Lunedì 26 Settembre 2022 | 21:47

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Il lutto

Acquaviva dice addio al partigiano Filippo Tafuni, «si arrende» dopo 100 anni

Acquaviva dice addio al partigiano Filippo Tafuni, «si arrende» dopo 100 anni

Il partigiano centenario Filippo Tafuni ha cessato di vivere. Nei giorni scorsi ha ricevuto la tessera dall’Associazioni nazionale partigiani d’Italia, in quanto autentico patrimonio di valori e di memoria, uomo della resistenza e simbolo dell’antifascismo

02 Marzo 2022

Franco Petrelli

ACQUAVIVA - La notizia della dipartita del partigiano Filippo Tafuni lascia Acquaviva in una profonda costernazione. È venuto a mancare all’età di 100 anni, pochi giorni dopo aver ricevuto la tessera dall’Associazioni Nazionale Partigiani d’Italia in virtù di una iniziativa di Pasquale Martino e di Ferdinando Pappalardo. Sui social, tra gli altri, Teresa Mastromatteo ha scritto: «Un pezzo di storia. Onore al merito». Uomo della Resistenza, caro Filippo Tafuni non può che definirsi un autentico antifascista e un simbolo della democrazia che lascia in consegna quell’indispensabile patrimonio morale e civico in particolare alle nuove generazioni. Un esempio per i giovani, al di là di qualsiasi retorica e frase di circostanza, testimonianza di quegli ideali di libertà, di pace e di democrazia verso i quali il compianto Filippo Tafuni è vissuto ed ha orientato la sua esistenza.
Pasquale Martino, presidente Provinciale Anpi Bari, ieri pomeriggio ha commentato: «Con Tafuni se ne va uno degli ultimi combattenti per la libertà nella nostra Regione. Di fronte all’alternativa fra consegnarsi ai nazisti o fuggire e, invece, lottare con i partigiani in terra straniera ha scelto questa seconda via. Fu parte integrante del grande movimento antifascista internazionale». Visibilmente commosso, Martino aggiunge: «Se ne va anche l’ultimo combattente per la libertà».
Tanti gli amici, oltre ai congiunti, che serbano di lui un grande ricordo. Il sindaco Davide Carlucci nell’esprimere le condoglianze a tutta la sua famiglia, ha dichiarato: «La sua storia sia di monito oggi che i lampi di guerra si tornano a scorgere su un orizzonte prossimo a noi. Il fascismo e qualsiasi forma di nazionalismo, totalitarismo o imperialismo vanno sempre combattuti. In nome della democrazia dei popoli».

L'addio della nipote su Facebook: «Non ti dimenticheremo mai» - «Voglio immaginarti a riavvolgere il nastro di questo viaggio lungo un secolo, e a commuoverti come in questa foto. Anche stavolta, per l'ultima volta, hai avuto un tempismo eccezionale. Hai lasciato che si compiesse la festa che tanto desideravi e meritavi», cosi ha commentato la nipote del centenario in un post d'addio al nonno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725