Lunedì 15 Ottobre 2018 | 12:25

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

il rinvio a settembre

Puglia, i gialloverdi si dividono sul ddl anti-omofobia

Per i Cinque Stelle, si tratta di un atto di civiltà, mentre la Lega tuona: «Provvedimento folle»

I giallo-verdi in Puglia

Caroppo (Lega) e Barone (M5s)

BARI - Uniti a Roma e divisi in Puglia. Lega e Movimento 5 Stelle, «legati» dal contratto di governo su temi nazionali, si dividono a livello locale. Ed è soprattutto l’etica a spaccare il fronte «gialloverde». Prova ne sia, la travagliata vicenda del ddl regionale contro l’omotransfobia, reduce da un doppio passaggio in Commissione Sanità e da un rinvio al 6 settembre, termine ultimo di presentazione degli emendamenti.

Il provvedimento, uno di quelli da «dentro o fuori», ha spinto le forze in campo ad uscire allo scoperto. Da un lato, il centrodestra s’è scoperto compatto nella condanna di un disegno che il coordinatore regionale della Lega, Andrea Caroppo, ha definito senza mezzi termini «folle, ideologico e liberticida». Da Forza Italia ai centristi, passando proprio per il Carroccio, l’opposizione è netta. Dall’altra parte, a sostegno del ddl, il governatore Michele Emiliano, il consigliere regionale di Sinistra italiana/Leu, Cosimo Borraccino, e il Movimento 5 Stelle che ha scelto di appoggiarlo. Nel mezzo, le civiche vicine al governatore e il Pd, accusati da Borraccino di latitare sul tema. Ciò che però appare più evidente è la contrapposizione tra leghisti e grillini, posizionati sui lati opposti della barricata. A rivendicare, con convinzione, la posizione pentastellata è la consigliera Rosa Barone: «Le audizioni sono state toccanti - spiega -. Abbiamo ascoltato le testimonianze di genitori i cui figli avevano subito discriminazioni, piccoli e grandi. È un provvedimento moderno di civiltà. Senza eccedere negli ideologismi, credo che sostenerlo sia stato importante». La Barone, cattolica praticante, rivendica la propria sensibilità in tema di battaglie di genere: «Ricordo quanto stanno facendo i nostri sindaci, dalla Raggi alla Appendino. I matrimoni gay? Sì, sono favorevole. Magari non alle adozioni, ma questi sono temi fortemente influenzati da convinzioni personali. Anche nel nostro gruppo consiliare ci sono dei distinguo». Il rifermento è al consigliere Mario Conca, il meno «entusiasta» (eufemismo) tra i pentastellati nella battaglia pro-ddl. Un nodo, quest’ultimo, che evidenzia un aspetto ulteriore. Se è vero che gli alleati romani mostrano a livello locale segni rilevanti di diversità è altrettanto evidente come, all’interno dello stesso «corpaccione» grillino, convivano anime differenti, spesso lontane fra loro eppure disposte a convivere.

E, tuttavia, il tema principale rimane sempre il medesimo e interroga proprio i rapporti Lega-M5S: uniti a Roma e «nemici» in periferia? «Sì, capisco bene cosa intende - riflette la Barone -. A livello nazionale abbiamo fatto accordi di massima. Se entrassimo troppo nello specifico, soprattutto in una sfera delicata come quella etica, forse non ci troveremmo per niente. Lega e M5S non sono sovrapponibili e, a livello locale, spesso le differenze emergono». Impossibile, a questo punto, non riferirsi alle frasi del ministro Lorenzo Fontana sulle famiglie arcobaleno («non esistono»). «In quel caso - riprende - è intervenuto anche Salvini per rettificare. Quelle uscite del ministro, che non condivido, sono state fatte a titolo personale. Può succedere, nella spartizione quel dicastero è...toccato a loro. Comunque, nulla del genere è previsto nel contratto».
E proprio l’accordo «gialloverde» è il nodo su cui insistono entrambe le parti. È Caroppo a richiamarlo fin da subito: «Non entro nel merito delle scelte di altri partiti - spiega - Tra noi e i grillini esiste, a livello nazionale, un accordo nero su bianco nel quale non si fa riferimento a nulla di simile al ddl omofobia che stiamo discutendo qui sulla base di una emergenza inesistente. Ecco questo è il punto: se in Puglia qualcuno non avesse evidenziato un problema che non c’è - conclude - non staremmo qui a discutere né a parlare di contrapposizioni. La nostra posizione comunque è chiara e la porteremo avanti con convinzione »

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Cibi sicuri, Bio e a Km 0 made in Puglia: accordo tra Coldiretti e il colosso della ristorazione

Cibi sicuri, Bio e a Km 0 made in Puglia: accordo tra Coldiretti e il colosso della ristorazione

 
Scontri con la polizia per Foggia-Brescia: 12 misure cautelari per ultrà bresciani

Scontri con la polizia per Foggia-Brescia: 12 misure cautelari per ultrà bresciani

 
Bari, una casa per i senzatetto, la Caritas: «Noi ci siamo»

Bari, una casa per i senzatetto, la Caritas: «Noi ci siamo»

 
Tap, il premier Conte convoca consiglieri e parlamentari pugliesi

Tap, il premier Conte convoca consiglieri
e parlamentari pugliesi. Salvini: «Italia ha bisogno di infrastrutture»

 
Sanità, in Puglia è allarme obesità ma per operarsi si va in Lombardia

Sanità, in Puglia è allarme obesità ma per operarsi si va in Lombardia

 
Bari, gli chiedono l'ora, poi lo pestano e lo rapinano per strada: arrestati due minori

Bari, gli chiedono l'ora, poi lo pestano e lo rapinano per strada: arrestati due minori

 
Da vittime a carnefici: ecco gli imprenditori collusi con i clan di Bari

Alla corte dei Parisi per lavori in sub appalto: ecco gli imprenditori collusi

 
Foggia, esplode bomba carta davanti a un negozio: paura tra i cittadini

Esplode bomba carta davanti a negozio, paura tra i residenti: «Come un terremoto» VD

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS