Giovedì 20 Settembre 2018 | 23:50

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il caso mazzette

Altamura, il sindaco arrestato
si dimette: il consiglio a casa

Forte è ai domiciliari da luglio, ieri la decisione e il primo giorno del processo. su un presunto giro di favori negli appalti

Altamura, il sindaco arrestatosi dimette: il consiglio a casa

ALTAMURA - Il sindaco Giacinto Forte, ai domiciliari dal luglio scorso per corruzione, e la sua maggioranza hanno rassegnato in blocco le dimissioni ieri pomeriggio. Un esito ormai inevitabile, sia per la paralisi dell’attività consiliare sia per l’incalzare della vicenza giudiziaria e delle scadenze elettorali. Oggi sarà nominato un commissario prefettizio.

Al Comune, sul tavolo della segretaria generale Antonella Fiore, sono arrivate le dimissioni del sindaco e sono state firmate quelle dei 14 consiglieri di maggioranza: il presidente dell’assise Giandomenico Marroccoli e poi Giuseppe Cifarelli, Maria Clemente, Antonio Colonna, Luca Dambrosio, Nicola Dibenedetto, Vincenzo Ferrulli, Onofrio Gallo, Domenico Laterza, Tommaso Lorusso, Nicola Fedele Loizzo, Antonio Petrara, Carlo Scarabaggio e Michele Ventricelli. Ne bastavano tredici, quindi sono efficaci per far decadere gli organi elettivi e la giunta. La maggioranza era composta da Forza Italia, Fratelli d’Italia, Noi per l’Italia e liste civiche anche se questa era la «fotografia» attuale mentre con la vittoria di Forte al ballottaggio in prevalenza gli eletti erano espressione del raggruppamento civico «Giacinto Forte Sindaco». 

Ieri, martedì, è iniziato intanto il processo (una ventina le parti civili) sul presunto giro di mazzette che vede coinvolto anche Forte, in relazione a un solo episodio. L’ormai ex primo cittadino, 48 anni, almeno per ora resterà ai domiciliari perché la seconda sezione penale del Tribunale di Bari (presidente Flora Cistulli) ha rigettato ieri l’istanza di revoca della misura cautelare presentata in apertura di udienza dalla sua difesa. Se il presunto «faccendiere» Roberto Tisci, già vicesegretario Pd di Acquaviva, e l’imprenditore di origine albanese Bertin Sallaku hanno chiesto di patteggiare, per Forte (assistito dagli avvocati Antonio Maria La Scala e Giovanni Moramarco) e per l’altro imprenditore imputato Michele Fatigati, socio di Sallaku, assistito dagli avvocati Maria Gurrado e Vito Fatigati, il processo è appena iniziato.

Al centro dell’inchiesta coordinata dai pm Claudio Pinto e Marco D’Agostino e condotta da Carabinieri e Finanza, presunti favori negli appalti di numerosi Comuni di Terra di Bari. Per Forte, sostanzialmente, l’accusa è di avere preso una mazzetta da 15mila euro da Sallaku, con l’intermediazione di Tisci, per favorire la «Besa Costruzioni» dell’albanese in relazione a un solo episodio, un appalto relativo al «riutilizzo a fini irrigui delle acque reflue affinate licenziate dal depuratore a servizio dell’abitato di Altamura». Un intervento al quale il Comune era stato ammesso con riserva del finanziamento da parte della Regione Puglia. Tisci, in un memoriale dal carcere, ha fatto delle ammissioni su molte vicende dell’inchiesta ma ha negato di avere dato soldi a Forte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Vitali (FI): «Sull’ex senatore azzurroora la palla passa al partito nazionale»

Vitali (FI): «Sull’ex senatore azzurro ora la palla passa al partito nazionale»

 
Zullo per superare la legge Merlin: «Riapriamo le case chiuse»

Zullo: «Riapriamo le case chiuse per superare la legge Merlin»

 
Massimo Mazzilli

Il sindaco di Corato si dimette:
«Atto non revocabile»

 
Porto Bari diventa il primo scalo smart d'Italia: premiato a Ferrara

Porto Bari diventa il primo scalo smart d'Italia: premiato a Ferrara

 
Mozzarelle e salumi Dop contraffatti: sequestri tra Bari e Parma

Mozzarelle e salumi contraffatti: sequestri tra Bari e Parma

 
Bari, una superauto creata dagli studenti: ecco la monoposto da corsa

Bari, una superauto creata dagli studenti: ecco la monoposto da corsa

 
M5S, chiede dimissioni Mangano: «Condannato per violenza sessuale non rappresenti la Puglia»

M5S, chiede dimissioni Mangano: «Condannato per violenza sessuale non rappresenti la Puglia»

 
Fiera del Levante, scoperti dalla Guardia di Finanza 120 bagarini

Fiera del Levante, scoperti dalla Guardia di Finanza 120 bagarini

 

GDM.TV

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 
La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 
Bari, anziano cade in un pozzoil salvataggio dei Vigili del fuoco

Bari, anziano cade in un pozzo
il salvataggio dei Vigili del fuoco Vd

 

PHOTONEWS