Domenica 26 Maggio 2019 | 22:57

NEWS DALLA SEZIONE

In piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
Nella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
La sentenza
Spinazzola, Tar boccia aumento Irpef: Comune restituirà soldi ai cittadini?

Spinazzola, Tar boccia aumento Irpef: Comune restituirà soldi ai cittadini?

 
La decisione
Barletta, villette abusive: dissequestro e proprietari assolti

Barletta, villette abusive: dissequestro e proprietari assolti

 
La sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
La bomba
Barletta, paura per ordigno bellico in mare

Barletta, paura per ordigno bellico in mare

 
Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso in Salento
Novoli, sbagliano il nome del candidato sindaco: sulla scheda un "De" in più

Novoli, sbagliato il nome del candidato sindaco sulla scheda: un «De» in più

 
BariLa gara
Focaccia barese la più buona d'Italia: premiata al Fico di Bologna

Focaccia barese la più buona d'Italia: premiata al Fico di Bologna

 
MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

L'incidente

Trani, tir finisce fuori strada: tragedia sfiorata

Il mezzo pesante ha concluso la sua corsa fra il guard-rail e la carreggiata

Trani, tir finisce fuori strada: tragedia sfiorata

TRANI - Trani La storia delle insidie dello svincolo Trani centro della strada statale 16 bis si è ripetuta ieri, a distanza di alcuni mesi dall’analogo incidente del 27 novembre 2018, diventato il penultimo di una serie.
Intorno alle 6.30, un Tir telonato diretto verso Foggia ha perso aderenza sull’asfalto reso viscido dalla pioggia e si è incastrato fra il guard-rail e la carreggiata, rendendola impraticabile.
Nessuna conseguenza fisica per il conducente, ma la strada è rimasta chiusa al traffico e i veicoli sono stati fatti scendere a Trani centro, da cui peraltro potevano risalire immediatamente poiché l’impedimento era proprio fra le due rampe.
Sul posto gli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza e operatori dell’Anas, nell’attesa dell’arrivo dei mezzi di soccorso per la rimozione del veicolo incidentato.

L’incidente ha richiamato alla memoria, soprattutto, quello del 16 dicembre 2010, quando sulla carreggiata opposta, praticamente nello stesso punto, un tir precipitò dal viadotto finendo in bilico sull’area sottostante: il conducente se la cavò con fratture, mentre il carico di pasta che conteneva si disperse al suolo.
Dovettero trascorre alcuni anni perché il sindaco pro tempore, su diffida di Anas, trasferisse un’intera porzione del mercato settimanale in altro luogo, per evitare rischi per la pubblica incolumità.
E ieri, neanche a farlo apposta, era martedì e ci sarebbe dovuto essere il mercato: invece, proprio a causa pioggia, gli ambulanti sono rimasti a casa.
Ciononostante, i rischi rimangono precisi, a prescindere della manifestazione ambulante settimanale: intorno ed al di sotto di quel luogo si circola, si parcheggia, si passeggia e ci sono abitazioni ed attività.
E così, di volta in volta, riaffiora alla memoria l’audacia con cui si volle fare transitare la 16 bis in pieno centro, nonostante un’espansione urbanistica già in atto e che sarebbe continuata anche dopo l’avvento della nuova arteria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400