Lunedì 27 Gennaio 2020 | 12:45

NEWS DALLA SEZIONE

Cultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 
ESERCITO
Barletta, tutti di corsa per la "Toro Ten"1.300 partecipano alla gara con le stellette

Barletta, tutti di corsa per la «Toro Ten»
1.300 partecipano alla gara con le stellette

 
La storia
Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

 
Nel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Nel Nordbarese
Trinitapoli, si nasconde in un armadio per sfuggire ai cc: arrestato per droga

Trinitapoli, si nasconde in un armadio per sfuggire ai cc: arrestato per droga

 
nel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 
nel nordbarese
Andria, svastica sulla Cattedrale, vescovo: «Preoccupa l'ideologia»

Andria, svastica sulla Cattedrale, vescovo: «Preoccupa l'ideologia»

 
Bat
La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

 
il caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
l'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 
Il caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
BariLa visita
Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
TarantoLa perquisizione dei cc
Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

Cellulari e dosi di droga nel carcere di Taranto: 17 indagati

 
BrindisiShoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

Nel Nord Barese

Trani, sgominata baby gang specializzata nei furti ai distributori di bevande

Tre giovani foggiani (due minori) sono stati denunciati: in alcuni casi hanno anche minacciato di morte i titolari degli esercizi commerciali

Trani, sgominata baby gang specializzata nei furti ai distributori di bevande

TRANI - Sgominata dai poliziotti del commissariato di Trani una baby gang che, nei giorni scorsi, a Barletta e a Trani, avrebbe messo a sgno una serie di furti, alcuni dei quali tentati solo perché disturbati dal sopraggiungere di avventori, presso i distributori automatici di bevande. La banda era composta da tre giovani foggiani, di cui due minori rispettivamente di 15 e 16 anni. In una circostanza, lo scorso 6 gennaio, i giovani furono fermati dal proprietario di uno dei distributori, sito nei pressi della locale stazione ferroviaria, mentre erano intenti a perpetrare un furto. Sorpresi in azione, il 20enne, a capo della baby gang, non esitò a minacciare di morte il titolare dell’esercizio: «Io non ho paura. Io ti sparo, tanto non ho paura di niente. Ti vengo a trovare fino a qua».

L’intento, probabilmente, era quello di intimorire l’uomo con la speranza che lo stesso potesse desistere, lasciandoli andar via. Se così fosse stato e se gli fosse stata consentito di allontanarsi, la fuga avrebbe permesso loro di continuare a restare impuniti, trattandosi tra l’altro di tre giovani incensurati.

Ciò che colpisce è l’organizzazione messa in piedi per realizzare gli eventi criminosi, la continuità e conseguenzialità con la quale li commettevano (a distanza di poche decine di minuti l’uno dall’altro), ma soprattutto il comportamento omertoso successivo, quando dialogando con i propri genitori riferivano di non aver fatto nulla e di essere stati accusati benchè innocenti mentre stavano semplicemente acquistando delle lattine.

Ad inchiodarli e a confermare la responsabilità dei componenti di questa baby gang sono state anche le immagini del sistema di video sorveglianza presente all’interno di tutti i locali in cui sono collocati questi distributori automatici di bevande aperti h24 e presso i quali sono stati compiuti i furti ed in alcuni i casi anche dei danneggiamenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie