Sabato 17 Agosto 2019 | 23:34

NEWS DALLA SEZIONE

I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
L'aggressione
«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

 
Nel nordbarese
Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

 
Denunciata una terza persona
Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

 
La tragedia
Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

 
Criminalità
Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

 
L'episodio il 2 agosto
Canosa, picchiano un disabile ad una festa: arrestato 19enne

Canosa, branco picchia un disabile ad una festa: arrestato 19enne

 
Il caso
Trani, è caos per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

Trani, è caos per il 118, la denuncia: «Accordi stravolti»

 
Nel centro storico
Andria, scoperto "taxi della cocaina": arrestato pusher

Andria, scoperto "taxi della cocaina": arrestato pusher

 
Il lavoro oltreoceano
Fuga di cervelli, da Bisceglie negli Usa: le storie di un medico e un musicista

Fuga di cervelli, da Bisceglie negli Usa: le storie di un medico e un musicista

 
Paura nel nordbarese
Bisceglie, gambiano con sospetta tbc scappa dall'ospedale: rintracciato

Bisceglie, gambiano con sospetta tbc scappa dall'ospedale: rintracciato

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
LecceNel Leccese
Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

Galatina, incendio in cementificio: si teme inquinamento ambientale

 
BariLo spettacolo
«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

 
BatI numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
BrindisiNel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
FoggiaIl caso
Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

Foggia, gemellini prematuri, uno «scambiato» per femmina: problemi all'anagrafe

 

i più letti

Casa Leopold

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Sabino e Roberta hanno già dato una casa a due piccoli: ora vogliono raccogliere fondi per finanziare il progetto

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

«Inzu» in lingua kirundi significa «casa». Proprio quella che vorrebbero dare ai bambini orfani di Gitega, la nuova capitale del Burundi, quattro coppie di italiani, tra cui i canosini Sabino e Roberta. Loro una casa l’hanno già data ai loro figli adottivi arrivati proprio dal Burundi. Ma questo è stato il primo passo verso un sogno molto più grande.
«Siamo quattro famiglie, tre pugliesi e una veneta, rimaste bloccate per quattro anni dalla burocrazia per adottare quattro bambini dal cuore dell'Africa - raccontano Sabino e Roberta - nel maggio 2017, tutti insieme riusciamo ad abbracciare i nostri figli che vivevano nello stesso orfanotrofio, conosciuti attraverso una foto su una scheda tecnica. Prima siamo passati davanti a un giudice davanti al quale abbiamo sperato di aver fatto una buona impressione, per poter ottenere “il bollino” di genitori. Quando è arrivato quel momento dell’incontro c’è stata la fusione immediata di tre cuori».


La rinascita di quei bambini ha segnato Sabino e Roberta, come i sei loro «compagni di viaggio», ed è stato allora che hanno incontrato con un piccolo grande uomo, Leopold, il direttore dell'orfanotrofio, il “padre” di tutti quei bambini. «Grazie al suo affetto hanno avuto un'altra chance di vita - continuano Sabino Roberta - Leopold, infatti, anche lui orfano, bambino di strada, a 18 anni ha iniziato a trovare un rifugio ai bambini abbandonati che incontrava. Ora ha quasi trent’anni e un orfanotrofio con 45 bambini da 0 a 15 anni, approvato anche dal governo burundese».


Accoglie piccoli orfani trovati per strada perché abbandonati o smarriti dai genitori mentre lavorano nei campi. «Li accoglie con lo stesso amore che ha dato ai nostri figli - dicono - e i suoi bambini sperano di essere anche loro, come i nostri, accolti in una famiglia. Questo ci ha spinto a realizzare una “casa vera” per Leopold. Così nasce la nostra Onlus 4Inzu. In appena sei mesi abbiamo raccolto il denaro per l'acquisto del terreno, circa 15mila euro, dove costruire l'orfanotrofio, progettato da Leonardo, ingegnere, uno dei fondatori. Grazie alla gente comune che ha creduto nel nostro sogno. Ora vogliamo raccogliere fondi per procedere alla costruzione dell’orfanotrofio: tutto ciò che raccogliamo viene destinato alla causa, non abbiamo spese di gestione e tutto viene svolto con forte spirito di volontariato. A gennaio tre genitori sono tornati in Burundi e, dopo aver fatto disboscare e livellare il terreno, è arrivato il momento di porre la prima pietra di “Casa Leopold” e dare dignità e speranza a questi bambini che sono stati privati del diritto di avere una mamma e un papà».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie