Giovedì 13 Dicembre 2018 | 12:11

NEWS DALLA SEZIONE

Fucilazione tedesca
Mancato massacro del '43 a Trani, morto l'ultimo superstite

Mancato massacro del '43 a Trani, morto l'ultimo superstite

 
Il caso
Topo in ospedale a Bisceglie, il sindaco: «Bisogna approfondire»

Topo in ospedale a Bisceglie, il sindaco: «Bisogna approfondire»

 
I fatti dal 2012 al 2014
«Commissioni fantasma» a Trani: in sei a giudizio

«Commissioni fantasma» a Trani: in sei a giudizio

 
La denuncia
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Non è imminente
Bisceglie, sfuma finanziamento per riqualificare la costa

Bisceglie, sfuma finanziamento per riqualificare la costa

 
l’inchiesta
Andria, sicurezza nei locali pubblici: sale l'attenzione

Andria, sicurezza nei locali pubblici: sale l'attenzione

 
Il caso
Acqua di falda a Barletta: il monitoraggio difficile

Acqua di falda a Barletta: il monitoraggio difficile

 
La sentenza
Comunali Bisceglie, il Tar: ricontare i voti di consigliere mancato

Comunali Bisceglie, il Tar: ricontare i voti di consigliere mancato

 
Spaccio di droga
Andria, pene definitive per il clan Pesce-Pistillo: arresti nella notte

Andria, pene definitive per il clan Pesce-Pistillo: arresti nella notte VIDEO

 
Il caso a Trani
Il sostegno non c'è, niente scuola il mercoledì per disabile

Il sostegno non c'è, niente scuola il mercoledì per disabile

 
La storia
Brahima: dopo le torture in Libia, l'atleta ivoriano vince torneo di boxe a Taranto

Brahima: dopo le torture in Libia, l'atleta ivoriano vince torneo di boxe a Taranto

 

Ambiente

Mare giallo a Barletta: spettro inquinamento

Continua il fenomeno nelle acque di ponente, con conseguente moria di pesci

Mare giallo a Barletta: spettro inquinamento

Continuano le sorprese giallastre nel mare di Barletta.
Insomma quello che una volta era il migliore dei periodi, ovvero quello settembrini, continua a rivelarsi problematico.
Da Palazzo di Città attraverso una nota fanno sapere che: «In seguito ad alcune segnalazioni, è in atto un sopralluogo nei pressi della Fiumara, da parte di agenti della polizia locale, in forza alla sezione ambientale, disposta dall’assessore comunale all’Ambiente, Ruggiero Passero, d’intesa con il sindaco di Barletta Cosimo Cannito, volto a comprendere quale sia l’origine di una grossa chiazza apparentemente fangosa apparsa in mare questa mattina».
E poi la nota prosegue: «E’ stato anche interessato il Settore Ambiente del Comune. Di quanto accaduto sono state informate la Guardia costiera e l’Arpa Puglia, con la richiesta di effettuare prelievi per capire di cosa si tratti».
episodi precedentiSempre in tema di mare giallo la Gazzetta lo scorso 18 settembre aveva pubblicato una situazione molto simile a quelle di ieri mattina alla litoranea di Ponente.
Ma cosa accade in realtà? È possibile far conoscere ai cittadini il perchè di una simile situazione? Siamo certi che non vi siano sversamenti abusivi a mare?
Intanto non si conoscono ancora gli esiti degli esami relativi alla moria di pesci avvenuta al Canale H lo scorso 5 settembre e denunciata dal nostro lettore Daniele Cascella. Cascella, regista e appassionato della tutela dell’ambiente faceva sapere che: «Alle ore 13.30 circa - prosegue - il "famigerato" Canale H si presentava con un bellissimo color marrone intenso». E poi: «In superficie galleggiavano anche molteplici pesci morti. Pesci che finivano immancabilmente in mare, diventando cibo per la fauna marina ed entrando così nel ciclo alimentare finendo sulle nostre tavole».
Interpellato l’assessore Passero fa sapere che: «Ho scritto e sollecitato per ottenere le risposte da parte degli enti coinvolti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400