Lunedì 30 Marzo 2020 | 22:25

NEWS DALLA SEZIONE

cronache rosa
Coronavirus, trasmissioni tv sospese: i vip si danno alla cucina

Coronavirus, trasmissioni tv sospese: i vip si danno alla cucina

 
Gossip
Il virus fa slittare le riprese della Lolita in salsa barese

Il virus fa slittare le riprese della Lolita in salsa barese

 
cronache rosa
Il Coronavirus non risparmia le stelle della tv

Il Coronavirus non risparmia le stelle della tv

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl virus
Covid 19, focolaio in casa di riposo «Nuova Fenice» di Noicattaro: 25 contagi

Covid 19, focolaio in casa di riposo «Nuova Fenice» di Noicattaro: 25 contagiati 

 
TarantoIl caso
Arcelor Mittal, Usb denuncia: «A Taranto alto rischio contagio, azienda sorda»

Arcelor Mittal, Usb denuncia: «A Taranto alto rischio contagio, azienda sorda»

 
BrindisiIl focolaio
Coronavirus, contagi record a Carovigno: 21 positivi e 6 morti. «Fate più tamponi»

Coronavirus, contagi record a Carovigno: 21 positivi e 6 morti. «Fate più tamponi». 25 contagi anche a Noicattaro

 
PotenzaLieto fine
Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

 
Homeemergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
Materaspeculazione
Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

 
Foggiala decisione
Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

 
Batemergenza coronavirus
Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

 

i più letti

Cronache rosa

Sanremo, l’adrenalina in musica

Amadeus e Fiorello tra le (solite) polemiche della vigilia e un cast di ospiti stellari

Sanremo, l’adrenalina in musica

Ci saranno tante donne che raccontano storie diverse, che hanno ruoli ed età diverse. Ho invitato amiche, persone che stimo, che mi incuriosiscono. Spero sarà un Festival pieno di voci e storie diverse». Amadeus ostenta sicurezza, ma sul Festival di Sanremo numero 70 che parte la prima settimana di febbraio, si abbattono già le polemiche tipiche che accompagnano come da tradizione Sanremo.

«Siamo professionisti, sappiamo che la Rai ha una panchina lunga. Quello che conta è il progetto. Nulla si è fermato. E Nessuno riesce a fermare la Rai», sottolinea Antonio Marano, presidente Rai pubblicità che il 14 gennaio scorso ha rappresentato l'azienda nella conferenza stampa dell'Ariston a cui era assente de Santis sostituita da Fabrizio Salini, amministratore delegato RAI, solo poche ore prima. Ma la principale azienda editoriale italiana, pur legata a doppio filo alla politica, ha maturato gli anticorpi della resilienza. Ecco allora che Amadeus, conduttore e direttore artistico di questa edizione celebrativa, sceglie di narrare l'Italia di oggi svelando contenuti, ospiti e cast. I nomi?

«Fiorello è la prima persona che mi ha chiamato», confida Amadeus: «Ti ricordi cosa ci siamo promessi 35 anni fa? - gli ho detto - Se un giorno dovessi fare Sanremo tu devi essere con me. Ed è la prima cosa che ho fatto. Ho già prenotato la camera davanti a me. Lui si sveglia alle 6, io dormirei un paio d'ore di più. Così come Tiziano Ferro, lo volevo come ospite ma volevo che fosse tutte le sere con me. E Benigni, io sono un suo fan. E' pazzesco».

Proprio Fiorello che ha accettato l'invito e sarà al Festival con la sua verve e la sua imprevedibilità, ha inviato un video di saluti durante la conferenza stampa: «Io non sono sicurissimo, ti viene l'ansia» ha scherzato. Il capitolo più "caldo" è stato quello dedicato alle donne. Sul palco ce ne saranno 10. Ecco allora Francesca Maria Novello, Rula Jebreal, Diletta Leotta, Mara Venier, Laura Chimenti, Emma d'Aquino, l'albanese Alketa Veisju - anticipata la settimana scorsa dalla Gazzetta del mezzogiorno- Georgina Rodriguez, Antonella Clerici e Sabrina Salerno. Guest star Monica Bellucci mentre nel capitolo super ospiti altra conferma alla nostra indiscrezione di 2 sabato fa. Si tratta per avere Al Pacino (200 mila euro il costo) ma CI SONO anche altri nomi in ballo. Tom Hanks?

GLI ANNI PIU' BELLI IL £ FEBBRAIO - Anteprima romana il 3 febbraio rigorosamente ad inviti per il nuovo film di Gabriele Muccino Gli anni più belli. Il film racconta la storia di quattro amici, interpretati da Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart e Claudio Santamaria, nell'arco di 40 anni, dagli anni ottanta ad oggi. Paola, Gemma Giulio e Riccardo sono fratelli fin da quando avevano 15 anni. Nell'arco di 40 anni vengono raccontate le loro aspirazioni, i successi, i fallimenti e i cambiamenti. Un film bellissimo che segna la maturità artistica di Claudio Santamaria, sempre più bravo ed efficace da quando è sposato con la conduttrice e giornalista Francesca Barra. Entrambi originari della Basilicata, i coniugi Barra a più di due anni dalle nozze sono innamoratissimi. Il 3 nella premiere capitolina Claudio sarà ovviamente accanto alla bella consorte Francesca con cui ha scritto un libro magnifico La giostra delle anime. Altri progetti di coppia sono in arrivo. Bravissimi!

BELVEDERE, ANDREOZZI E CUCINITTA AL TOP - Tris di donne in scena dal 21 gennaio al Brancaccio, Michela Andreozzi, Vittoria Belvedere e Mariagrazia Cucinotta dirette da Max Vado. Sono le Figlie di Eva. È la storia di un uomo potente, che imbroglia tre donne che trovano il modo di vendicarsi.

Ma Figlie di Eva è anche la storia di un ragazzo che incontra tre fate madrine che lo aiutano a realizzare i suoi sogni. Tre donne completamente diverse, dunque, che diventano amiche nonostante tutto. Tre storie in una, come sono tre i nomi delle protagoniste: Elvira, Vicky e Antonia. Elvira racconta come dietro a ogni grande uomo ci sia una grande donna: la segretaria. E lei è la Cadillac delle segretarie! Elvira sa, Elvira vede, Elvira risolve. A lei, il Cardinale Richelieu, fa un baffo.

Vicky, invece, è la moglie tradita, è una «povera donna di lusso», sposata per il suo patrimonio. Un po' ingenua, un po' scaltra, un po' colomba, un po' volpe. Anzi lince, nel senso della pelliccia.

Antonia, infine, è una prof di latino, emigrata, precaria, ma bellissima. E con una scomoda sindrome di La Tourette. Comunque romantica, in attesa del primo amore e di una cattedra.

Cosa le lega? Nicola Papaleo. Lui è un sindaco disonesto che le inguaia tutte e tre per diversi motivi: manda Elvira nelle peste legali per falso in bilancio; abbandona Vicky in diretta tv per una giovincella; incastra Antonia che viene beccata a passare gli scritti di maturità a quella capra di suo figlio e pertanto radiata dal provveditorato.

Le tre, che mal si sopportano, unite da un sano sentimento di vendetta, si coalizzano: lo vogliono morto. Anzi, meglio: lo vogliono trombato, come si dice dei politici che perdono le elezioni. Perché un politico trombato è più morto di un morto. Scopo del gioco? Far sì che l’odiato Papaleo non venga rieletto sindaco. Come? Elvira, Vicky e Antonia sanno e prendono coscienza che hanno creato un mostro: sostenendo, proteggendo e aiutando il sindaco nella sua ascesa. Ma questo vuol dire che sono in grado di creare anche un antidoto a Papaleo: costruendo a tavolino un candidato «fantoccio» che lo distrugga alle prossime elezioni. Un po' Pigmalione, un pizzico di Cyrano, Cenerentola quanto basta ed è fatta!

Grazie ad una serie di estenuanti provini trovano Luca Bicozzi, aspirante attore sfigato con problemi di autostima. Lo blandiscono, lo convincono, e dopo una full immersion in cui le tre figliole gli insegnano tutto, ma proprio tutto quello che serve per diventare un leader, Luca conquista il favore dell’elettorato, anche grazie ad un astuto sistema di auricolare con cui viene radiocomandato da Elvira. Conquista però anche la fiducia in sé stesso, quindi vince un provino come protagonista di una serie. Che farà? Saluterà le tre madrine per rincorrere il suo sogno? Abbandonerà Antonia di cui, nel frattempo, si è innamoratissimo, ricambiatissimo? Lo scoprirete andando al Brancaccio dal 21 gennaio. Forse è arrivato il momento, per Elvira, Vicky e Antonia, di capire che dietro a un grande uomo a volte non c'è nessuno perché sono le donne che devono avere il coraggio di mettersi davanti a tutti.

Figlie di Eva è la vita per come vorremmo che fosse. E anche per come è perché spesso, le donne, anche quando vogliono vendicarsi, se si mettono insieme, finiscono per trasformare il male in bene. Brave.

BELLE RIPIENE AL SISTINA - Appuntamento mercoledì 22 gennaio al Sistina per la commedia Belle ripiene di Massimo Piparo con Rossella Brescia, Tosca D'Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo. Quattro donne bellissime che raccontano una storia al femminile che già incanta la platea romana. È sold out infatti per la piéce in programma al Sistina che avrà un'anteprima degna di un Festival di Sanremo. Tanti amici delle protagoniste in sala con molti volti noti della tv. Da Matilde Brandi a Nancy Brilli passando per Vincenzo Salemme e Luciano Cannito, Roma si prepara al parterre delle grandi occasioni per festeggiare una rappresentazione che è già un grande successo. Auguri!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie