Giovedì 19 Maggio 2022 | 23:05

In Puglia e Basilicata

L'attesa

Lecce-Pordenone, giallo sulla vendita dei biglietti: hacker in azione?

Lecce-Pordenone, giallo sulla vendita dei biglietti: hacker in azione?

foto d'archivio

Acquisti sospetti nel settore ospiti, avviata indagine. Annullati 200 ticket: utilizzate false credenziali

04 Maggio 2022

Fabiana Pacella

Meno tre. La tifoseria giallorossa rilancia e ancor più carica della scorsa settimana s’appresta al di’ di festa.

A(hi), la scaramanzia che terreno scivoloso! Ché tradurre in parole il turbinio che agita i tifosi, da pedigree o di campanile che siano, in queste ore è ardua impresa, un desiderio che fa custodito nel cuore e mai espresso troppo sfacciatamente per non solleticare al peggio la benevolenza dei numi tutelari.

E si rincorrono notizie e fake, culacchi divertenti e imprese ardue per accaparrarsi un posto al via del Mare, dove arriveranno non solo gli afictionados che non perdono un colpo né un match ma anche i salentini che vogliono esserci non si sa mai porti bene e si finisca poi in un cameo di un pezzo di storia giallorossa.

Terminati praticamente subito i biglietti in vendita anche sui circuiti telematici andati letteralmente in tilt e mentre la società ipotizzava di aprire altri settori del Via del Mare ai tifosi di casa nostra consentendo l’aumento del numero dei ticket, è spuntato il giallo da manuale a condire il tutto. Una verifica interna per capire se qualcuno abbia tentato di acquistare diversi i biglietti con utilizzo di credenziali false per assistere al match. Si è scoperto che il settore ospiti dello stadio aveva solleticato i palati dei tifosi, ma non del Pordenone. Come riportato ieri dall’AGI, per acquistare il ticket in quell’area del campo, è necessario avere e documentare la residenza a Pordenone e provincia. Come avrebbero fatto dunque alcuni sostenitori della squadra di casa ad acquistare (o tentare l’acquisto) il biglietto mentendo sulla residenza? Da qui è stata avviata una verifica lampo interna volta a stabilire cosa sia accaduto e se vi sia stato un tentativo di hacker agio dei sistemi informatici, nel qual caso biglietti eventualmente acquistati - sarebbero stati 200 - con modalità difformi da quelle consentite sarebbero annullati.

Il che fa il paio con la richiesta dei più granitici tifosi neroverdi, di avere comunque un posto garantito.

«La caccia al biglietto dei tifosi giallorossi sta spingendo l’U.S. Lecce a valutare l’apertura del settore ospiti ai tifosi locali – spiegano da “Pordenone 2020” alcuni tifosi in trasferta nel Salento -.Non è chiaro quale sarebbe il nostro destino. Qualunque sia la decisione che in entrambi i casi ci pare una mancanza di rispetto, ci troveremo a contatto con la tifoseria locale dopo un anno di trasferte in cui abbiamo dovuto subire forzature al limite del legale”.

Pronta la risposta dei leccesi: “vi aspettiamo a Lecce per mangiare insieme il pasticciotto”.

La città, intanto, si tinge di giallorosso. Come era ampiamente prevedibile, spuntano ovunque bandiere, gadget e magliette dedicati al Lecce che venerdì potrebbe approdare alla massima serie dopo qualche anno di «purgatorio». La vetrina ideale, per i leccesi e i turisti, è sempre il chiosco all’angolo della villa comunale: zona di passaggio obbligata per tutti. E tutti - nessuno escluso - possono ammirare in questi giorni un rifiorire di bandiere, magliette e quant’altro che i tifosi stanno acquistando in attesa di sventolare o indossare venerdì sera.

«Devo ammettere che si sta vendendo di tutto un po’ - affermano i titolari -. Credo che soprattutto alla vigilia bandiere e altri oggetti andranno a ruba. Stanno andando molto bene anche i cuscini giallo-rossi, che consentono di tifare per il Lecce ed avere una seduta più comoda allo stadio. Qui, comunque, bandiere e magliette del Lecce non sono mani mancate, anche quando la squadra non brillava come ora. Per noi, è sempre Forza Lecce».

Anche le bancarelle degli extracomunitari, accanto ad accendini e altri oggetti di varia natura, sono comparse le bandiere del Lecce. Un tripudio di giallo-rosso da sfoderare prima durante e soprattutto (si spera) dopo la gara con il Pordenone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725