Domenica 20 Ottobre 2019 | 20:35

NEWS DALLA SEZIONE

Salgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
La relazione
Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

 
L'accordo
Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

 
Tentato omicidio
San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

 
definito il piano
Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

 
Il caso
Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

 
La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
Stalking
Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl contest
Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

 
TarantoLa visita
Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

 
PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

A Foggia

«Zia, mi anticipi i soldi per il pacco?», ma è una truffa: anziana smaschera finto nipote

La settantenne è riuscita ad avvisare il 113: l'uomo le aveva chiesto 500 euro

anziani

«Zia, sono tuo nipote Nicola: senti ti chiamo per un favore...» e giù la solita tiritera sul pacco che attendeva e se gentilmente lei poteva anticipargli le spese, i 500 euro da consegnare al corriere. Dall’altro capo della cornetta l’anziana foggiana avrà pensato che va bene che i bambini crescono e si sviluppano con rapidità, ma il suo nipote Nicola aveva pur sempre soltanto 8 anni... E quando ha chiesto chiarimenti all’uomo al telefono, il truffatore ha capito che il il raggiro non sarebbe andato in porto e posto subito fine al colloquio.

Sarà molto difficile per gli investigatori - la donna di 70 anni che ha evitato il raggiro ha subito allertato il «113» informando la Polizia di quanto successo - risalire all’identità del «bidonista», ma il dato da segnalare è che i truffatori tornano a colpire in città dopo un lungo periodo di stasi. Chi ha agito mercoledì pomeriggio ha puntato sulla consolidata truffa del pacco per cercare di rubare 500 euro alla vittima di turno. La foggiana che ha ricevuto la telefonata a casa nel primo pomeriggio ha effettivamente un nipote che si chiama Nicola: il truffatore ne era a conoscenza, quello che non sapeva era l’età di Nicola.

Per quanto poi riferito dalla donna ai poliziotti, lo sconosciuto si è spacciato per un familiare e l’ha informata che le sarebbe stato di lì a poco recapitato a casa un pacco che lui aspettava: poi la richiesta di pagare al corriere i 500 euro per la consegna del plico, soldi che poi lui le avrebbe restituito. La foggiana non è però caduta nel raggiro e quando ha fatto presente all’interlocutore che suo nipote ha solo 8 anni e che avrebbe chiesto informazioni al padre del bambino, il «bidonista» ha troncato la comunicazione. Di fronte a questi raggiri l’invito delle forze dell’ordine alle potenziali vittime è di diffidare sempre da chi si spaccia per un parente, oppure per impiegato di qualche ente, chiedendo soldi: di fronte al minimo sospetto, bisogna allertare subito le forze dell’ordine perché è sempre meglio un falso allarme che una denuncia a truffa andata in porto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie