Domenica 14 Agosto 2022 | 05:46

In Puglia e Basilicata

Trasporti

Neppure il Pnrr fa correre i treni sulla Napoli-Bari

Bari-Napoli, il treno diretto torna dopo 20 anni: due collegamenti al giorno

I lavori dell’Alta capacità ferroviaria finanziati con il piano europeo che dovrebbe terminare nel 2026. Eppure non finiranno prima del 2027

16 Maggio 2022

Massimiliano Scagliarini

BARI - Gli ultimi 2 miliardi per l’alta capacità ferroviaria tra Napoli e Bari sono stati prelevati dal Pnrr, il maxipiano europeo per il rilancio dell’economia che pone come obiettivo la realizzazione delle opere entro il 2026. Ma a rispettare il termine non ce la faremo neppure questa volta. Perché a più di vent’anni dal primo progetto per unire con un doppio binario veloce le principali città continentali del Mezzogiorno, il ministero delle Infrastrutture è costretto ad ammettere che il cuore centrale dell’opera - il tunnel sotto l’Irpinia - non sarà pronto prima del 2027. E dunque quell’obiettivo sbandierato da almeno 11 governi (il primo fu il Berlusconi-bis con la sua Legge obiettivo), cioè di collegare Bari a Roma via treno in tre ore, è ancora di là da venire.

È il gioco delle tre carte ferroviario, se solo si ricorda che nel 2008 il termine dei lavori era fissato al 2015. Ma è anche...

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725