira dei medici
Sanità in Puglia, scure sulle liste d’attesa: via i direttori generali inadempienti

Sanità, scure sulle liste d’attesa: via i direttori generali inadempienti

 
La polemica
Xylella, Ciampolillo (M5s) contro Centinaio: «I pugliesi non sono drogati»

Xylella, Ciampolillo (M5s) contro Centinaio: «I pugliesi non sono drogati»

 
Il caso
Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

 
L'annuncio
Bari calcio, Cornacchini: «Brienza scenderà in campo contro l'Acireale»

Bari calcio, Cornacchini: «Brienza in campo contro l'Acireale»

 
Serie B
Il Foggia si prepara allo sprint due mesi e mezzo ad alta velocità

Il Foggia si prepara allo sprint due mesi e mezzo ad alta velocità

 
Ambiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
L'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
Possibili nevicate
Puglia, arriva ondata di gelo dalla Siberia: da domani temperature giù di 10 gradi

Puglia, arriva ondata di gelo dalla Siberia: da domani temperature giù di 10 gradi

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeDopo il comizio di martedì
Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci: «Ci ha offeso»

Bari, Salvini querelato dai genitori del rapinatore ucciso da Balducci: «Ci ha offeso»

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
HomeLa scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore VD

 
TarantoLotta al caporalato
Castellaneta, nascondevano nel bagagliaio braccianti in nero: 2 arresti

Castellaneta, nascondevano nel bagagliaio i braccianti: 2 arresti

 
PotenzaEconomia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 
BrindisiNo all'omofobia a scuola
Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

 

L'emergenza

La Xylella sta avanzando: Monopoli entra in zona tutelata

Confermata l’anticipazione della «Gazzetta»: dopo Capodanno l’area di contenimento avanzerà di altri 10 km verso Bari

ulivi colpiti da xylella

GAGLIANO DEL CAPO - «La fascia di contenimento contro la Xylella sarà estesa alle porte di Bari e non ci saranno sconti nemmeno per i vivai». Ad annunciarlo ieri mattina, nel corso dell’inaugurazione della serra sperimentale degli innesti donata dalla rivista tedesca Merum, è stato il direttore dell’Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia, Giuseppe Tedeschi.
È stato così confermato quanto anticipato dalla «Gazzetta» sul ritrovamento a nord di Monopoli, a circa un chilometro di distanza dall’attuale fascia di contenimento, di un olivo infetto dal batterio Xylella fastidiosa che sta decimando gli ulivi salentini. Il provvedimento, con tutte le sue conseguenze, sarà operativo subito dopo Capodanno.

«Lo spostamento della fascia in una zona di almeno dieci chilometri più a nord nella provincia di Bari - ha spiegato Tedeschi - sarà preso nei prossimi giorni, all’inizio di gennaio. Di conseguenza verrà modificata l’attuale perimetrazione della zona infetta e saranno attuate le misure previste dalla normativa, tra cui l’eradicazione degli ulivi nel raggio di 100 metri da quello risultato colpito dal batterio. Ci saranno limiti anche per i vivai: lo dico adesso per evitare di ingenerare false aspettative».
Intanto la ricerca delle cultivar resistenti al batterio prosegue e ieri ha aperto i battenti la serra sperimentale donata grazie a una raccolta fondi promossa dalla rivista diretta da Andreas März, con la collaborazione del magazine «Der Feinschmecker». A tagliare il nastro il governatore Michele Emiliano, che ha ribadito l’impegno della Regione attraverso il sostegno ai progetti.

«Man mano che altre ricerche dovessero dare le stesse speranze saremo in grado di finanziare anche quelle - ha assicurato Emiliano -, se dovessero arrivare soldi dall’Europa sarebbero solo un anticipo dei risarcimenti dovuti».
La serra sorge davanti all’oleificio Forestaforte dell’agronomo Giovanni Melcarne, presidente del Consorzio Dop Terra d’Otranto, che dal 2016 sta sostenendo con fondi propri una ricerca dell’Ipsp Cnr di Bari su tre oliveti per un totale di 12 ettari e mezzo con circa 1.000 piante e oltre 6.400 innesti. Nella serra saranno studiate 440 varietà diverse di olivo. Ad oggi le cultivar resistenti si sono rivelate la Leccino e la Favolosa Fs17. «La Fs17 - ha spiegato Pierfederico La Notte, responsabile scientifico del progetto “Resixo” – è figlia della cultivar Frantoio autoimpollinata, quindi con padre e madre Frantoio ma con una resistenza al batterio molto più elevata rispetto al Leccino».

A chiedere interventi decisi è stato Rocco Palese, già deputato di Forza Italia, ospite della manifestazione a cui sono intervenuti il responsabile del Dipartimento di scienze bio-agroalimentari del Cnr Donato Boscia e il direttore editoriale di Infoxylella.it, il ricercatore Sebastiano Vanadia. «Cinquecento milioni di euro e un commissario straordinario con pieni poteri - è la richiesta di Palese -: basta con il negazionismo perché si tratta di un “terremoto vegetale”».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400