Giovedì 25 Aprile 2019 | 19:46

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
La decisione
Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

Maresciallo ucciso, San Severo gli intitola una piazza

 
Operazione della Polizia
Cerignola, preso corriere algerino con 4 etti di hashish

Cerignola, preso corriere algerino con 4 etti di hashish

 
L'intervista
Giannini: «Al treno-tram la Regione ha rinunciato»

Giannini: «Al treno-tram Foggia-Manfredonia la Regione ha rinunciato»

 
A rischio 1,8 milioni di chilometri
Foggia, il trasporto locale non regge I sindacati: «Si salvi il lavoro»

Foggia, trasporto locale non regge. Sindacati:«Si salvi il lavoro»

 
La strage
Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

 
Sull'Isola di Capraia
Migranti, 17 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: tra loro donne e bambini

Migranti, 18 curdi sbarcano alle Isole Tremiti: hanno pagato 4mila euro per il viaggio

 
Violenza in famiglia
Rodi Garganico, minaccia i parenti con bastone e aggredisce i cc: arrestato 60enne

Rodi Garganico, minaccia i parenti con bastone e aggredisce i Cc

 
Occupazione
Foggia, nuove assunzioni in Camera di commercio

Foggia, nuove assunzioni in Camera di commercio

 
Spaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Sisto: «Decaro senza pudore»

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

La baraccopoli

Migranti, ruspe abbattono 19 baracche nel ghetto di Borgo Mezzanone

Si tratta del terzo intervento programmato dalla Procura della Repubblica di Foggia e dalla Prefettura che porteranno al progressivo smantellamento dell’insediamento abusivo

Migranti, a Borgo Mezzanone ruspe abbattono baracche abusive

Foto Maizzi

FOGGIA - Si sono concluse poco fa le operazioni di abbattimento delle 19 baracche abusive sorte all’interno del Ghetto di Borgo Mezzanone, nel foggiano. Secondo fonti investigative sarebbero solo tre i migranti, perlopiù africani, che hanno accettato di essere trasferiti in uno degli alloggi messi a disposizione dalla Regione Puglia e dalla Prefettura di Foggia per gli stranieri regolari sul territorio nazionale. Molte delle baracche destinate all’abbattimento sono risultate disabitate.
Stando a quanto riferito dagli inquirenti, nei giorni precedenti a questo terzo intervento, il personale dell’ufficio immigrazione della questura di Foggia aveva già informato i migranti della possibilità di scelta di un alloggio alternativo. Continueranno i controlli delle forze di polizia al Ghetto di Borgo Mezzanone per assicurare che non vengano realizzate nuove baracche abusive.

Le operazioni di demolizione stanno interessando 19 manufatti abusivi, 17 abitati da 56 persone e altri due, comunicanti tra di loro, utilizzati come case a luci rosse.
Nel decreto di sequestro preventivo del Gip del Tribunale di Foggia, Manuele Castellabate, si evidenzia come la cosiddetta 'ex Pistà sia stata occupata non solo da stranieri irregolari, ma anche da «soggetti regolari che in assenza di alternative sono stati costretti ad occupare i manufatti abusivi». Inoltre, secondo il gip Castellabate «molti di loro in assenza di un’occupazione lavorativa sono stati vittime di una delle ultime forme di schiavitù, ossia dell’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, tenuto conto che spesso sono proprio alcuni loro connazionali ad assumere il ruolo di intermediario verso imprenditori agricoli, provvedendo personalmente a procacciare manodopera direttamente nel ghetto e percependo somme del tutto spropositate anche per il trasporto, peraltro in condizioni oltremodo pericolose».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400