Venerdì 18 Gennaio 2019 | 19:35

NEWS DALLA SEZIONE

Il dolore dell'attore
Lino Banfi: la dichiarazione per la moglie malata spopola sui social

Lino Banfi: la dichiarazione per la moglie malata spopola sui social

 
Gossip
Nozze pugliesi in vista per Federica Panicucci: il sì in estate a Monopoli

Nozze pugliesi in vista per Federica Panicucci: il sì in estate a Monopoli

 
Vacanze in Svizzera
La prima volta di Emma Marrone sulla neve

La prima volta di Emma Marrone sulla neve

 
L'aneddoto
Il Natale di Lino Banfi: «Dovevo farmi prete, fui cacciato dal seminario»

Il Natale di Lino Banfi: «Dovevo farmi prete, fui cacciato dal seminario»

 
L'intervento
Al Bano: «Salvini? Sta facendo un gran bel lavoro»

Al Bano: «Salvini? Sta facendo un gran bel lavoro»

 

Il dolore dell'attore

Lino Banfi: la dichiarazione per la moglie malata spopola sui social

La moglie di «nonno Libero», Lucia Zagaria, con cui è sposato dal 1962, è malata di Alzheimer, e lui le ha dedicato delle parole piene d'amore e sofferenza

Lino Banfi: la dichiarazione per la moglie malata spopola sui social

Compirà 83 anni il prossimo luglio l'attore Lino Banfi, ma la sua vita attualmente è segnata da un dolore che difficilmente va via. L'amata moglie Lucia Zagaria, con cui è sposato da 56 anni, non sta bene, è malata di Alzheimer, e lui ha raccontato nelle scorse ore come sia duro accettare la sofferenza di una persona amata:

«Non riesco ad accettare che mia moglie non stia bene e in un momento in cui mi sarei solo voluto godere la vita accanto a lei - ha detto - Mai un viaggio all'estero o una crociera. Adesso che potremmo non ci muoviamo per via della sua malattia, l'Alzheimer. Altri miei colleghi se la spassavano tra sesso e festini, ma io no. Sono sempre stato a casa, accanto alla mia famiglia. Ho lavorato con le più belle attrici europee, ma nei miei pensieri c'è sempre stata solo lei. Ho rifiutato di recente un ruolo che mi avrebbe portato in Germania perché le sarei dovuto rimanere tre mesi lontano. Mi sorride, mi riconosce e capisce bene qual è e quale sarà la sua condizione. A volte mi chiede come farò quando lei non riuscirà più a riconoscermi... io, per tranquillizzarla, le dico che è semplice: ci ripresenteremo un'altra volta."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400