Lunedì 19 Novembre 2018 | 00:08

NEWS DALLA SEZIONE

L'indagine
Qualità della vita, Bolzano al top: male il Sud, Bari 103esima

Qualità della vita, Bari scende al 103esimo posto, Potenza perde 20 posizioni

 
La polemica sui social
Tutti contro le luminarie di Polignano, i commenti social: «Andate a rubare a S. Nicola»

Polignano, pro e contro le luminarie: «Andate a rubare a San Nicola». «Non siete obbligati» VOTA IL SONDAGGIO

 
Nel rione San Paolo
«Comizio» a Bari con la pistola in mano: arrestato 29enne

«Comizio» a Bari con la pistola in mano: arrestato 29enne

 
Aria di Natale
Bari, in arrivo un giardino a forma di stella e i mercatini natalizi

Bari, in arrivo un giardino a forma di stella e i mercatini natalizi

 
settimana della Cucina italiana nel mondo
Emiliano vola in Albania per promuovere la Puglia «come stile di vita»

Emiliano vola in Albania per promuovere la Puglia «come stile di vita»

 
Il dossier del «Sole 24 Ore» con «Statista»
Il Gruppo pugliese Maiora e la Prestige S.r.l.tra le aziende «leader della crescita 2019»

Il Gruppo pugliese Maiora e la Prestige S.r.l.
tra le aziende «leader della crescita 2019»

 
Decisione della Cassazione
Bari, appalti truccati all'Arca: arresto bis per l'ex direttore

Bari, appalti truccati all'Arca:
arresto bis per l'ex direttore

 
A Bari
Sopralluogo di Decaro, a fine anno riapre il Teatro Piccinni

Sopralluogo di Decaro, a fine anno riapre il Teatro Piccinni

 
Nei guai un circolo nautico
Specchio d'acqua occupato abusivamente, sequestro a Mola

Specchio d'acqua occupato abusivamente, sequestro a Mola

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

disagi in città

Bari, via Sparano groviera
rovinose cadute nel «salotto buono»

buche a via sparano

di DANIELA D'AMBROSIO

BARI - Il cantiere di via Sparano procede a grandi passi. I lavori non si fermano neanche di domenica perché Comune e impresa, in corsa contro il tempo, cercano di rispettare le scadenze, almeno quelle più a portata di mano. E la promessa fatta dal sindaco è quella di sospendere ogni attività il 6 dicembre per consegnare la strada alle maratone del regalo di Natale con il miglior aspetto possibile.

Secondo il programma entro la festa liturgica di San Nicola saranno completi a partire da corso Vittorio Emanuele, tutti gli isolati fino all'angolo di via Putignani, con i relativi salotti Porta Bari e Moda, già completi, il salotto del Culto, in lavorazione, e il tratto compreso tra via Calefati e via Putignani che non avrà nessun tipo di sedute.

In tutto questo, però, il resto della strada langue e le condizioni dei marciapiede, oltre a quelle dell'asfalto, martoriate dai lavori dei sottoservizi, gridano aiuto. Ed è davvero difficile pensare all'affluenza straordinaria di Natale, alle solite migliaia e migliaia di persone in giro per compere, costrette a fare lo slalom fra una buca, una pozzanghera, uno spigolo e un dislivello.

Alle lamentele e agli allarmi che arrivano dai commercianti, cominciano a sommarsi gli incidenti. L'altro ieri sera in via Sparano, sull'isolato tra via Putignani e via Principe Amedeo, una signora ha perso l'equilibrio su un gruppo di mattoni mal posizionati, procurandosi una brutta caduta e qualche ferita, per fortuna non troppo grave. Ma i vigili urbani accorsi, in attesa dell'arrivo dell'ambulanza, hanno raccontato di un altro incidente simile, avvenuto la settimana scorsa, da cui un'altra malcapitata signora è uscita con una brutta frattura del femore. La preoccupazione è alta perché, se è vero che il Comune si vedrà piovere qualche richiesta di risarcimento danni, è altrettanto vero che non è piacevole rischiare una frattura per una passeggiata. E il risultato è sempre lo stesso: la progressiva disaffezione dal centro.

«Abbiamo fatto una contestazione a tutti i soggetti che hanno lavorato ai sottoservizi - dice l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso - chiedendo il ripristino della pavimentazione, senza buche o discontinuità e mi risulta che Enel e Aqp siano già intervenuti in alcuni tratti, presumibilmente non hanno finito. Certo sono tutti informati del fatto che qualsiasi accadimento nell’area interessata dai loro lavori sarà a loro carico».

«Ovviamente - aggiunge - non chiediamo di rifare la pavimentazione, visto che quelle aree non sono ancora state interessate dal cantiere, ma cemento e asfalto devono essere lasciati in condizioni regolari e senza buche».

«Noi sgombereremo la strada entro il giorno 6 - conclude Galasso - abbiamo già concordato con l’Amiu una pulizia straordinaria e tutto deve essere in ordine per quella data, a partire dalla quale è l’ipotizzabile una grande affluenza di persone. Farò un ulteriore sollecito e una ricognizione puntuale insieme ai nostri tecnici, contestando ai singoli soggetti le varie responsabilità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • revisore

    19 Novembre 2017 - 10:10

    Più di Augusto e Vespasiano,più di Pericle ed Alessandro il Grande,più di Serse e del Re Sole, più di tutti insomma il sindaco De Caro sarà ricordato per le sue mirabilia,i capolavori che lascerà in eredità urbi et orbi.

    Rispondi