Giovedì 18 Aprile 2019 | 14:22

NEWS DALLA SEZIONE

Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 
Il punto
«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
PotenzaA potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
LecceNel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
TarantoLieto Evento
Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

nuovo vescovo a Trani

«Vengo a condividere
con voi la mia vita»

Monsignor Leonardo D’Ascenzo, nuovo arcivescovo di Trani, Barletta, Bisceglie e Nazareth, il prossimo 27 gennaio farà il suo ingresso ufficiale

Monsignor Leonardo D’Ascenzo

Mons. Leonardo D’Ascenzo

di NICO AURORA

TRANI - «La Chiesa di Trani è di grande e lunga tradizione, per cui arrivo da voi e vorrei inserirmi in questo cammino e dare il mio piccolo, povero contributo». Così Monsignor Leonardo D’Ascenzo, nuovo arcivescovo di Trani, Barletta, Bisceglie e Nazareth, che il prossimo 27 gennaio farà il suo ingresso ufficiale nella cattedrale di Trani. Da lì a poco, secondo un calendario in fase di definizione, sarà la volta dei successivi ingressi nelle concattedrali di Barletta e Bisceglie, e poi a Corato, Margherita, San Ferdinado e Trinitapoli. Tutto questo, però, sarà preceduto dall’ordinazione episcopale, prevista il 14 gennaio a Velletri, sede della diocesi da cui proverrà.

Il nuovo pastore, nel rilasciare la sua prima intervista, non ha nascosto al cronista, la sua prima sensazione «di confusione - ammette mons. D’Ascenzo -, perché è un impegno di servizio, quello del dell’episcopato, carico di responsabilità. E poi, pensando a questa diocesi così grande, viva, molto vivace, avverto ancora di più il peso di quello che mi veniva richiesto. Ma la confusione lascia il posto alla gratitudine per il Santo Padre, che ha pensato a me per questo servizio così importante».

Nel primo messaggio che il vescovo ha rilasciato alla comunità diocesana, ha scritto che è, con noi, «chiamato a camminare e condividere il pane del cammino». E spiega che, «quando faccio riferimento al pane del cammino, penso al pane dell’eucaristia, il pane che Gesù ci ha donato come il suo corpo, la sua vita. Quindi, per me, il pane richiama la vita che Gesù dona a noi. Ecco, allora, la mia vita che vengo a condividere insieme con voi, la mia vita che vengo a donare in questa Chiesa così da mettermi al servizio in quello che è un cammino già avviato».

I 17 anni di episcopato di mons. Pichierri si sono caratterizzati soprattutto attraverso due capisaldi, vale a dire le vocazioni, e le opere al servizio della comunità, dal centro Jobel al dormitorio Caritas, a lui successivamente intitolato. Ed il cammino di mons. D’Ascenzo ripartirà da qui: «Se sono stati i capisaldi di mons. Pichierri, certamente saranno i punti di partenza del mio ministero. Arrivo in questa terra con l’animo e l’intenzione di chi vuole mettersi in sintonia con tutto ciò che c’è stato prima, che vuole accogliere, conoscere e poi, come dicevo poc’anzi, cercare di offrire il mio piccolo contributo. Nell’ambito delle vocazioni, poi, mi trovo in particolare sintonia perché è stato un po’ il fil rouge della mia esperienza. Ho sempre operato e lavorato in questo ambito fin da giovane, ed un po’ tutti questi anni del mio ministero sacerdotale sono stati caratterizzati dal servizio nella pastorale delle vocazioni, per cui questa attenzione pastorale che c’è sempre stata a Trani non può che farmi piacere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400