Giovedì 29 Ottobre 2020 | 09:38

NEWS DALLA SEZIONE

L'avvertimento
Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

 
l'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 
asl bt
Canosa, i 40 letti di riabilitazione destinati alla gestione dei pazienti post Covid

Canosa, 40 letti di riabilitazione destinati alla gestione dei pazienti post Covid

 
Controlli Polfer
Trani furti di rame a Ferrovie, sequestrati oltre 700 chili di «oro rosso»: denunciato 21enne

Trani furti di rame a Ferrovie, sequestrati oltre 700 chili di «oro rosso»: denunciato 21enne

 
la scorsa notte
Trani, scontro tra auto, una vola dal parapetto: solo danni

Trani, scontro tra auto, una vola dal parapetto: solo danni

 
l'appello
Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

Emergenza Covid, Fipe Bari-BAT: «In piazza mercoledì per chiedere aiuti a fondo perduto»

 
la commemorazione
Mennea, un francobollo per la «Freccia»: si ispirerà a questa foto

Mennea, un francobollo per la «Freccia»: si ispirerà a questa foto

 
L'evento
DigithOn, Boccia: «Digitale e Stato insieme contro il virus»

DigithOn, Boccia: «Digitale e Stato insieme contro il virus»

 
pianeta carcere
Trani, «Ristrutturazione storica»: trasferiti i detenuti dalla «Sezione blu»

Trani, «Ristrutturazione storica»: trasferiti i detenuti dalla «Sezione blu»

 
grido d'allarme
Andria a Montegrosso tanti disagi, Bruno: «Stiamo lavorando»

Andria a Montegrosso tanti disagi, Bruno: «Stiamo lavorando»

 
Il virus
Covid a Canosa, 4 persone contagiate al Liceo Fermi: 3 studenti e un docente

Covid a Canosa, 4 persone contagiate al Liceo Fermi: 3 studenti e un docente

 

Il Biancorosso

Il match
Bari calcio, Marras: «Bella sfida il derby con il Foggia»

Bari calcio, Marras: «Bella sfida il derby con il Foggia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiCapitaneria
Porto Brindisi, maxisequestro di prodotti ittici surgelati

Porto Brindisi, maxisequestro di prodotti ittici surgelati

 
MateraNel Materano
Bernalda, è ai domiciliari ma spaccia cocaina: in carcere

Bernalda, è ai domiciliari ma spaccia cocaina: in carcere

 
Barinel Barese
Toritto, positivo al Covid va a lavorare nel negozio della moglie: denunciato

Toritto, positivo al Covid va a lavorare nel negozio della moglie: denunciato

 
TarantoIl caso
Arcelor Mittal, Spesal: «Verifica su incidente in Deposito Bramme»

Arcelor Mittal, Spesal: «Verifica su incidente in Deposito Bramme»

 
PotenzaEmergenza contagi
Covid in Basilicata, presto completati gli ospedali da campo

Covid in Basilicata, presto completati gli ospedali da campo

 
Foggiala scomparsa
San Giovanni Rotondo, 85enne esce di casa per andare in campagna e svanisce nel nulla

San Giovanni Rotondo, 85enne esce di casa per andare in campagna e svanisce nel nulla

 
LecceContagi in città
Lecce, 3 positivi al mercato Settelacquare: screening a tappeto ed esposto in Procura

Lecce, 3 positivi al mercato Settelacquare: screening a tappeto ed esposto in Procura

 
BatL'avvertimento
Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

Canosa, esplode bomba in pieno centro: le telecamere riprendono il presunto attentatore

 

i più letti

Il caso

Barletta, per arginare i contagi il sindaco «frena» le scuole di danza: proteste

Arrivata anche una lettera a Cannito da lavoratrici e lavoratori dello spettacolo

Barletta, per arginare i contagi il sindaco «frena» le scuole di danza: proteste

Quando il gioco si fa duro, i ballerini duri cominciano a «ballare». È quanto si potrebbe dire a Barletta, parafrasando la famosa frase, diventata una sorta di incitazione emozionale, attribuita al papà di John Kennedy e ripresa da Belushi nel film cult anni ’70 «Animal house».
Nella città della Disfida l’aumento del numero dei contagiati da Covid 19 e la conseguente chiusura di alcune scuole ha scatenato l’indignazione del sindaco Mino Cannito. In una conferenza stampa, e relativo video diventato virale (quasi alla maniera di quelli del governatore De Luca), il buon medico ex primario del Pronto soccorso, se l’è presa con i comportamenti poco «rispettosi» (se non proprio indifferenti) dei suoi concittadini, per il mancato rispetto delle norme di prevenzione del Covid (mascherine, igienizzazione delle mani e tutto il resto). Poi ha sfogato l’rritazione (dovuta al rialzo del numero di positivi) contro alcuni comportamenti, indicando quelli da evitare. Nell’elenco, insieme alla feste e festicciole e agli assembramenti più disparati, sono finite le scuole di danza.

Dopo aver più volte affermato che «dobbiamo convivere per molto tempo con questa situazione» ha ribadito che «scuole e plessi interi non chiuderanno più, anche in caso di positività di alunni o docenti: andranno a casa, in quarantena, solo le classi coinvolte e i docenti di quelle classi». Ha quindi invitato i genitori a far usare le mascherine anche per strada, a evitare di organizzare feste e festicciole in casa, a evitare che vi siano contatti stretti e infine ha aggiunto: «Evitate anche di mandare i vostri figli alle scuole di danza». Apriti cielo.
Perché mai il dottor Cannito avrebbe preso di mira proprio le scuole di danza non si sa. Parlando di scuole e assembramenti forse avrà avuto un’immediata associazione di idee «emozionale».
La frase, però, ha subito fatto il «giro» – e non solo nel web - e non ha lasciato indifferenti gestori e titolari delle scuole di danza di Barletta, oltre che genitori e aspiranti danzatori, i quali attendevano impazienti di poter riprendersi un altro pezzetto di «normalità post-lock down».

La protesta è esplosa in men che non si dica. E una lettera è stata indirizzata al sindaco dai pedagogisti della danza, firmata da undici scuole o gruppi, sostenuta da Asd Puglia, Aidaf Agis e dai lavoratori dello spettacolo. «Siamo quella fetta di formazione e di lavoratrici e lavoratori dello spettacolo rimasti esclusi da qualsiasi intervento di aiuto. Mesi fa ha detto che ci avrebbe sostenuti con i costi delle sanificazioni e che, in quanto "imprenditori", non poteva fare "figli e figliastri" e non poteva concederci il benché minimo ristoro. Noi faticosamente siamo andati avanti contando sulle nostre sole forze. Abbiamo sanificato gli spazi e usato tutti i protocolli di legge». Poi arrivano al dunque: «È gravissimo che il primo cittadino inviti i genitori a non fare frequentare le nostre scuole e le paragoni alla movida svalutandole e svalutandoci. Noi siamo agenzie formative e non luoghi di assembramento».
I responsabili delle scuole di danza ammettono la gravità del problema, ma sottolineano che hanno provveduto ad adeguare le attività per contenere i rischi. Ma lamentano: «Se lei, sindaco, ci invita a chiudere, che sarà delle nostre vite e di quelle delle famiglie dei lavoratori del comparto?». Conclusione-invito al sindaco-medico Cannito: «La invitiamo a farci delle scuse e a una riflessione pubblica più attenta».
Il sindaco per ora non ha inteso intervenire ma molto probabilmente la vicenda non finirà qui. Di certo si tratta di uno scontro tra duri: il gioco (anzi il ballo) è appena incominciato, e i duri (ballerini e affini) a quanto pare non intendono smettere (né sospendere) di ballare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie