Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 20:43

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Potenzala richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Il caso

Barletta, un arsenale nascosto nel box: armi sotto sedili auto e sotto sella moto, arrestato

A incastrare un 43enne barlettano sono stati i poliziotti di Barletta

Barletta, un arsenale nascosto nel box auto: armi sotto sedili auto e sotto sella moto, arrestato

BARLETTA - Gli agenti del Commissariato di Barletta che hanno arrestato il pregiudicato 43enne Giovanni Campese, nel tempo vicino al clan Cannito. Le indagini sono scattate a seguito di una informazione giunta agli agenti, secondo cui a casa o nel box auto del pregiudicato – in zona Patalini – fossero nascoste armi e munizioni. I poliziotti, così, hanno pedinato, osservato l’uomo e poi hanno perquisito la sua abitazione e le autovetture di proprietà.

È ciò che hanno scoperto in un deposito gli agenti del Commissariato di Barletta che hanno arrestato il pregiudicato 43enne Giovanni Campese, nel tempo vicino al clan Cannito.

Le indagini sono scattate a seguito di una informazione giunta agli agenti, secondo cui a casa o nel box auto del pregiudicato – in zona Patalini – fossero nascoste armi e munizioni. I poliziotti, così, hanno pedinato, osservato l’uomo e poi hanno perquisito la sua abitazione e le auto di proprietà.

All’interno di un veicolo, infatti, in un vano ricavato sotto un sedile, c’era una pistola senza matricola con il caricatore rifornito con sei proiettili, pronta a fare fuoco.

Nel box auto, dove Campese entrava e usciva diverse volte al giorno, sono state trovate altre tre armi – di diverso modello e calibro, sempre senza matricola e cariche pronte a sparare, all’interno della sella di uno scooter: questo risultava rubato, aveva il numero di telaio abraso e la targa applicata era stata rubata da un altro motociclo, precedentemente denunciato proprio al Commissariato di Barletta.

Nello stesso luogo sono state rinvenuti, inoltre, circa 300 proiettili di vario calibro – contenute in un barattolone di plastica – e diverso materiale per il peso e il confezionamento di sostanze stupefacenti.

In ultimo, all’interno di un paio di scarpe era stata nascosta la chiave di una Fiat Panda – parcheggiata a poca distanza dal luogo – risultata rubata qualche giorno prima.

Le accuse, per il 43enne, sono di detenzione abusiva di armi e relativo munizionamento, riciclaggio e ricettazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie