Domenica 26 Settembre 2021 | 13:49

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Colpo all'alba

Foggia, rapina al bar-tabaccheria: fuggono con 20mila euro tra soldi e gratta e vinci

I banditi erano in quattro, tutti incappucciati. I carabinieri visionano i video registrati dalle telecamere, lì le speranze di risolvere il caso

Foggia, rapina al bar-tabaccheria: fuggono con 20mila euro tra soldi e gratta e vinci

FOGGIA - Rapinato all’alba un bar-tabaccheria in via Guido Dorso con le stesse modalità del colpo messo a segno quasi un mese fa, il 26 luglio, in una tabaccheria dall’altra parte della città in via Lucera: il colpo di ieri ha fruttato un bottino di circa 20mila euro tra sigarette e «gratta e vinci», cui aggiungere una somma in contanti non ancora quantificata ma che non dovrebbe essere ingente. Le indagini per cercare di dare un nome ed un volto ai 4 banditi che hanno colpito di buon ora ieri mattina nell’«Empire bar» di via Guido Dorso 31 sono condotte dai carabinieri della compagnia di Foggia, intervenuti dopo l’allarme rapina giunto alla centrale operativa del comando provinciale dell’Arma.

Per quanto ricostruito dagli investigatori attraverso le testimonianze raccolte, poco prima delle 6 di mattina nel locale hanno fatto irruzione 3 malavitosi: i rapinatori avevano il volto coperto, uno impugnava una pistola con cui ha minacciato il titolare del bar-tabaccheria che è stato spintonato, e un cliente; i malavitosi hanno agito in pochi secondi impossessandosi di soldi per una somma non ancora quantificata, sigarette per un valore di circa 13mila euro e biglietti della lotteria «gratta e vinci» per un importo di circa 7 mila euro. Poi la fuga a bordo dell’auto con cui erano giunti in via Dorso, dove pare ci fosse ad attenderli un quarto complice alla guida: alla vittima non è rimasto altro da fare che telefonare al «112» e denunciare l’aggressione subita. Come da prassi in questi casi, i carabinieri acquisiranno i filmati registrati dalle telecamere e impianti di videosorveglianza della zona, nella speranza di ricavare elementi utili - come già successo in passato anche per rapine - che portino all’individuazione di qualcuno dei banditi.

Da verificare poi se la banda che ha colpito all’alba di ieri possa essere la stessa che aveva messo a segno un colpo con le stesse modalità e lo stesso obiettivo il 26 luglio, quando nel mirino finì la rivendita di tabacchi di via Lucera 71. Anche in quella occasione i malavitosi arrivarono in auto davanti al locale che aveva aperto da poco: uno rimase in macchina e tre incappucciati ed armati di pistola fecero irruzione nella rivendita, quello armato colpì al volto con il calcio della pistola la vittima mentre i complici facevano razzia di soldi, sigarette e biglietti del «gratta e vinci». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie