Lunedì 01 Marzo 2021 | 15:11

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 
Serie B
Lecce calcio, Christian Maggio passa ai giallorossi

Lecce, visite mediche per Maggio, neo-giallorosso

 
L'acquisto
Lecce calcio, è ufficiale: in squadra arriva Yalcin

Lecce calcio, è ufficiale: in squadra arriva Yalcin

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatNella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 
Brindisila storia
Brindisi, Pjerin Gjoni 30 anni fa sbarcò dall'Albania: oggi è medico contro il Covid

Brindisi, Pjerin Gjoni 30 anni fa sbarcò dall'Albania: oggi è medico contro il Covid

 
Puglia con le stellettemarina militare
Taranto, un mare di euro per 4 nuovi sommergibili

Taranto, un mare di euro per 4 nuovi sommergibili: ecco i killer degli abissi

 
PotenzaIl gesto
Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

 
Foggianel Foggiano
Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

 

i più letti

L'intervista

«Voglio il Lecce in salvo»: parla il presidente Sticchi Damiani

«Abbiamo tutti una voglia matta di stupire e raggiungere la permanenza»

Saverio Sticchi Damianinuovo presidente Us Lecce

Giornate bollenti, in casa-Lecce. Oggi si svolgerà il sopralluogo della commissione dei pubblici spettacoli deputata a concedere l’agibilità dello stadio, e si saprà quindi se domenica prossima, in Coppa Italia, la formazione giallorossa potrà scendere in campo al Via del Mare. Al contempo, sempre oggi, dopo essere giunto in città ieri, Andrea Rispoli, terzino destro ex Palermo, svincolato, si sottoporrà alle visite mediche, firmerà il contratto biennale, con opzione per la terza stagione, che lo legherà al club salentino, e si aggregherà al resto del gruppo, a disposizione di Fabio Liverani. Tra domani e mercoledì, toccherà a Diego Farias compiere la medesima trafila. L’attaccante brasiliano arriverà in prestito dal Cagliari con obbligo di riscatto fissato ad un milione e mezzo di euro in caso di permanenza in A. «Non essendo ancora ufficiali - dice il presidente Saverio Sticchi Damiani - considero le operazioni riguardanti Farias e Rispoli in dirittura d’arrivo. Dovrebbero concludersi positivamente a breve. Entrambe comporteranno un investimento rilevante, in quanto riguardano due calciatori di spessore».

L’arrivo di Farias esclude quello di Khouma El Babacar?
«Il mercato compete al direttore sportivo Meluso, che è sempre in contatto con mister Liverani. Eravamo sul brasiliano del Cagliari da giugno e quando le condizioni sono state quelle giuste, abbiamo cercato di stringere il cerchio. Ora sarà fondamentale operare sul fronte delle uscite, in quanto ci sono diversi calciatori in esubero. Quando saremo a posto sotto questo profilo, faremo ancora qualcosa in entrata, ma non abbiamo fretta».

Con l’innesto del terzino sinistro Cristian Dell’Orco e gli arrivi oramai imminenti di Rispoli e Farias, l’organico che affronterà il campionato di serie A 2019/2020 è quasi al completo…
«Nei giorni scorsi, sia io che Meluso, ma anche mister Liverani, ci siamo esposti in maniera decisa, chiarendo come non ci dovesse essere alcuna preoccupazione per il fatto che restassero da sistemare alcune “pedine”. Sapevamo quello che stava bollendo in pentola e che presto avremmo chiuso le operazioni programmate. Del resto, tra proprietà, direttore sportivo ed allenatore c’è sempre stata la massima condivisione e la giusta sintonia su tutti gli argomenti».

Tra i tifosi, si attende l’esito del sopralluogo al Via del Mare della commissione pubblici spettacoli, che chiarirà se il Lecce potrà giocare nel proprio stadio la gara di Coppa Italia. Cosa accadrà?
«Tutto sta procedendo nel rispetto dei tempi che avevamo pianificato. Il manto erboso è stato sistemato e si sta procedendo alle cure di cui necessita. Speriamo di ottenere il benestare per disputare al Via del mare il match di Coppa. Siamo fiduciosi, ma sarà la commissione preposta a fare tutte le valutazioni del caso».

Dopo tanto calcio parlato, la parola sta per passare al campo. Cosa si aspetta dalla gara di domenica?
«Sono stati mesi di duro lavoro sotto più fronti e di tante chiacchiere, legate alle mille voci di mercato. Finalmente sta per tornare il calcio vero, quello giocato. Domenica verificheremo a che punto siamo, ma con la consapevolezza che, comunque vadano le cose, si tratterà sempre e comunque di calcio d’agosto».

Subito dopo, si farà sul serio perché sarà tempo della prima di campionato, contro l’Inter al Meazza, la scala del calcio italiano …
«Sarà una festa, un premio per tutti noi, dirigenti, tecnici, calciatori e tifosi. Un match che ci farà capire dove siamo arrivati».

Per la sfida con i nerazzurri allenati da Antonio Conte si preannuncia il primo esodo stagionale dei tifosi giallorossi?
«Saranno tantissimi, ma non si tratterà certo di un’eccezione. Li avremo al nostro fianco in tutte le trasferte della stagione. Saranno sempre numerosissimi e calorosi ed offriranno un colpo d’occhio fantastico di colori giallorossi. I circa 17.000 abbonamenti sottoscritti fotografano alla perfezione la passione e l’entusiasmo che circondano la nostra formazione».

La serie A è difficilissima. Che annata si aspetta per il suo Lecce?
«Le compagini che raggiungono la massima serie dopo alcuni anni di B fanno fatica a salvarsi. Questo discorso varrà quindi a maggior ragione per noi, che abbiamo compiuto il doppio salto dalla C alla A in due stagioni. Al contempo, però, abbiamo tutti una voglia matta di stupire e di raggiungere il traguardo della permanenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie