Venerdì 22 Gennaio 2021 | 10:08

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCarabinieri
Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

 
PotenzaPer almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 
FoggiaGdF
È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

L'addio

Trani, città in lutto per la scomparsa di Claudio Risi

Lorenzo Procacci Leone: «Persona riservata e dotata di rara gentilezza e disponibilità»

I fratelli Claudio e Marco Risi

TRANI -  «La scomparsa di Claudio Risi, nostro presidente onorario con suo fratello Marco, è arrivata così bruscamente ieri (l’altra mattina, ndr) nell’irreale silenzio domenicale al quale siamo abituati da molte settimane». Così Lorenzo Procacci Leone, direttore artistico del circolo del cinema Dino Risi, in via Ciardi, intitolato allo storico regista del cinema italiano di cui i figli, Marco e Claudio, hanno seguito le tracce. Claudio se n’è andato a 71 anni lasciando un ulteriore senso di vuoto: «Ero stato al circolo qualche giorno fa per un controllo - fa sapere Procacci Leone - e davvero quel luogo ormai vuoto, desertificato da un’attività sospesa, forse voleva comunicarmi qualcosa. Avevo saputo da poco che Claudio era ricoverato in condizioni sempre più critiche. Ma la discrezione, questa dote che ha sempre accompagnato questa famiglia al quale siamo da anni molto legati, mi invogliava solo a sperare».
Dopo essersi fatto le ossa sui set lavorando con Giraldi e Di Palma, furono importanti i lavori che Claudio Risi svolse a fianco del padre. Dal 1974 al 1984 ne fu aiuto regista da Profumo di donna a Dagobert. Sempre per il padre lavorò anche come montatore per Il commissario Lo Gatto (1986), mentre per il fratello Marco in ‘Tre mogli’ (2001). Alla regia esordì a metà anni ottanta con Windsurf - Il vento nelle mani e il televisivo Yesterday - Vacanze al mare. Tra i suoi lavori più famosi ci sono le tre stagioni della serie televisiva I ragazzi della III C, con cui ottenne due volte il Telegatto per il miglior telefilm italiano.

Insieme con il fratello Marco, il 21 novembre 2014, scoprì la targa di denominazione della sala A del cinema Impero al loro papà. «Claudio era sempre aggiornato su quello che facevamo e non è mai mancato ai nostri appuntamenti importanti - ricorda il direttore del circolo -. Era stato qui a Trani con Marco il giorno dell’inaugurazione della nuova sede, è tornato per un’iniziativa di beneficenza e per l’apertura della sala Risi del cinema Impero. Molto riservato ma di gran cuore, ogni tanto ci sentivamo per trovare edizioni straniere dei film del papà Dino. Non dimenticherò mai i suoi occhi illuminati, la gentilezza, la disponibilità». Ieri mattina è stato commovente, sul Messaggero, il ricordo di Claudio Risi da parte di Enrico Vanzina (altro ospite fisso del cineclub di Trani) che appunto, con i fratelli Risi, ha condiviso anni meravigliosi. «Parole di indicibile dolcezza sui valori dell’amicizia e sull’accanimento della vita quando perde di vista la pietà - commenta Procacci Leone -. Infatti, anche lui si è visto strappare prematuramente il fratello Carlo. Per me restano tutti maestri di vita, persone straordinarie dalle quali si può solo imparare a vivere, cercando di dare un senso alla realtà. Abbiamo incrociato le nostre vite, forse anche le nostre qualità sul binario comune del cinema, che è quello che ci consente di conoscere tutte le stazioni dell’esistenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie