Sabato 01 Ottobre 2022 | 06:25

In Puglia e Basilicata

il bando

Basket Brindisi, «New Arena» pronta per settembre 2021

Brindisi, «New Arena» pronta per settembre 2021

Lo ha affermato il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi

30 Aprile 2020

Franco de Simone

Il Consiglio comunale ha approvato (diciannove voti favorevoli ed uno contrario), dandone immediata esecutività, la delibera inerente la variante urbanistica e l’apposizione definitiva del vincolo preordinato all’esproprio dei terreni sui quali sarà costruita la «New Arena». Il prossimo passaggio dell’iter amministrativo è previsto per la metà di maggio, allorquando l’Amministrazione comunale pubblicherà il bando per la realizzazione del progetto esecutivo presentato nei giorni scorsi dalla New Basket Brindisi, in associazione temporanea con le ditte Petito Prefabbricati srl di Salice Salentino e Primiceri spa di Modugno. Se tutto procederà secondo le aspettative generali, a giugno potrebbe essere dato il via ai lavori di costruzione. Tanto dovrebbe portare Brindisi ad avere una struttura polivalente da destinare anche all’attività sportiva, oltre che al sociale, in grado di ospitare settemila spettatori.

Salvo intoppi, la struttura, da quanto dichiarato dal sindaco Riccardo Rossi, potrebbe essere completata entro il settembre il 2021. Il «New Arena» avrà un costo di circa quindici milioni di euro così distribuiti: per il 55 per cento per il tramite di un prestito del Credito sportivo, che graverà sul privato, mentre per il restante 45 per cento sarà coperto da un finanziamento a fondo perduto, mentre il Comune sosterrà un esborso di 750mila euro per le opere di esproprio e di urbanizzazione. Somma, quest’ultima, conseguita tramite residui di mutui accesi negli anni passati e mutui ottenuti originariamente per la realizzazione di altre opere, poi convogliati verso la nuova struttura. Quindi, nessun peso per le casse del Comune, perché i mutui erano già nel perimetro dei debiti.

L'impianto sarà gestito per 40 anni dal privato, prima di passare sotto il controllo dell'amministrazione comunale. Al suo interno non solo basket, ma, come accennato, anche concerti, convegni ed eventi sportivi di varia natura, con un contorno di bar, negozi e ristoranti.

«È un momento importante per la città - ha dichiarato il sindaco Rossi -, perché prosegue un discorso iniziato circa un anno fa. Stiamo parlando di un elemento di attrattività forte, che avrà ricadute economiche. Abbiamo scelto Contrada Masseriola perché lì intendiamo potenziare una cittadella dello sport. Se va bene, potremo forse terminare l’opera per settembre 2021».
Ieri, dunque, è stato portato a termine un ulteriore step. Importante per una città che ha voglia di gettarsi alle spalle speranze spesso restate lettera morta ma che ora si accendono di luce nuova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

i più visti della sezione

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725