Giovedì 21 Marzo 2019 | 18:33

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
BariSubentra a Carmine Esposito
Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

Giuseppe Bisogno è il nuovo questore di Bari: viene da Perugia

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 
FoggiaCieli aperti
Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

Foggia, droni a go-go Amendola vuole più sicurezza

 
TarantoNel tarantino
Castellaneta Marina, sequestrato ristorante sulla spiaggia completamente abusivo

Castellaneta Marina, sequestrato ristorante in spiaggia abusivo

 

politica

Amministrative al vetriolo
Il Centrodestra va a pezzi

Brindisi, Tajani chiude al candidato Lega-FdI. Altamura, azzurri nel caos

Amministrative al vetriolo Il Centrodestra va a pezzi

L’odissea del centrodestra alle prossime comunali pugliesi sembra aver registrato due punti fermi. Nessuno dei quali, però, conferma l’unità della coalizione, ma al contrario rilancia lo «spettro» di un polo diviso e lacerato al suo interno. A Brindisi ed Altamura infatti, salvo sorprese dell’ultima ora, i conservatori si presenteranno in ordine sparso.

Cominciamo proprio da Brindisi dove, fino all’ultimo, l’ex segretario regionale della Lega e neodeputato, Rossano Sasso, aveva auspicato che anche Forza Italia potesse unirsi al blocco «sovranista», animato dal Carroccio e da Fratelli d’Italia, ma anche da componenti centriste, a sostegno del candidato Massimo Ciullo. E invece a chiudere ogni spiraglio c’ha pensato Antonio Tajani, presidente dell’Europarlamento e uomo di punta di Forza Italia, ieri protagonista - proprio a Brindisi - dell’incontro del Gruppo Ppe sulla nuova programmazione europea. «Ritengo Roberto Cavalera un candidato eccellente per la città» ha dichiarato l’ex ministro, confortato nella sua affermazione dal segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa. Un’affermazione che non lascia spazio ad ulteriori trattative o ripensamenti. «A questo punto il nodo può considerarsi sciolto - afferma il deputato azzurro e coordinatore dell’area metropolitana barese, Francesco Paolo Sisto -, di certo noi non smentiremo Tajani. Cavalera è il nostro candidato, noi portiamo lui». All’interno di un blocco, peraltro, che al suo interno registra anche la new entry «Brindisi città virtuosa» del notaio Michele Errico e le liste a sostegno della sindaca Angela Carluccio.

Altrettanto spinosa, e ugualmente compromessa, è la situazione ad Altamura dove Lega e Forza Italia lanciano per il Comune Antonello Laterza. Qui la faccenda si complica perché Sasso e Sisto, promotori dell’iniziativa, trovano opposizione in un blocco interno a Forza Italia capeggiato dal consigliere regionale Gianni Stea che accusa: «Dieci forze avrebbero dovuto scegliere il candidato migliore votandolo democraticamente e, invece, Forza Italia e Lega hanno voluto prodursi in una prova di forza, in una fuga in avanti. Non ho nulla contro Laterza, ma non era questo il metodo per selezionare la miglior opzione possibile». E oggi gli altri otto soggetti - fra cui le civiche Altamura Popolare e Forza Altamura che fanno capo proprio a Stea - dovrebbero indicare un altro candidato. Non una «fuga in avanti» ma un «doveroso giocare in anticipo» è la definizione che Sisto dà dell’operazione ribadendo di vedere in Laterza «il profilo del candidato più logico e amato. Con i mezzi candidati che guardano di qua e di là non si va da nessuna parte».

Altrettanto duro Sasso: «Tutti abbiamo a cuore l’unità, ma essa ha un senso solo se risulta antitetica alla sinistra e al governo di Michele Emiliano. Non ritengo di centrodestra chi tresca col Pd». L’accusa, qui, neanche troppo velata, è rivolta proprio agli «antagonisti interni» ad Altamura, accusati di aver «trescato» con il Pd. «Nulla di più falso - ribatte Stea -. Non siamo aperti al Pd poiché militiamo in un altro campo. Se qualcuno è interessato al nostro progetto noi siamo pronti a dialogare purché si presenti con un simbolo civico e il suo ingresso sia condiviso da tutti i soggetti». Quello delle civiche e dei rapporti di forza interni, in realtà, è un tema che animerà la discussione in Forza Italia molto a lungo, fino a toccare le comunali del 2019: «Io credo che su Bari - conclude l’ex sottosegretario Massimo Cassano - Lega e FdI non accetteranno persone che vorranno spaccare il fronte. Noi siamo per le primarie. Chi imporrà un candidato sindaco, come ad Altamura, andrà da solo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400