Sabato 23 Marzo 2019 | 03:47

NEWS DALLA SEZIONE

La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

IL REBUS
Come sostituire Hamlili?Le soluzioni di Cornacchini

Come sostituire Hamlili?
Le soluzioni di Cornacchini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiFino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
HomeLa foto
Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a Salve, spara a Salvini»

Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a salve, spara a Salvini»

 
FoggiaDopo i servizi di «Striscia»
Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager

Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager, violato il contratto

 
BariAmbiente
Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi ritiro anche con tessera sanitaria

Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi si ritireranno con tessera sanitaria

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale

Taranto, AM condannata per comportamento antisindacale. Borraccino: «Sentenza storica»

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 

Buongusto

Col Vincotto&lode vince il Mezzogiorno
L'obiettivo resta la crescita del territorio

IN CUCINA - A Fasano gli stellati Ricci ed Episcopo, il campione Mino Maggi

IN CUCINA - A Fasano gli stellati Ricci ed Episcopo, il campione Mino Maggi

BUONGUSTO Cosa spinge una Stella Michelin a passare una giornata con degli aspiranti cuochi? L’entusiasmo, che brilla negli occhi dei ragazzi che sognano di diventare chef. Ma anche quello dei docenti che li guidano e li sostengono. Se a questi ingredienti aggiungi un paniere di prodotti di straordinario interesse, genuini e tipici, la magia del concorso di cucina creativa Vincotto&lode si racchiude in poche parole: si può fare!

La spinta dinamica di un Mezzogiorno che vuole crescere ha messo insieme le 24 aziende del circuito informale salentino «Più Gusto», ed ha convinto La Gazzetta del Mezzogiorno ad affiancarli come media partner.

In queste iniziative didattiche c’è, di fatto, un modello di sviluppo del territorio che, finalmente, cerca di non far andare via i suoi giovani più preparati. Sono stati i produttori a presentare ad una giuria prestigiosa il frutto del lavoro delle loro mani perché i salentini di «Più Gusto» sono anche, anzi soprattutto agricoltori o macellai o pasticcieri. Il filo conduttore è stato il vincotto di Primitivo, preparazione antichissima, da utilizzare in tutte le ricette unitamente alle golosità di uno scrigno di sapori come il Salento. A giudicare, con gioiosa severità, ben due Stelle Michelin: Antonella Ricci e Donato Episcopo, il campione della Nazionale Italiana Cuochi Giuseppe Palmisano senior, il giudice internazionale Domenico Maggi e da Londra il buyer John Parmigiani ed altri chef ed esperti.

«Mi rivedo quando era ragazzina, nel corso serale con la cucina che poteva diventare un percorso di vita – commenta il celebre chef Antonella Ricci, sempre più volto della tv -. Ho apprezzato l’utilizzo corretto delle tecniche di cottura moderne ed anche antiche come quelle in pignata, lo studio dedicato alla realizzazione del piatto, sia a livello storico che gastronomico. Interessante il paniere dei prodotti salentini che sto testando in cucina».

A febbraio la ricetta vincitrice (i cubotti di baccalà al vincotto) potrà essere gustata - per un giorno – nel ristorantino di Eataly Bari, partner dell’evento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400