Martedì 15 Ottobre 2019 | 18:52

NEWS DALLA SEZIONE

nel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
L'inchiesta
Brindisi, ceneri delle centrale di Enel per cemento: chiesto processo per 18

Brindisi, ceneri delle centrale di Enel per cemento: chiesto processo per 18

 
tragedia sfiorata
Tenta di strangolare la compagna: 37enne arrestato a Brindisi

Tenta di soffocare la compagna: 37enne arrestato a Brindisi

 
il giallo
Società sponsorizza «Meraviglioso Natale» a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

Società sponsorizza Meraviglioso Natale a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

 
nel Brindisino
Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Fasano, auto in fiamme: rogo danneggia sede azienda mensa scolastica

Fasano, rogo distrugge centro cottura Ladisa: prepara pasti per scuole fasanesi e di Martina

 
nel brindisino
Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

 
nel Brindisino
Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

 
Il caso nel Brindisino
Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

 
Il progetto
S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

 

Il Biancorosso

Lega pro
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel tarantino
Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

 
Barisanità
Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

 
Materamorirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Brindisinel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
Leccenel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

 
Batl'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 

i più letti

guerra tra poveri

Provincia contro Comune
per i soldi dell'Università

contenzioso amministrativo

Provincia contro Comune per i soldi dell'Università

Una guerra tra poveri senza esclusione di colpi.

È quella che vede contrapposti la Provincia e il Comune di Brindisi, impegnati ormai da un anno e mezzo in un contenzioso amministrativo che ha come posta in palio gli oltre tre milioni di euro (per la precisione, 3.088.175,66 euro, oltre interessi legali e rivalutazione monetaria dalla domanda giudiziale al soddisfo, nonchè accessori di legge e spese) che l’Ente di via del Leo invoca a titolo di restituzione come compensazione delle somme, a suo dire, versate per conto del Comune all’Università degli Studi di Bari e all’Università del Salento al fine di assicurare il funzionamento dei corsi di laurea in città. Il Comune, dal canto suo, non vuole sentire ragioni, sostenendo di aver già pagato quanto di sua spettanza in riferimento ad altre “voci” legate alla convenzione stipulata con i due Atenei.

Il titolo per tale anticipazione, in particolare, si rinveniva negli accordi stipulati per l’istituzione di corsi di Economia Aziendale, Informatica, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Aerospaziale, e Scienze Sociali, Politiche e del Territorio. E, in tale contesto, era stato attribuito proprio alla Provincia il ruolo di capofila del progetto, nonché quello di responsabile della continuità del flusso finanziario con le Università.

Il contenzioso in atto ha già avuto un primo round che si è svolto dinanzi al Tar di Lecce e che si è chiuso con la sentenza n. 792/2017 (pronunciata dalla prima sezione dell’organo giurisdizionale amministrativo e depositata il 18 maggio scorso) che ha accolto l’opposizione proposta dal Comune ed ha, di conseguenza, revocato il decreto ingiuntivo, in precedenza accordato, negando così alla Provincia la predetta somma.

Ma la Provincia non intende arrendersi e ha deliberato di impugnare la sentenza dinanzi ai giudici di secondo grado, ovvero il Consiglio di Stato, notificando al Comune il relativo ricorso (pervenuto a Palazzo di Città lo scorso 13 dicembre) con il quale si chiede la riforma della precedente pronuncia.

Anche in quest’occasione, però, il Comune non resterà con le mani in mano e martedì scorso, con atto del Commissario Straordinario, ha deliberato di resistere in giudizio e di costituirsi dinanzi al Consiglio di Stato al fine di contrastare l’avverso ricorso e, all’uopo, ha affidato l’incarico di rappresentare in giudizio l’Ente ai legali interni, gli avvocati Monica Canepa ed Emanuela Guarino.

Il braccio di ferro all’insegna delle carte bollate, insomma, prosegue e toccherà ora ai giudici amministrativi di secondo grado mettere la parola fine a questa lunga querelle. Per la Provincia, in caso di ribaltamento della sentenza, intascare tre milioni e passa di euro sarebbe un’autentica manna dal cielo, mentre per il Comune si rivelerebbe un colpo da... profondo rosso per un bilancio già in grossa difficoltà. [p. potì]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie