Lunedì 10 Dicembre 2018 | 06:59

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Acqua di falda a Barletta: il monitoraggio difficile

Acqua di falda a Barletta: il monitoraggio difficile

 
La sentenza
Comunali Bisceglie, il Tar: ricontare i voti di consigliere mancato

Comunali Bisceglie, il Tar: ricontare i voti di consigliere mancato

 
Spaccio di droga
Andria, pene definitive per il clan Pesce-Pistillo: arresti nella notte

Andria, pene definitive per il clan Pesce-Pistillo: arresti nella notte VIDEO

 
Il caso a Trani
Il sostegno non c'è, niente scuola il mercoledì per disabile

Il sostegno non c'è, niente scuola il mercoledì per disabile

 
La storia
Brahima: dopo le torture in Libia, l'atleta ivoriano vince torneo di boxe a Taranto

Brahima: dopo le torture in Libia, l'atleta ivoriano vince torneo di boxe a Taranto

 
Ambiente
Trani, «La discarica? Colmiamola con inerti di cave e cantieri»

Trani, «La discarica? Colmiamola con inerti di cave e cantieri»

 
INUTILE LA FUGA
Trani, tenta una rapina in una parafarmacia: arrestato 17enne

Trani, tenta una rapina in una parafarmacia: arrestato 17enne

 
il piano di fabbisogno
Trani, assunzioni al Comune nei prossimi tre anni

Trani, assunzioni al Comune nei prossimi tre anni

 
Nella notte
Corato, bomba distrugge auto di un carabiniere, nessun ferito

Corato, bomba distrugge auto di un carabiniere. Ministro: ferma condanna

 
Il fenomeno
Sale la «febbre» da tartufo sulla Murgia Nord Barese: più tartufai

Sale la «febbre» da tartufo sulla Murgia Nord Barese: più tartufai

 
Il ritrovamento
Canosa, iscrizione romana trovata nel centro storico

Canosa, iscrizione romana trovata nel centro storico

 

La vicenda

Barletta, ascensore fantasma in stazione: tanti i disagi per i disabili

Alla stazione centrale continua la vergogna. Ma Rfi non risponde

Entra in stazione  con un grosso coltello arrestato un romeno

BARLETTA - La vergogna continua. Negati i diritti dei diversamente abili e di chi ha mobilità ridotta. Tutto questo alla stazione ferroviaria di Barletta dove l’ascensore è sempre fermo. La Gazzetta lo scorso 3 Novembre aveva documentato i disagi che ogni giorno si vivono ma da Rfi Rete Ferroviaria Italiana nessun cenno di risposta. Silenzio assoluto. Evidentemente non è un loro problema. I diversamente abili e tutti coloro che hanno, loro malgrado, una mobilità ridotta sappiano che vivranno la beffa di continuare ad «ammirare» un ascensore che non è in funzione. Una circostanza comunicata con un laconico cartello «ascensore non in servizio» senza un cenno di scuse e, sopratutto, senza una indicazione di quando potrà andare in funzione.
Chi siede su una sedia a rotelle e deve prendere un treno che parte da secondo binario deve far ricorso alla assistenza di premurosi addetti. Inconcepibile per quale strana ragione non debba poterlo fare autonomamente.

Allora riproponiamo alcuni quesiti al direttore di produzione territoriale di Bari Giuseppe Marta che solo qualche giorno fa era a Bisceglie per presentare il «nuovo look per la stazione di Bisceglie» precisando nel comunicato che «entro il 2018 Rfi completerà gli interventi di riqualificazione anche nelle stazioni di Molfetta e Trani». Barletta? Non pervenuta.
Ecco le domande: i lavori sono in corso? Sono infiniti? Ma perchè tutto questo? Quando termineranno questi lavori e si potrà evitare che si ripetano queste situazioni?

Sulla questione tuona Romeo Tuosto responsabile «Ufficio politiche sulla disabilità» della Cgil: «È assurdo che vi sia questa discriminazione. Al più presto e senza perdere altro tempo, si renda la stazione di Barletta accessibile in tutto e per tutto a chi ha difficoltà di movimento».

Riccardo Memeo, presidente della commissione «Affari socio-sanitari - sport e tempo libero» del Consiglio comunale chiede spiegazioni «in merito a questa situazione che arreca tutta una serie di gravissimi disagi». «Convocheremo il responsabile tecnico in Commissione per sapere cosa sta accadendo e conoscere quando la stazione di Barletta diventi un luogo totalmente accessibile ai diversamente abili», ha concluso. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400