Giovedì 04 Giugno 2020 | 14:25

NEWS DALLA SEZIONE

l'agguato
Trinitapoli, omicidio in via dei Mulini: 43enne freddato da colpi di pistola

Trinitapoli, ucciso con 3 colpi di pistola in pieno volto: forse guerra tra clan

 
dopo il lockdown
Bisceglie, appello ai turisti: «venite qui in vacanza»

Bisceglie, l'appello ai turisti: «Venite qui in vacanza»

 
nella bat
Bisceglie, 16enne picchiato in piazza durante una rissa: naso rotto, indagano i cc

Bisceglie, 16enne picchiato in piazza durante una rissa: naso rotto, indagano i cc

 
Nel Nord Barese
Trani porto

Trani, stop alla movida irresponsabile

 
Il caso
Rssa «Bilanzuoli» di Minervino

Minervino, anziani abbandonati: chiusa pure la Rsa «Bilanzuoli»

 
la scoperta della GdF
Gel «non igienizzante» venduto in tutta Italia: sequestri e denunce a Trani

Gel «non igienizzante» venduto in tutta Italia: sequestri e denunce a Trani

 
Cultura
Trani, ecco le idee per far rivivere il vecchio Conservatorio

Trani,ex Conservatorio: ecco le idee per farlo rivivere

 
LA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
l'ordinanza
Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materaripresa
Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

Sindaco De Ruggieri: «A Matera non ci sono più casi di Coronavirus»

 
Leccenel salento
Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

 
Potenzalavoro
Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

 
BariTecnologia
«Immuni, applicazione pericolosa e inutile»

«Immuni, applicazione pericolosa e inutile», il parere dell'avvocato

 
Tarantol'onorificenza
Beniamino Laterza

Taranto, un vigilante del «Moscati» ora è Cavaliere della Repubblica

 
Foggianel foggiano
San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 

i più letti

il caso

Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

L'esibizione, nei sotterranei del castello, non è accessibile

Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

È triste. Ma devo constatare che è possibile arrivare sulla luna, ma nel contempo impossibile per un diversamente abile poter visitare la mostra dedicata al nostro satellite in corso nei sotterranei del castello di Barletta. Una ingiustizia che dovrebbe fare indignare tutti. Affermo questo, avendo vissuto la spiacevole situazione di essere stato estromesso da questo importante appuntamento culturale della città. Senza giri di parole, ai disabili è vietato fruire di questa esperienza artistica. Al danno, si aggiunge la beffa. Quando ho fatto presente la mia condizione di diversamente abile, non capace di affrontare il percorso che porta alla installazione, mi è stato risposto: «Però le diamo il biglietto gratis». Quello che continua a far rabbia è la circostanza che purtroppo nonostante la legge in materia di discriminazione sia inequivocabile, a Barletta da anni si continua a non risolvere questo problema che vede i disabili purtroppo relegati come dei brutti anatroccoli, quando vi sono questi eventi. Quanto accaduto diventa particolarmente grave alla luce del fatto che la mostra è oggetto di visita da parte delle scolaresche cittadine. Pertanto, credo che si debba immediatamente intervenire per permettere agli alunni diversamente abili di avere le stesse opportunità dei loro compagni di classe. Eppure siamo a conclusione del 2019 e i proclami che abbiamo ascoltato durante la campagna elettorale del sindaco Cannito, al pari degli altri sindaci precedenti, sono rimasti solo beffardo inchiostro su carta.

Solo qualche giorno fa c’è stata una manifestazione per rendere pubblico il dissenso in merito a tutti i problemi legati agli incivili che occupano i posti riservati ai disabili. A loro aggiungiamo come destinatari della nostra protesta anche gli amministratori che si rivelano insensibili e incapaci di risolvere questo problema. Mi chiedo: per quale motivo nella città di Barletta non vi debba essere il rispetto della legge?
In ultimo, ma non per ultimo, vorrei ricordare quanto dichiarato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in merito al dovere e l’impegno di assicurare a tutti e «alle persone con disabilità, di poter studiare, lavorare, esprimere i propri talenti per evitare che le società siano private del loro contributo sul piano culturale, artistico, economico e di lavoro». A Barletta, tutto questo non è ancora possibile.

(di Romeo Tuosto - responsabile ufficio H Cgil Barletta)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie