Lunedì 18 Marzo 2019 | 16:53

NEWS DALLA SEZIONE

A taranto
Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

 
Polemica nel barese
Gioia del Colle, segretario Lega parla di «razze», candidato sindaco: «Si dimetta»

Gioia, segretario Lega parla di «razze», candidato centrodestra: «Si dimetta»

 
La denuncia
Taranto, bimba di 5 anni muore di tumore, genitori tarantini: «È strage»

Taranto, bimba di 5 anni muore di tumore, genitori tarantini: «È strage»

 
L'inchiesta
Via della Seta, la Cina «sfiora» la Puglia: un'occasione per la Regione

Via della Seta, la Cina «sfiora» la Puglia: un'occasione per la Regione

 
Incidente nel Tarantino
Manduria, operaio folgorato in centro di compostaggio: grave

Manduria, operaio folgorato in centro di compostaggio: grave

 
L'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
Ha 40 anni
Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

 
Denunciate 2 donne
Taranto, cc sequestrano 52kg di sigarette, anche di contrabbando: 2 denunce

Taranto, cc sequestrano 52kg di sigarette, anche di contrabbando: 2 denunce

 
nel Foggiano
Serracapriola: ispezione cc nel Comune, sospetti reati contro Pubblica Amministrazione

Serracapriola: ispezione cc nel Comune, sospetti reati contro P.A.

 
Il caso
Foggia, fratello ragazza uccisa 26 anni fa offre 100mila euro a chi darà informazioni

Foggia, fratello ragazza uccisa 26 anni fa offre 100mila euro a chi darà informazioni

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Bari, l'attesa è finalmente finitaparte il rush finale del campionato

Bari, l'attesa è finalmente finita
parte il rush finale del campionato

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoA taranto
Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

Tangenti sulla discarica, Tamburrano fa scena muta davanti al gip

 
BariCantiere fino al 2020
Nuova ferrovia Bari-Torre a Mare: da domani iniziano i lavori in Tangenziale

Nuova ferrovia Bari-Torre a Mare: da domani iniziano i lavori in Tangenziale

 
MateraL'operazione della polizia
Sequestrati a Policoro 70 kg di bianchetto: una denuncia

Sequestrati a Policoro 70 kg di bianchetto: una denuncia

 
PotenzaI controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
BatL'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
FoggiaHa 40 anni
Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

Foggia, arrestato pakistano: dal 2014 era ricercato per omicidio

 
BrindisiIn pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

A Melendugno

Gasdotto Tap, riprendono i lavori in cantiere: sospesa l'ordinanza

Per il Tar Lazio: l’istanza del Comune ha ormai perso la propria efficacia

Tap, sospesi fino a lunedì i lavori di espianto degli ulivi

MELENDUGNO - Gasdotto, i lavori nel cantiere Tap di San Basilio possono ripartire. Il Tar Lazio ha dichiarato improcedibile l’istanza cautelare di sospensione del provvedimento con cui il sindaco di Melendugno, Marco Potì, vietò l’emungimento dai pozzi dell’area e le attività nel cantiere dopo che erano stati riscontrate nella falda sostanze al di sopra dei parametri previsti per legge, fra cui il cromo esavalente.

Un provvedimento che Tap aveva impugnato, chiedendone la sospensione e l’annullamento. Ieri è stata pubblicata l’ordinanza del Tar Lazio che ha dichiarato improcedibile la richiesta di Tap, in quanto è terminato il periodo di validità del provvedimento emesso dal sindaco del comune salentino, che si batte da tempo contro la realizzazione del gasdotto con approdo a San Foca (Melendugno, nel Leccese). Nell’ambito del ricorso presentato, il Tar Lazio aveva chiesto, però, ad Arpa Puglia una relazione dettagliata sulle analisi effettuate negli ultimi mesi. Il primo cittadino aveva, infatti, emesso l’ordinanza di divieto delle attività nel cantiere dopo che erano stati riscontrati superamenti di alcuni parametri (arsenico, nichel, cromo esavalente e manganese) rispetto ai valori limite di accettabilità delle concentrazioni delle soglie di contaminazione (Csc) fissati dalla legge. La Provincia di Lecce aveva istituito anche un tavolo tecnico, con gli enti competenti, in cui fu concordato un protocollo operativo di indagini per individuare l’origine dello stato di potenziale contaminazione. «Non ho rinnovato l’ordinanza in quanto i valori della falda sono rientrati nella norma – dice il sindaco, Marco Potì - Dalla relazione di Arpa emerge, però, che quel tipo di inquinamento non è dovuto alle caratteristiche del terreno. Non conosciamo ancora gli esiti degli esami sul cemento utilizzato durante i lavori – aggiunge – sappiamo, però, che una concentrazione maggiore di cromo esavalente è stata rilevata tra i campioni prelevati nelle acque dell’area conci, vicino al pozzo di spinta. Il comportamento dell’amministrazione – aggiunge - è stato, dunque, corretto, in quanto si è cercato, in via precauzionale, di evitare danni alla salute»

Il Comune ha chiesto, ora, un parere ad Arpa sull’opportunità, o meno, di riprendere i lavori nel cantiere. «Chiediamo anche alla Provincia – aggiunge Potì - di riconvocare il tavolo tecnico, indetto a luglio, per approfondire la questione». Le richieste del primo cittadino sono state inviate, per conoscenza, anche alla Procura di Lecce che ha aperto un’inchiesta sul presunto inquinamento della falda dopo un esposto presentato dal sindaco, nel luglio scorso.
Intanto, le proteste non si fermano. Questa mattina a Melendugno si terrà un corteo No Tap, al quale hanno aderito diversi artisti. La manifestazione è stata organizzata in concomitanza della «Giornata internazionale contro le grandi opere inutili e imposte e per la difesa del pianeta». Prenderanno parte anche gli amministratori dei comuni che da sempre si battono contro la realizzazione dell’infrastruttura energetica con approdo nel Salento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400