Lunedì 10 Dicembre 2018 | 15:58

NEWS DALLA SEZIONE

Il Natale si avvicina
REGALI - Un buon dolce natalizio è sempre gradito

Panettone, riconoscere quello buono

 

Cibo semplice per persone intelligenti

Per il cibo universale

Domenica e lunedì a Orsara la Daunia è protagonista

L'IDEA - È dello chef Peppe Zullo ed è giunta alla 23esima edizione

L'IDEA - È dello chef Peppe Zullo ed è giunta alla 23esima edizione

Cibo semplice per persone intelligenti, ovvero “simple food for intelligent people”. E’ la filosofia che guida lo chef Peppe Zullo e che, nel mondo, ha fatto da apripista alla (golosa) conoscenza di questo pezzo di Daunia: Orsara di Puglia. Il mangiare Slow e sostenibile, qui, trova la sua massima espressione. E’ qui che, domani e lunedì 15 ottobre ci sarà la 23esima edizione di “Appuntamento con la Daunia”.

Il “Cibo Universale” è il tema sul quale il pensatoio più amato di Puglia metterà a rete, e a confronto, produttori, cuochi, manager, artisti e giornalisti per celebrare l’innovazione e il meglio della cultura legata al cibo, ai valori che esprimono salubrità, sapori autentici, tutela e valorizzazione delle biodiversità. Particolarmente ricco il programma dell’edizione 2018 che, domenica 14 ottobre, prenderà il via alle 10.30 col convegno su “Cibo Universale dove interverranno fra gli altri Anna Peach, Heirloom Grower dello Squash and Awe Hawaii (Stati Uniti), Rocio Martinez Osegueda direttrice dell’Ufficio del Turismo di Puerto Vallarta (Messico), Umberto Montano, Fondatore del Mercato Centrale di Firenze.

Al termine del convegno, si darà il via agli itinerari del gusto: protagonisti saranno produttori e ristoratori del territorio. La seconda giornata, lunedì 15 ottobre, sarà dedicata al ricordo di “Severino Garofano: un galantuomo”. Irpino, adottato dalla Puglia già dal 1957, Severino Garofano fu in grado di cambiare il volto della viticoltura salentina facendola conoscere e apprezzare nel mondo. Del suo esempio e della evoluzione dell’immagine del cibo italiano nel mondo discuteranno Stefano Pisani sindaco di Pollica e presidente di Cittaslow International, Ludovico Solima docente di management delle imprese culturali, Faith Willinger ambasciatrice della cucina italiana nel mondo e Franco Pepe maestro pizzaiolo.

Per due giorni, sul tema del “cibo universale”, a Orsara si confronterà sull’universalità di ciò che ci nutre, ci ispira, ci dà energia, con elementi culturali che attraversano e oltrepassano i confini, conservando sempre lo stesso valore d’identità, speranza, continuità tra passato e futuro. Ci sarà, come sempre, di che rimanere stupiti e ammaliati, ingresso su invito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400