Domenica 08 Dicembre 2019 | 00:56

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
A Foggia elisoccorso notturno attivo tutto l'anno e non solo d'estate

A Foggia elisoccorso notturno attivo tutto l'anno e non solo d'estate

 
L'inchiesta
Orta Nova, vendita loculi a Rionero: arrestato consigliere comunale

Orta Nova, vendita loculi a Rionero: arrestato consigliere comunale

 
Aeroporto
Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

Foggia, Gino Lisa: iniziati i lavori di prolungamento della pista

 
Sanità
Influenza, Asl Foggia distribuisce 123mila dosi di vaccino

Influenza, Asl Foggia distribuisce 123mila dosi di vaccino

 
Processo Rodolfo
Racket a Foggia, inflitti 35 anni a due boss tra i sei condannati

Racket a Foggia, inflitti 35 anni a due boss tra i sei condannati

 
La sentenza
Ascoli Satriano, agricoltore 67enne condannato a 10 anni di carcere: uccise il figlio dell'amante

Ascoli Satriano, uccise il figlio dell'amante: condannato a 10 anni

 
Il caso
Ritrovato nella stazione di Foggia uomo scomparso 10 giorni fa a Bari

Ritrovato nella stazione di Foggia uomo scomparso 10 giorni fa a Bari

 
A San Paolo di Civitate
Auto finisce contro albero: morto 44enne nel Foggiano

Auto finisce contro albero: morto 44enne nel Foggiano

 
Il ritrovamento
Nascondevano 16 microcellulari in cella: la scoperta a Foggia e Avellino

Nascondevano 16 microcellulari in cella: la scoperta a Foggia e Avellino

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

Bari, musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

 
TarantoAmbiente
Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, oggi sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

Brindisi, domani sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

 
MateraTradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
BatIl caso
A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

 
LecceIl caso
Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

 
HomeIl viaggio nello stabilimento
Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

 

i più letti

Stabilizzazioni sanità

Precari Asl Foggia, scattano 101 assunzioni a tempo indeterminato

Tra loro l'oncologo Lombardi, che ha atteso 13 anni prima di poter firmare il contratto

sanità medici salute

Sanità

Il primo è stato un dirigente medico, il dottor Massimo Lombardi, Oncologo, primo neoassunto del piano di stabilizzazioni dell’Asl di Foggia varato subito dopo la pausa estiva e che raggiunge la sospirata soglia dell’incarico a tempo pieno e indeterminato dopo aver superato abbondantemente gli “anta” e ben tredici anni di lavoro precario. Gli altri seguiranno, rassicura l’Asl e sono in tutto 101 i lavoratori precari, tra medici, infermieri professionali e altre figure che già operano da diverso tempo in reparti, uffici e strutture dell’Azienda sanitaria locale che acquisiranno a breve un incarico a tempo pieno. La peregrinazione tra un ospedale e l’altro è finita, la sanità foggiana torna a respirare (speriamo) aria nuova dopo un lungo periodo di oscurantismo che risale ai primi degli anni Duemila quando si decise inopinatamente di fermare il turnover per ragioni di risparmio aziendale, salvo poi doversi accorgere (soltanto nel 2010) che il piano di rientro per la sanità pugliese deciso dal ministero per i troppi debiti accumulati da Asl e aziende ospedaliere pugliesi impediva di correre ai ripari per fare nuove assunzioni. Si è andati avanti così in questi anni con gli avvisi pubblici, le graduatorie a esaurimento, gli incarichi anche per pochi mesi e poi le peregrinazioni tra reparti ospedali sempre in cerca di un incarico temporaneo da acciuffare.
Una sanità “last minute” che ha scoraggiato il personale: oggi i giovani di allora entrano in servizio già con i capelli bianchi, l’augurio per loro (e per i pazienti) è che dopo tanto penare per un posto i neoassunti trovino ancora la forza, le energie e la capacità di mettersi in gioco e di fare leva sul sacro entusiasmo giovanile (ancorchè residuo) per rendere anche questa esperienza da “titolari” della sanità efficace e coinvolgente.

Lombardi lavora presso la struttura complessa di Medicina interna del plesso di Lucera e rappresenta da anni un punto di riferimento per i numerosi pazienti della struttura, provenienti anche da altri centri limitrofi, che visita regolarmente nel suo ambulatorio già dal mattino presto. Quando ha saputo dell’assunzione finalmente arrivata «lo abbiamo visto commuoversi», raccontano alcuni testimoni che gli hanno consegnato la bella notizia.
«Abbiamo deciso di partire con le stabilizzazioni proprio dal dottor Lombardi per una scelta ben precisa. La sua assunzione per noi ha un grande valore simbolico - commenta il direttore generale dell’Asl, Vito Piazzolla – il dottor Lombardi, infatti, è il precario della Asl con l’anzianità di servizio maggiore. Lavora presso la nostra Azienda, nel day Hospital di oncologia di Lucera, da diversi anni, nel corso dei quali ha riservato ai pazienti una dedizione e un impegno immutati. A un certo punto aveva deciso anche di mollare tutto e di fare causa all’azienda - aggiunge Piazzolla alla Gazzetta - lo avevo a più riprese invitato a non farlo perchè avrebbe fatto un male a se stesso e anche all’Azienda che avrebbe perso un grande professionista. Come lui, altri 101 precari, di cui 78 interni, vedranno valorizzata la propria professionalità e realizzate le aspirazioni legittime di un lavoro stabile. Vogliamo assicurare stabilità ai nostri professionisti - conclude Piazzolla - lo riteniamo oltre che giusto e legittimo un modo per motivare ulteriormente il personale già formato, non disperdere il patrimonio di professionalità e competenze acquisito negli anni e potenziare, di conseguenza, l’assistenza sanitaria».
Aperto il varco con la prima assunzione adesso l’Azienda sanitaria locale provvederà alla pubblicazione delle altre delibere di stabilizzazione di tutto il personale in attesa anche questo da diversi anni. «Il percorso di stabilizzazione della Asl Foggia - informa infatti l’azienda - riguarda, in tutto, 55 infermieri professionali, 23 dirigenti medici, 5 tecnici di laboratorio, 2 tecnici di radiologia, 2 operatori tecnici, 1 tecnico audiometrista, 1 assistente sanitario, 1 ostetrica, 2 tecnici della prevenzione, 2 dirigenti veterinari, 2 dirigenti psicologi, 1 dirigente biologo, 1 dirigente farmacista».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie