Domenica 20 Gennaio 2019 | 10:24

NEWS DALLA SEZIONE

Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

A Casamassima

L'acqua torna potabile
sindaco revoca il divieto

Casamassima, allarme acquaIntossicati bimbi e adulti

BARI - Il sindaco di Casamassima, su proposta della Asl, ha ritirato l’ordinanza sindacale che vietava di bere l’acqua distribuita nella rete pubblica. Lo comunica l’Acquedotto Pugliese. La vicenda della contaminazione dell’acqua, provocato dalla rottura di una delle due condotte che alimentano l’abitato, aveva provocato diversi casi di malore tra adulti e bambini e la presentazione di denunce alla Procura.

Sono state confermate le analisi di Acquedotto Pugliese - è detto nella nota - che già a partire dal 10 maggio attestavano l'assenza di concentrazioni batteriche e il rientro dei valori di potabilità nella norma. L’Amministrazione comunale ha "ordinato che chiunque disponga di serbatoi e riserve idriche collegate alla rete idrica pubblica, provveda ad effettuare disinfezione e sanificazione delle riserve idriche secondo le indicazioni fornite dall’Asl». Su richiesta dell’Amministrazione comunale, prosegue il servizio alternativo di rifornimento idrico potabile con autobotti, messo a disposizione da Aqp.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400