Domenica 09 Agosto 2020 | 21:43

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
Sanità
Foggia, l’Asl porta l'ospedale a domicilio

Foggia, la Asl porta l'ospedale a domicilio per chi non può muoversi

 
Tragedia sfiorata
Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

Foggia, travolto ciclista sulla pista ciclabile: finisce in ospedale

 
CAPITANATA
San Severo, come combattere la leucemia ora c’è anche un video-gioco

San Severo ecco il videogioco per combattere la leucemia

 
MALTEMPO
Sulla Capitanata la pioggia di 8 mesi

Sulla Capitanata la pioggia di 8 mesi: pomodori compromessi, agricoltori stremati

 
a tratturo camporeale
Simulano incidente e rapinano benzinaio dell'incasso di giornata: indagini nel Foggiano

Simulano incidente e rapinano benzinaio dell'incasso di giornata: indagini nel Foggiano

 
il bollettino
Lesina, auto con 4 persone a bordo si ribalta all'alba: feriti

Lesina, auto con 4 persone a bordo si ribalta all'alba: feriti

 
nel foggiano
Cagnano Varano, spaccia cocaina dal garage di casa: arrestato 42enne

Cagnano Varano, spaccia cocaina dal garage di casa: arrestato 42enne

 
la denuncia
Sa Severo, abbattuti 5 ettari di tendoni di uva: «Atto criminale»

Sa Severo, abbattuti 5 ettari di tendoni di uva: «Atto criminale»

 
OCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

L'operazione

Vieste, conti correnti, auto di lusso e case: sequestrati 700mila euro di beni al boss Raduano

Il sequestro è stato eseguito dai carabinieri del comando provinciale di Foggia

carabinieri

FOGGIA - Una lussuosa villetta con giardino sul lungomare di Vieste, un capannone con sistema di videosorveglianza, un appezzamento di terreno con relativa abitazione rurale nelle campagne di Vieste dove si coltivava marijuana e dove il gruppo criminale aveva realizzato il proprio quartier generale. Sono questi alcuni dei beni, del valore complessivo di 700 mila euro, sequestrati dai Carabinieri di Foggia, su disposizione della Dda di Bari, al boss viestano Marco Raduano, attualmente detenuto per traffico di droga e ritenuto al vertice dell’omonima associazione criminale della città garganica.

Il sequestro è stato disposto del Tribunale di Prevenzione di Bari su richiesta del pm Ettore Cardinali, all’esito di indagini patrimoniali condotte dai Carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Foggia. Tra i beni sequestrati ci sono 4 unità immobiliari, terreni per circa 4 ettari in una zona adiacente al Parco Nazionale del Gargano, un conto corrente e due auto di grossa cilindrata, una delle quali appartenuta al defunto boss Angelo Notarangelo, ucciso in un agguato mafioso nel 2015, dal quale Raduano avrebbe ereditato anche la gestione del clan.

L’attacco ai patrimoni delle organizzazioni criminali «è fondamentale - spiega il colonnello dei Cc di Foggia, Pierpaolo Mason - è l’arma letale, perché le normali attività repressive sono efficaci, ma se si vuole togliere veramente ossigeno alla criminalità bisogna mettergli le mani nelle tasche e privarli dei patrimoni accumulati in maniera illecita, dando così un messaggio importante alla parte sana della popolazione».

LE CONGRATULAZIONI DI SALVINI - Due operazioni di Polizia e Carabinieri, informa il Viminale, «hanno consentito di sgominare questa mattina una banda di 10 persone originarie del Napoletano dedite ai furti in villa e di arrestare a Roma 8 spacciatori e di denunciarne altri 2, sequestrando quasi 4 chili di hashish e centinaia di dosi di cocaina e eroina, pronte per essere vendute. A Foggia, infine, i Carabinieri, su delega della DDA di Bari, hanno sequestrato beni per 700 mila euro al presunto boss Marco Raduano, attualmente detenuto».
«Sono orgoglioso - ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini - del lavoro che quotidianamente svolgono le donne e gli uomini delle Forze dell’ordine. Mi congratulo per la dedizione e la professionalità che dimostrano. Il nostro obiettivo è fare sempre di più e sempre meglio». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie