Martedì 23 Aprile 2019 | 06:09

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

Nel Nordbarese

Bisceglie, colpo dei Cc al bazar della droga: 19 arresti
Minorenni usati per il trasporto

Le indagini sono partite nel 2017 dopo l'esplosione di colpi d'arma da fuoco contro la casa di uno degli indagati

carabinieri

Usavano - secondo l’accusa - i loro figli minorenni per trasportare e spacciare sostanze stupefacenti e, nel caso di controlli e perquisizioni, non esitavano a usare gli stessi figli per nascondere la droga. Padre e madre sono due delle 28 persone colpite da provvedimenti cautelari eseguiti dai carabinieri a Bisceglie su disposizione della magistratura tranese. Quindici indagati sono finiti in carcere, quattro ai domiciliari, per nove è stato disposto l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria.
L’abitazione dei due coniugi era la centrale dello spaccio che si svolgeva in tutto il centro storico di Bisceglie, nel quale sono state accertate centinaia di cessioni di dosi di sostanze stupefacenti compiute dagli indagati ritenuti appartenenti a due distinti gruppi criminali. Le indagini sono state avviate nel 2017 dopo l’esplosione di diversi colpi di arma da fuoco, il 6 febbraio, contro l’abitazione di uno dei principali indagati. L’attentato intimidatorio era legato alla contesa per il controllo del mercato illecito nel centro storico biscegliese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400