Giovedì 24 Settembre 2020 | 16:47

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio
Il Lecce mette gli occhi su Pablo Rodriguez, la punta del Real Madrid

Il Lecce mette gli occhi su Pablo Rodriguez, la punta del Real Madrid

 
Serie b
«Lecce da promozione un esordio da brividi»

Calcio, «Lecce da promozione un esordio da brividi»

 
Calcio serie B
Andreazzoli lancia il Lecce: reciterà da protagonista

Andreazzoli lancia il Lecce: «Reciterà da protagonista»

 
Calcio serie B
Il Lecce cerca i giovani giusti: Bouah e Pobega nel mirino

Il Lecce cerca i giovani giusti: Bouah e Pobega nel mirino

 
Serie B
Doppio test di allenamento per il Lecce calcio di Corini

Doppio test di allenamento per il Lecce calcio di Corini

 
Serie B
Paganini pronto a suonare una musica dolce per il Lecce

Paganini pronto a suonare una musica dolce per il Lecce

 
Serie B
Lecce calcio, definiti i numeri delle maglie da gioco per il prossimo campionato

Lecce calcio, definiti i numeri delle maglie da gioco per il prossimo campionato

 
mercato
Lecce, i nuovi Paganini e Listowski si presentano

Lecce, i nuovi Paganini e Listowski si presentano

 
calcio
Longo non ha dubbi: «Il Lecce sarà grande protagonista in Serie B»

Longo non ha dubbi: «Il Lecce sarà grande protagonista in Serie B»

 
Calcio
Lecce, c'è Hestad a un passo dal sì

Lecce, c'è Hestad a un passo dal sì

 
calcio
Lecce, sabato al Via del Mare doppia amichevole contro Nardò e Fasano

Lecce, sabato al Via del Mare doppia amichevole contro Nardò e Fasano

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaOrdinanza
Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

 
LecceL'omicidio dell'arbitro
Fidanzati uccisi a Lecce, in forse i funerali in piazza a Seclì

Fidanzati uccisi a Lecce, in forse i funerali in piazza a Seclì

 
BariIl processo
Pop Bari, al via maxu udienza anti Covid a Bitonto con centinaia di parti civili

Pop Bari, al via maxi udienza anti Covid a Bitonto con centinaia di parti civili: anche i commissari

 
NewsweekL'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
PotenzaL'opera
Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

 
Batpost voto
Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

 
Brindisiil provvedimento
Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

 

i più letti

SERIE A

Il Lecce aggrappato alla matematica: vincere a Udine potrebbe non bastare

Liverani: «Il nostro compito è vincere per non aggiungere altri rimpianti»

Liverani: cercare di trasformare un gruppo in squadra

Il tecnico del Lecce Fabio Liverani

LECCE - A Udine per vincere, nella speranza che, al contempo, il Genoa perda o, al massimo, pareggi a Sassuolo. Questa combinazione di risultati terrebbe il Lecce in corsa per la salvezza sino agli ultimi 90’.

Se ad un successo dei salentini facesse da contraltare una sconfitta dei liguri, la squadra allenata da Liverani si porterebbe a quota 35, a -1 dal Genoa, che è attestato a 36. In un simile caso, nel turno conclusivo, il Lecce resterà in A se si aggiudicherà la partita casalinga con il Parma ed il «Grifone» non andrà oltre il pareggio interno con l’Hellas Verona.

Qualora Mancosu e compagni si imponessero ad Udine ed il Genoa pareggiasse a Sassuolo, allora i liguri conserverebbero un margine di 2 lunghezze e nell’ultima giornata, per centrare l’impresa di salvarsi, il Lecce dovrebbe superare il Parma e, allo stesso tempo, i rossoblù guidati da Nicola dovrebbero cadere, al «Luigi Ferraris», al cospetto dell’Hellas Verona.

Se il Lecce non espugnerà la «Dacia Arena» o se il Genoa si imporrà a Sassuolo, per i salentini sarà serie B con 90’ d’anticipo rispetto alla conclusione della stagione, proprio nel giorno in cui Sticchi Damiani raggiungerà il tetto delle 100 partite da presidente del club giallorosso.

Le chance dei salentini di non retrocedere sono legate chiaramente ad un filo esilissimo, ma ragionarci su serve a poco. Il Lecce dovrà affrontare l’Udinese e giocarsi il tutto per tutto. Ne avrà la forza dopo la tremenda delusione patita domenica a Bologna? Le residue energie di Lucioni e compagni sono tali da potere anche solo sognare la clamorosa impresa? Basteranno per avere la meglio di un’Udinese che vanta una cifra tecnica superiore? A queste domande risponderà il campo, ma c’è da credere che, com’è accaduto a Bologna, i giallorossi giocheranno con il cuore, mostrando quell’orgoglio che li ha sempre contraddistinti.

«Proveremo a conquistare sei punti su sei nelle restanti due gare - afferma Liverani, dato per molti vicino al Cagliari -. Di rimpianti ne abbiamo già tanti. Dobbiamo fare in modo di non averne di ulteriori. Inoltre, bisognerà giocare senza badare alle notizie che arriveranno da Sassuolo. Nelle ultime tre trasferte abbiamo tirato verso la porta avversaria 50 volte, ma siamo tornati a casa con un solo punto - aggiunge l’allenatore romano -. Questo è un grande rammarico. Il morale di tutti è fatalmente basso e non potrebbe essere diversamente, ma i ragazzi daranno il massimo, come sempre. Su questo non ho dubbi. Peccato avere dovuto giocare sempre in grande emergenza, nel post lockdown. Soprattutto l’attacco è stato decimato, ma anche in difesa ed a centrocampo abbiamo perso calciatori. Contro l’Udinese tornerà Calderoni, ma non ci sarà Rispoli, squalificato».

Liverani potrebbe gettare subito nella mischia, a sinistra, il terzino di Latisana. In questo caso, oltre a lui, davanti a Gabriel giocherebbero Donati, Lucioni e Paz (o Meccariello). In mediana, Petriccione potrebbe riprendersi il ruolo di play, relegando in panchina Tachtsidis, apparso spento a Bologna, dopo la prova positiva sfoderata contro il Brescia, mentre quali mezzali si candidano Majer (o Mancosu) e Barak. Scontata, sulla trequarti, la conferma di Falco, reduce dal maiuscolo secondo tempo disputato contro i felsinei. Accanto a lui Mancosu (o Saponara), mentre Lapadula sarà il terminale offensivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie