Sabato 07 Dicembre 2019 | 04:35

NEWS DALLA SEZIONE

Aeroporto
Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

 
Sanità
Influenza, Asl Foggia distribuisce 123mila dosi di vaccino

Influenza, Asl Foggia distribuisce 123mila dosi di vaccino

 
Processo Rodolfo
Racket a Foggia, inflitti 35 anni a due boss tra i sei condannati

Racket a Foggia, inflitti 35 anni a due boss tra i sei condannati

 
La sentenza
Ascoli Satriano, agricoltore 67enne condannato a 10 anni di carcere: uccise il figlio dell'amante

Ascoli Satriano, uccise il figlio dell'amante: condannato a 10 anni

 
Il caso
Ritrovato nella stazione di Foggia uomo scomparso 10 giorni fa a Bari

Ritrovato nella stazione di Foggia uomo scomparso 10 giorni fa a Bari

 
A San Paolo di Civitate
Auto finisce contro albero: morto 44enne nel Foggiano

Auto finisce contro albero: morto 44enne nel Foggiano

 
Il ritrovamento
Nascondevano 16 microcellulari in cella: la scoperta a Foggia e Avellino

Nascondevano 16 microcellulari in cella: la scoperta a Foggia e Avellino

 
Il furto
Lucera, si introducono nel Comune e rubano 3mila euro dalla cassaforte

Lucera, si introducono nel Comune e rubano 3mila euro dalla cassaforte

 
Aeroporto
Foggia, pista Gino Lisa: il cantiere può aprire

Foggia, pista Gino Lisa: il cantiere può aprire

 
Sanità
Asl Foggia, c'è l'impegno della Regionesanità a stabilizzare gli operatori 118

Asl Foggia, c'è l'impegno della Regionesanità a stabilizzare gli operatori 118

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMaltempo
Bari, l'aereo non atterra per nebbia: rinviato concerto di Ranieri al Teatroteam

Bari, l'aereo non atterra per nebbia: rinviato concerto di Ranieri al Teatroteam

 
LecceIl provvedimento
Otranto, Comune non smonta i pontili: scatta il sequestro, via le barche entro un mese

Otranto, Comune non smonta i pontili: scatta il sequestro, via le barche entro un mese

 
TarantoLa decisione
Sava, baby gang vessava disabile: Riesame conferma misure cautelari

Sava, baby gang vessava disabile: Riesame conferma misure cautelari

 
PotenzaDal 7 dicembre
Tra Tito e Satriano di Lucania si accende l'albero più grande della Basilicata

Tra Tito e Satriano di Lucania si accende l'albero più grande della Basilicata

 
BrindisiIl 15 dicembre
Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

Bomba a Brindisi, maxi evacuazione per 53mila persone: stop ad aerei e treni

 
BatIl posto fisso
Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

 
FoggiaAeroporto
Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

 
MateraIl colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 

i più letti

Vicino Borgo Mezzanone

Foggia, due immigrati muoiono intossicati dal monossido della stufa: vivevano in una baracca

Uno dei due è un camerunese mentre l'altra vittima è un nigeriano per il quale si ipotizza il nome, ma si attende il confronto con le impronte digitali.

Cara di Borgo Mezzanone, arrestato rifugiato

foto Maizzi

Due persone di origine africana sono morte ieri sera in un rudere di campagna vicino a Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia. A provocare il decesso, secondo le prime informazioni dei Vigili del fuoco, potrebbero essere state le esalazioni di monossido di carbonio di una stufa. Le due vittime vivevano in un rudere in campagna, poco distante dalla baraccopoli. Sull'episodio indagano i Carabinieri di Foggia. In mattinata saranno prelevate le impronte digitali per cercare di risalire all’identità dei due uomini.

Uno dei due migranti morti è stato identificato: si tratta di Elvis Bakendaka, camerunese di 37 anni, mentre l'altra vittima è un nigeriano per il quale si ipotizza il nome, ma si attende il confronto con le impronte digitali.

I due vivevano in un rudere abbandonato non lontano dal ghetto di Borgo Mezzanone, l’insediamento abusivo sorto accanto al Cara, il Centro Richiedenti Asilo politico del Foggiano. A quanto si apprende, ieri sera tre migranti, amici di uno dei due, si sono presentati ai Carabinieri del Cara, preoccupati perché erano andati a trovare l’amico al casolare, ma lui non aveva risposto. Così hanno accompagnato i Carabinieri fino al rudere in campagna. Quando i militari e i Vigili del fuoco hanno fatto irruzione, all’interno hanno trovato i corpi dei due uomini e il braciere ancora acceso. Nei prossimi giorni sarà disposta l’autopsia per stabilire con precisione le cause della morte.

È stato identificato anche il secondo migrante morto intossicato a seguito delle esalazioni di monossido di carbonio partite da un braciere. Si chiamava Emmanuel Elimhingbel, nigeriano di 37 anni senza fissa dimora, incensurato, titolare di permesso di soggiorno temporaneo. L’altra vittima, era Elvis Bakendaka, 37 anni, camerunense senza fissa dimora, incensurato, irregolare in Italia. Le autorità dei Paesi di provenienza sono state informate per le comunicazioni alle rispettive famiglie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie