Giovedì 21 Marzo 2019 | 00:58

NEWS DALLA SEZIONE

Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 
Champions League
CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

CR7, dopo la vittoria la festa nel locale del fasanese Ancona

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Processo per prostituzione

Brindisi, poliziotta indagata
ai magistrati: «Fuori la verità»

Brindisi, poliziotta indagataai magistrati: «Fuori la verità»

Piero Argentiero

Pasqua Biondi, poliziotta brindisina in aspettativa, sino a quel momento era rimasta calma anche se il fuoco covava sotto la cenere. Era in corso l’incidente probatorio nel procedimento che la vede indagata per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione assieme al compagno Giuseppe Caracciolo, leccese, magistrato della Cassazione. Ha perso le staffe ed ha gridato: <Dovreste vergognarvi, non avete nessuna intenzione di scoprire la verità>. Il giudice Vincenzo Brancato l’ha invitata a calmarsi e ad uscire dalla stanza. Ma lei ha continuato: <Si, non si fa niente. Non me ne importa niente. Dovreste vergognarvi. Vergogna. Qui la verità non esiste>. Il giudice a questo punto ha deciso di rinviare l’udienza al 27 febbraio per sentire la teste che non si era presentata scatenando l’ira della poliziotta.

L’inchiesta, condotta dai poliziotti della Mobile di Lecce, riguarda la presunta prostituzione che avveniva nella casa vacanze <Lauretta>, situata nei paraggi di piazza Mazzini a Lecce. Sequestrata l’1 luglio scorso e dissequestrata in ottobre. La casa è dei due indagati. Secondo l’accusa erano consapevoli di quello che avveniva nella abitazione. Nell’incidente probatorio avrebbe dovuta essere interrogata una donna che a quanto pare si prostituiva. La sua deposizione è importante per la difesa perché avrebbe dovuto chiarire che i due proprietari erano all’oscuro di quanto lei facesse.

I primi segni di nervosismo la poliziotta li ha manifestati quando in apertura di udienza si è saputo che la ragazza non era presente. <Qui ogni volta è la stessa storia>, commenta ad alta voce la poliziotta brindisina. Si riferiva con ogni probabilità all’udienza precedente quando si presentarono solo due delle tre ragazze che erano state alloggiate per una settimana nel residence.

Il pubblico ministero d’udienza Antonio Negro la invita ad abbassare il tono della voce. E lei: <Devo stare calma? Lasci perdere. Questa non è la prima volta. Sono stufa, Ma per favore…>.
E’ stato quindi un crescendo sino a quando il giudice non ha potuto fare altro che rinviare l’udienza e trasmettere gli atti alla procura per accertare se vi sono estremi di reato nel comportamento della poliziotta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400