Sabato 23 Gennaio 2021 | 11:30

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl virus
Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita»

Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita». Anelli: «No a vaccini a chi non è a rischio»

 
BariLa curiosità
Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

 
MateraLa situazione in Basilicata
Covid 19, vaccini che scarseggiano: esclusi già 8mila lucani

Covid 19, vaccini che scarseggiano: esclusi già 8mila lucani

 
LecceLotta al virus
Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

 
TarantoLa decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
PotenzaIl caso
Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 

i più letti

Pallavolo

Canosa, l'eurocampionessa Sansonna è cittadina benemerita

La premiazione con il sindaco e il videomessaggio di Lino Banfi

Canosa, l'eurocampionessa Sansonna è cittadina benemerita

Stefania Sansonna neo campionessa europea di volley riceve dall’Amministrazione Comunale di Canosa la «Benemerenza Civica» per meriti sportivi. Piazza Vittorio Veneto gremita come nelle grandi occasioni fa da sfondo alla cerimonia pubblica in cui il sindaco, Roberto Morra consegna alla pallavolista canosina la targa, la pergamena e la copia della Deliberazione di Giunta Comunale che estrinsecano la benemerenza.

Al suo arrivo in piazza Stefania Sansonna è stata circondata dai suoi concittadini che le hanno chiesto foto e autografi a conferma dello strettissimo legame tra la città e la sua campionessa e con non poca difficoltà è riuscita a guadagnare il palco dove l’attendeva Paolo Pinnelli, giornalista della «Gazzetta», brillante conduttore dell’intero evento. Stefania Sansonna ha raccontato i suoi inizi sportivi a Canosa con la Polisportiva Popolare quando il campo da gioco era un ex cinema adattato a palazzetto dello sport, ed il dipanarsi della sua carriera sportiva, compresa un’esperienza all’estero nella squadra azera del İqtisadçı Voleybol Klubu in cui disputa il finale del campionato.

«Le giocatrici di volley sono delle star in campo e sono delle splendide persone fuori dal campo e Stefania è una di queste. - così ha Danilo Piscopo, presidente Provinciale Bari-Bat della Fipav, che ha consegnato una targa ricordo - Il suo palmares la pone al primo posto nella storia del nostro comitato e vorremmo Stefania come immagine della pallavolo che a noi piace: che è vicina al territorio e che dal nostro territorio ha spiccato il volo”. Presenti anche i vertici del Coni con Angelo Giliberti, presidente regionale e Antonio Rutigliano Delegato BAT con un altro riconoscimento importante. “Ti consegnamo la medaglia di bronzo del Coni per meriti sportivi, - spiega il presidente, Angelo Giliberti - che viene data agli atleti che vincono manifestazioni importanti a livello europeo o mondiale. Siamo orgogliosi di avere un’altra perla qui in Puglia che si afferma in Italia e in Europa e che si commuove quando rivede le sue gesta.” (Stefania è visibilmente commossa, ndr).

Altre emozioni quando il presidente della Polisportiva Popolare, Sabino Casamassima sale sul palco per abbracciare Stefania e racconta qualche aneddoto sui suoi inizi a Canosa fino alla serie D. La serata volge al termine salgono sul palco i genitori ed i fratelli di Stefania, arrivano anche i saluti di Lino Banfi in un videomessaggio. Poi la consegna ufficiale dalle mani del sindaco Roberto Morra, accompagnato dal vice sindaco ed assessore allo Sport, Francesco Sanluca della benemerenza. E’ il momento che tutti attendevano. Il sindaco legge la motivazione “Benemerenza Civica per meriti sportivi in forza dei traguardi raggiunti senza mai dimenticare l’orgoglio di essere canosina rivendicato in ogni circostanza pubblica. Esempio per tutti di professionalità spirito di sacrificio ed abnegazione, doti che le hanno permesso di essere leader e trascinatrice della sua squadra”.

“Abbiamo voluto dare ufficialità con una Deliberazione di Giunta Comunale che per la prima volta riconosce ad un nostro concittadino la Benemerenza Civica. Sono particolarmente soddisfatto che lo riceva Stefania Sansonna in virtù dei valori che rappresenta e per quello che rappresenta per la Città. Siamo veramente orgogliosi di Stefania». Poi tanti applausi e un bagno di folla, tra sorrisi e immancabili selfie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie